VERD&ANTICO: visite guidate gratuite dedicate alla Primavera Romana 2013

2 Apr

coopculturae_id_evento_106_579VERD&ANTICO: visite guidate gratuite dedicate alla Primavera Romana. 
Le forme della bellezza classica incontrano l’armonia della natura nella primavera della Capitale

Un’immersione primaverile nel patrimonio artistico della città e nei suggestivi spazi aperti, giardini e orti della Capitale. Paesaggio e cultura, storia e arte, architettura e urbanistica: un emozionante viaggio dai tempi dell’antichità classica fino ad arrivare ai giorni nostri in cui si intrecciano espressione figurativa e ambiente.
Grazie all’incontro tra CoopCulture, il Dipartimento  di Scienze dell’Università Roma Tre, Sketchcrawl Roma – Drawing Marathons from around the worldS, il Gruppo Astrofili Hipparcos e il foto editor Stefano Simoncini, sono stati ideati una serie di incontri, percorsi tematici, laboratori, visite guidate, conferenze e  riprogettazione di  aree verdi, finalizzati alla sensibilizzazione di un pubblico composto da adulti e bambini nei confronti dei  beni artistici e dell’ ambiente.Il progetto si propone di sperimentare un modello innovativo per la diffusione delle conoscenze ambientali, geologiche, astronomiche attraverso il coinvolgimento di soggetti diversi per età, professione, cultura e distribuzione territoriale: appuntamenti da effettuarsi nei siti archeologici e storici di interesse geologico, astronomico, botanico e itinerari tematici strettamente connessi con le tradizioni e le specificità del territorio.

Un calendario di appuntamenti nei seguenti siti: Terme di Caracalla, Basilica di S.Maria degli Angeli, Musei Capitolini (Giardino del Campidoglio), Museo Nazionale Romano alle Terme di Diocleziano, Comprensorio Archeologico di S.Croce in Gerusalemme, a Villa dei Quintili e tenuta di S.Maria Nova.

La partecipazione agli eventi è gratuita e fino ad esaurimento posti.
Prenotazione consigliata al numero 06 39967301.
Il pagamento del biglietto di ingresso ai musei, ove previsto, è da effettuarsi direttamente in biglietteria del sito il giorno stesso dell’evento.

Terme di Caracalla
23 marzo ore 10.00 e ore 15.00
Visita archeologica
Le Terme di Caracalla:  architettura antica tra il verde dell’Aventino
I partecipanti saranno intrattenuti da un momento di mediazione culturale in cui, un archeologo specializzato in comunicazione illustrerà l’area archeologica delle Terme di Caracalla e  descriverà i grandiosi ambienti del complesso. Durante la visita saranno evidenziate le caratteristiche architettoniche e l’apparato decorativo dell’edificio termale, oltre alle diverse funzioni di ogni singolo ambiente. Saranno inoltre presentati quegli aspetti di vita quotidiana inerenti lo svago,  la cura del corpo e l’organizzazione del complesso termale. Si tratterà anche degli anni dell’oblio del complesso.
Per adulti e bambini dai 5 ai 12 anni

Terme di Caracalla – Spazio Giardino
23 marzo ore 11.00 e ore 16.00
Laboratorio di pittura per adulti
Romantiche Rovine: pittura en plein air
Un gruppo di acquarellisti guidati dall’esperienza e l’abilità di Fernando Cinquegrani, membro del Gruppo Skeetchcrawl Roma, saranno invitati ad interpretare personalmente il suggestivo paesaggio dell’area archeologia del complesso termale, all’insegna della sua particolare filosofia: “…intendere i disegni come diari di viaggio, senza particolari pretese artistiche e  trovare il piacere della creazione artistica semplicemente nello star seduti all’ombra di un albero a guardare romanticamente l’orizzonte” .
Per adulti e bambini dai 5 ai 12 anni

Basilica di S. Maria degli Angeli
La meridiana di S. Maria degli Angeli e l’equinozio di primavera
6 aprile ore 11.00
Visita storico astronomica
Un astronomo spiegherà ai partecipanti i segreti delle meridiana che da quasi tre secoli, sul pavimento della basilica di Santa Maria degli Angeli,  segna il passare del tempo e lo svolgersi delle vicende umane.  Da molti anni questo monumento della scienza e dell’arte è caduto nell’oblio quasi completo, trascurato  anche dai più attenti visitatori della basilica. Il percorso sarà un’  occasione per  interrogarsi sugli splendidi disegni dei segni zodiacali, cercando  di capire il significato di tutti i numeri allineati tra di essi, lo scopo di un’opera che misteriosamente attraversa in diagonale tutta la struttura e le connessioni con l’equinozio di primavera.
Per adulti

Musei Capitolini Giardino del Campidoglio
Una verde passeggiata in Campidoglio: botanica e geologia  dalla Rupe Tarpea all’Arx Capitolina
18 maggio ore 16.00
Itinerario naturalistico
Un geologo e un botanico del Dipartimento di Zoologia, Botanica e Geologia dell’Università Roma Tre,  sveleranno la storia naturale del colle. Si tratterà della conformazione del territorio e delle particolari caratteristiche geologiche che lo contraddistinguono e che hanno avuto un ruolo decisivo nella storia di Roma: un aspetto spesso sottovalutato, se non del tutto ignorato, dalla maggior parte degli storici. Il percorso che viene proposto mostra come, nonostante la “copertura” da parte degli edifici, sia possibile riconoscere i condizionamenti del substrato geologico nell’evoluzione dell’urbanizzazione della città, a partire dai primi insediamenti.
Condizionamenti che gli antichi Romani ben conoscevano, ma che i costruttori moderni sembrano aver dimenticato. Al tempo stesso saranno trattati gli aspetti naturalistici, delle piante e dei fiori presenti nel giardino storico che affiancano la monumentale cordonata, accesso alla piazza, e che crescono spontaneamente sulle rocce della leggendaria Rupe Tarpea.
Per adulti – si consigliano scarpe da trekking

Museo Nazionale Romano alle Terme di Diocleziano

Il Chiostro di Michelangelo e gli Orti dei Certosini
14 aprile ore 10.30 e 16.00
Visita storico naturalistica
I partecipanti accompagnati da uno storico dell’arte e da un botanico avranno l’opportunità di scoprire uno dei luoghi, forse meno conosciuti, ma sicuramente tra i più suggestivi, di Roma: il monumentale Chiostro della Certosa di S. Maria degli Angeli e dei Martiri che, con i suoi 10.000 metri quadrati di superficie e i suoi bracci di 100 metri, scanditi ciascuno da 100 colonne monolitiche, è uno dei più grandi d’Italia. Lungo le pareti, originariamente concepite come passaggi coperti della Certosa, sono oggi esposte sculture, sarcofagi, altari e basi di statue dell’età imperiale. Lo spazio scoperto è arredato da siepi,  alberi e piante che saranno oggetto di un’attenta spiegazione scientifica. Nel percorso di visita saranno inclusi luoghi normalmente non aperti al pubblico: uno dei giardini un tempo orto dei monaci.
Per adulti

Piccoli giardini di erbe aromatiche
14 aprile ore 10.30 e 16.00
Laboratorio storico naturalistico
Dopo aver svolto una visita guidata al Chiostro di Michelangelo sulla storia della basilica di S. Maria degli Angeli e della vita quotidiana condotta dai monaci Certosini, in laboratorio i piccoli partecipanti potranno realizzare un giardino “a misura di bambino” insieme ad un botanico ed un erborista: un’opportunità per prendere confidenza con  il concetto degli antichi orti dei semplici coltivati dai monaci, conoscere le più comuni erbe aromatiche e spezie, le necessarie cure colturali, il perché sono definite “aromatiche” e  come possono essere utilizzate in cucina. Inoltre, sarà possibile esaminare, nelle linee essenziali, l’anatomia e la fisiologia di tali piante, perché una maggiore conoscenza dei meccanismi vitali, possa avvicinare i presenti  ad una maggiore comprensione di questi organismi viventi che, come tali, vanno curati ed accuditi con amore e costanza.
Per bambini (dai 6 -12 anni)

Siamo al verde: parliamone
31 maggio ore 18.00
Incontro/conferenza con opinionisti e specialisti sul tema degli spazi verdi, del rispetto dell’ambiente,  dell’orto-giardino e dell’economia di decrescita felice, questioni che risvegliano interesse per il loro valore di riscoperta dei sapori naturali, della coltivazione biologica e della produzione di verdure a chilometri zero, sull’onda di una tendenza internazionale che ha visto scendere in campo anche Michelle Obama.
Per tutti

Comprensorio Archeologico di S. Croce in Gerusalemme
L’Orto Monastico di S.Croce in Gerusalemme
13 aprile ore 11.00 e 15.00, 11 maggio ore 11.00 e 16.30
Visita archeonaturalistica
Guidati da un archeologo i partecipanti conosceranno  i resti della residenza imperiale dei Severi, composta da vari nuclei monumentali e circondati da un ampio giardino e da un anfiteatro: l’unico conservato a Roma oltre al Colosseo. Nell’area archeologica si potranno inoltre visitare il Circo Variano, di cui sono visibili alcuni ambienti di sostegno della cavea e l’inglobamento dell’Acquedotto Claudio nel circuito delle Mura Aureliane. Insieme ad un esperto botanico sarà anche possibile godere della bellezza  e dei profumi dell’orto-anfiteatro, la cui sapiente ristrutturazione risale a pochi anni fa  ed è stata a cura dell’architetto Paolo Pejrone. L’area è stata restituita alla coltivazione di ortaggi, fiori, frutti ed essenze conservando la possibilità di visitare le strutture archeologiche sottostanti, e i recenti lavori hanno anche  rinnovato la simbologia cristiana dello spazio verde.
Per adulti

Villa dei Quintili

Passeggiata naturalistica sull’Appia Antica
6 aprile ore 15.30
Itinerario naturalistico
Una passeggiata per conoscere le bellezze naturali dell’Appia Antica, la regina viarum, accompagnati dalla competenza scientifica di un botanico, un geologo e di un archeologo. Si tratterà in particolare dell’aspetto fisico del territorio del Parco la cui la morfologia attuale è il risultato dell’attività del Vulcano Laziale (le cui prime eruzioni risalgono a circa 600.000 anni fa), dell’azione modificatrice degli agenti atmosferici, dei corsi d’acqua e degli interventi antropici.  Le numerose fasi di attività succedutesi nel corso dell’evoluzione del distretto vulcanico dei Colli Albani hanno determinato la formazione di un edificio costituito in prevalenza da depositi piroclastici e lave, troncato alla sommità da un’ampia caldera.
Per adulti

Appiappiedi
21 aprile ore 10.00, 10.10, 10.20, 10.30
Itinerario archeonaturalistico
Una passeggiata speciale dedicata all’illustrazione dell’area archeologica della Villa dei Quintili, ad un tratto della Via Appia antica, quella che i romani stessi definivano la regina viarum, per finire all’imponente e suggestivo Mausoleo di Cecilia Metella. Durante la visita sarà possibile individuare i diversi nuclei residenziali del complesso ed i resti della  sontuosa e ricercata decorazione della Villa dei Quintili. Si prosegue poi su quel tratto dell’Appia Antica su cui si affacciava la villa con importanti resti di monumenti funerari come quello  degli Orazi e Curiazi, di Ilarius Fuscus e di Rabirius Postumus, per concludersi al Mausoleo di Cecilia Metella e al Castrum Caetani con lettura di brani inerenti al Grand Tour.
Per tutti

Scat-tare!!!
18 e 19 maggio dalle ore  10.00 alle ore 18.00
Laboratorio
Un laboratorio di fotografia in cui, attraverso la guida di un fotografo, i partecipanti verranno introdotti al mondo della fotografia applicata all’archeologia  Le aree archeologiche dell’Appia presso l’ex Cartiera Latina, sede della mostra fotografica RITRATTO DI UNA CITTÀ . Roma raccontata dai fotografi di Naked City Project, saranno presentate brevemente da un archeologo e offriranno inoltre la possibilità di affrontare i temi della tutela e della valorizzazione.  In occasione della mostra fotografica, il curatore  Stefano Simoncini e un noto fotografo,  tratteranno del ruolo della fotografia per lo studio dei siti archeologici e dello sviluppo, nel tempo, delle tecniche fotografiche, dall’unicità delle prime fotografie all’infinita riproducibilità delle immagini fotografiche di oggi. Verranno poi fornite le nozioni basilari per eseguire una fotografia “corretta” (scelta del soggetto, inquadratura, composizione dell’immagine, prospettiva e profondità di campo, uso della luce ) e saranno analizzati gli errori più comuni e frequenti. L’attività si pone l’obiettivo di potenziare la funzione dell’area archeologica come centro attivo di cultura e di educazione, di sviluppare la capacità di osservazione e di critica rispetto all’ambiente e di educare alla conoscenza e al rispetto del patrimonio archeologico e ambientale come bene della collettività.   Per adulti e ragazzi

Mausoleo di Cecilia Metella
Passeggiando sotto le stelle
8 giugno  ore  20.30
Itinerario tematico
Una suggestiva passeggiata notturna lungo un tratto dell’Appia Antica fino al Mausoleo di Cecilia Metella, sotto la luce delle stelle, dedicata a coloro che vogliono imparare ad orientarsi nel cielo, riconoscendo le principali stelle e costellazioni della primavera e dell’estate. Saranno visibili, Saturno con gli anelli e le sue lune ghiacciate, gli ammassi stellari e globulari che caratterizzano il famoso triangolo dell’estate. Un’occasione di osservazione e conoscenza scientifica, ma anche di riscoperta delle mitologie astrali che hanno influenzato le radici culturali delle civiltà mediterranee.
Per adulti – si consiglia abbigliamento comodo

MAGGIORI INFORMAZIONI

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: