C’era una volta… Gioco e Giocattolo: festival per bambini con ingresso gratuito

13 Feb

giocoegiocattolo16 Febbraio – 24 Marzo 2013
INGRESSO LIBERO
Mostre, spettacoli teatrali, proiezioni cinematografiche, concerti, laboratori di teatro e attività artistiche per bambini al MACRO Testaccio.
Dopo il grande successo della prima edizione – circa 20 mila visitatori – torna il festival “C’era una volta..”, voluto e promosso dall’Assessore alle Politiche Culturali e Centro Storico, Dino Gasperini.

Tema della seconda edizione, “Gioco e Giocattolo”. Principio guida del festival è l’edutainment, che mira ad educare giovani e giovanissimi, intrattenendoli. In questo caso, l’intrattenimento interessa tutta la famiglia con attività pensate per essere fatte insieme e favorire il dialogo tra generazioni.
Numerose le novità in programma.

Primo Festival romano degli animatori per Bambini Per la prima volta, i migliori animatori per bambini della Capitale, faranno giocare insieme i piccoli ospiti in un vero e proprio contest, il 17 febbraio dalle 11 alle 19. In programma, giochi, spettacoli, bolle di sapone e attività. Sul palco, Magopaolo, Roberto Ciccia al Sugo, Mariajosè e Rudy.

Mostra
“Gioco e giocattolo” è il tema della collettiva di arte contemporanea, che spaziando tra pittura, scultura e fotografia, riunisce artisti italiani e stranieri, diversi per tecniche, stile, generazione e ispirazione. Esposte numerose opere realizzate appositamente per l’occasione.
In mostra: Claudio Ascenzi, Lidia Bachis, Stefano Bolcato, Jaime Branco de Carvalho (Portogallo), Erica Calardo, Erica Capone, Valentina De Martini, Silvia Faieta, Massimo Fedele, Graziano Lovatelli, Mimmo Frassineti, Enrico Frusciante, Gabriels, Stefano Gentile, Idea Kalì, Jocelyn Grivaud (Francia), Yorgos Kypris (Cipro), Emilio Leofreddi, Lucinda Lyons (Gran Bretagna), Andrea Mete, Luisa Montalto, Stefano Pilato, Natascia Raffio, Massimo Sansavini, Natalie Shau (Gran Bretagna) Yoko D’Holbachie (Giappone), Elio Varuna, Francesco Visalli.
Esposta anche una serie di rodovetri delle serie animate anni Settanta/Ottanta, per insegnare ai bambini come nasce un cartone animato. Una sezione sarà dedicata a una collezione di automata del Modern Automata Museum (Rieti).

Videogame e tecnologia
All’interno del percorso espositivo, una sala, a cura di Vigamus-The Video Games Museum of Rome, sarà interamente dedicata al videogioco, con postazioni gioco, tra flipper, consolle, biliardini, cabinati anni 70/80 e Wii.
Nelle sale espositive, inoltre, La Società Dante Alighieri propone due postazioni dedicate alla lingua italiana: nella prima è possibile mettere alla prova la propria conoscenza dell’italiano attraverso quiz sui principali dubbi linguistici; nella seconda viene spiegato, grazie a un divertente filmato animato, il processo di arricchimento del vocabolario italiano: parole che vengono create o arrivano da altre lingue, che invecchiano e scompaiono, che cambiano di significato e si specializzano per nuove esigenze.

Spettacoli teatrali
Musica, gioco e videogioco, astronomia sono alcuni dei temi degli spettacoli che si alterneranno sul palco a cura di compagnie specializzate nel teatro per tutta la famiglia. A grande richiesta torneranno in scena gli Accettella, con il nuovo spettacolo “Un mondo di marionette”, e Gocce di Arte, da “Che fine ha fatto Peter Pan” a “Brillastella”, fino alle “Favole Ricisuoniche” a cura del progetto EcoMusicArt. Teatro accessibile con “Videogioco ma non troppo”, a cura dell’associazione Li.Fra, spettacolo per adulti e bambini interattivo e interamente accessibile, con immagini, fumetti, retroproiezioni.

Musica
Vari gli appuntamenti con la musica. La musica per bambini diventa rock con le note di Bombay Talkie nel concerto inaugurale. La musica si fa fiaba nello spettacolo, in anteprima assoluta, “Storie di Note”. Concerto e laboratorio si incontrano negli spettacoli de I Certi Sesti, musica jazz dal vivo e animazione per insegnare ai più piccoli l’ascolto della musica ma anche come costruire strumenti musicali. Il 17 marzo, inoltre, ad esibirsi dal vivo in un mini-concerto delle loro canzoni saranno le fatine Winx.

Laboratori
Numerose le lezioni per imparare giocando. Sono previsti corsi di teatro per adulti e bambini a cura di Gocce di Arte, costruzione di automata a cura del Modern Automata Museum, lezioni di arte a cura dei Servizi Educativi del Palaexpo, progettazione virtuale a cura di Vigamus e costruzione di strumenti musicali a cura di Certi Sesti.

Cinema
Articolata la programmazione cinematografica. Nell’ambito delle celebrazioni per il decennale della morte di Alberto Sordi, la Sala Cinema ospiterà il film “I diavoli volanti” diretto nel 1939 da Edward Sutherland con Stanlio e Ollio e Alberto Sordi doppiatore di Oliver Hardy in Italia.
A tutta animazione. Quest’anno, l’attenzione è interamente dedicata alla produzione italiana della Rainbow.
Per tutta la durata del festival, saranno trasmessi in proiezione continuativa episodi delle serie animate “Winx e “Huntik”. Sabato e domenica, invece, saranno proiettati i tre lungometraggi delle Winx. La Casa del Cinema, ogni sabato e domenica, alle ore 11, inoltre, ospiterà proiezioni di titoli per tutta la famiglia.

Grande Festa Finale
La festa di chiusura del festival si terrà al parco Rainbow Magicland. Ricco il programma che va dall’anteprima mondiale del film di animazione “Gladiatori di Roma” in 4D allo spettacolo “Tutti pazzi per il Musical”, fino ad arrivare alla parata conclusiva.
Sarà offerto l’ingresso gratuito al parco a tutti i bambini di Roma fino a 10 anni.

MAGGIORI INFORMAZIONI

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: