Bernini, Borromini e la leggenda sulla fontana dei Quattro Fiumi a Piazza Navona

17 Feb

La scultura detta fontana dei Quattro Fiumi (o anche solo fontana dei Fiumi) si trova a Roma al centro di piazza Navona (davanti alla chiesa di Sant’Agnese in Agone, realizzata su progetto di Borromini) ed è stata ideata e plasmata dallo scultore e pittore Gian Lorenzo Bernini tra il luglio 1648 ed il giugno 1651 su commissione di papa Innocenzo X, in piena epoca barocca, durante il periodo più fecondo di questo artista.
Una leggenda, molto popolare ancora ai giorni nostri, è legata alla rivalità tra il Bernini e l’altro grande maestro del barocco, il Borromini. Si tramanda infatti che la statua del Rio della Plata tenga alzato il braccio per ripararsi dall’eventuale crollo del campanile o della cupola della prospiciente chiesa di Sant’Agnese in Agone e per sorreggere i suoi resti; ugualmente la statua del Nilo si copre il volto per non doverla vedere (in realtà, la copertura della testa è dovuta al fatto che quando fu realizzata non se ne conoscevano ancora le sorgenti). Si tratta di un evidente anacronismo storico, poiché la fontana fu realizzata tra il 1648 e il 1651, mentre la chiesa di Sant’Agnese in Agone fu iniziata dal Borromini non prima del 1652.

Fonte: Wikipedia

VEDI ANCHE:

Annunci

2 Risposte to “Bernini, Borromini e la leggenda sulla fontana dei Quattro Fiumi a Piazza Navona”

  1. Èrpio 18 febbraio 2014 a 9:20 pm #

    È pure vero che, per le motivazioni che avete giustamente evidenziato, la leggenda fa un po’ d’acqua (e se leggerete il resto del commento sarà proprio il caso di dirlo) ma tant’è, mi piace ricordarla tale e quale come il ponentino che, ancora oggi, soffia tra le vie ed i vicoli della mia amata ed intramontabile città.

    Terminata la chiesa di S. Agnese ad opera del Borromini, il Bernini innalzò la fontana monumentale rappresentando alcune delle figure, simboli di vari fiumi, voltate di spalle alla chiesa.

    Soprattutto un dio fluviale nell’ atto di coprirsi gli occhi inorridito alla vista della facciata di S.Agnese.

    Il Borromini, indispettito e bramando vendetta, trovò un errore nei calcoli fatti dal Bernini.

    La fontana non avrebbe potuto funzionare a lungo a causa di un insufficente approvvigionamento d’acqua.

    Purtroppo l’impazienza ed i continui sberleffi subiti lo portarono, una sera, a tradirsi confessando ad alta voce ciò che sapeva.

    Tra quelli che ascoltarono lo sfogo c’era anche un giovane allievo del Bernini che riferì subito l’accaduto al maestro.

    Quest’ultimo, conoscendo la grande abilità tecnica del Borromini, si affrettò a riesaminare i calcoli.

    Ma pur intuendo l’errore non riuscì a trovarne la causa.

    Dovette ricorrere così ad un espediente.

    La casa del Borromini era accudita da una zitella bruttina ed anzianotta che avvicinata dal giovane allievo del Bernini e cedendo alle sue lusinghe lo fece entrare in casa.

    A questo punto fu facile per lo scaltro ragazzo scoprire gli appunti dei calcoli e risolvere il rebus.

    La fontana del Bernini non avrebbe ben funzionato poichè lungo il percorso l’acqua veniva rubata da una piccola fontanella.

    A questo punto il Bernini apportò le adeguate modifiche ed il giorno dell’inaugurazione, ma anche quelli a seguire, tutto funzionò alla perfezione.

  2. Domenico Carobolo 11 agosto 2014 a 7:37 pm #

    Si racconta anche che, pur ancora non realizzata Sant’Agnese, il Bernini avesse potuto comunque vedere i progetti del Borromini. E si racconta ancora che, in risposta al braccio alzato del Rio De La Plata del Bernini (segno di terrore per il crollo imminente della chiesa), il Borromini abbia scolpito Sant’Agnese col braccio destro portato sul cuore, come per dire: “in fede mia non crollo”. O, detto in modo più attuale: “stai sereno”!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: