L’ospedale delle bambole in via Ripetta

7 Mar

Curiosità romane: il suggestivo Ospedale delle Bambole in via Ripetta, di Restauri Artistici Squatriti.

Una delle vetrine più pittoresche di Roma: è l’Ospedale delle Bambole, un negozio storico di restauro in via Ripetta.

Vicinissimo a Piazza del Popolo, nel centro storico di Roma, si trova un negozietto che può facilmente passare inosservato ai turisti, tra i negozi alla moda e i locali di fast-food. La sua insegna recita “Restauri Artistici Squatriti: Ospedale delle bambole”: di questo si tratta, un minuscolo laboratorio di restauro della famiglia Squatriti, un ospedale per le bambole dove i giocattoli antichi vengono trattati con amore e delicatezza.

Conosciuto dai romani come ¨il negozio del terrore¨ della città, a causa della sua inquietante vetrina piena di teste, braccia e gambe di bambole e di una collezione di BUHOS, si tratta di un luogo che vale la pena vedere, anche solo per la particolarità della sua attività.

Attualmente gestito da Federico Squatriti e da sua madre Gesolmina, di 76 anni, in questo peculiare ospedale si mischiano soldatini di piombo, marionette, anfore etrusche e oggetti antichi dimenticati che odorano di gesso e cera, e che danno la sensazione che il tempo si sia fermato. Si tratta di un negozio di famiglia, in cui l’arte del restauro è trasmessa di generazione in generazione. Gli Squatriti, provenienti da Napoli, durante la Seconda Guerra Mondiale erano una famiglia di attori. La fame e la povertà portarono il nonno Federico a imparare il mestiere di restauratore, affascinato dalla magia di un piccolo negozio in cui si riparava la porcellana. Da allora trasmise la passione a tutta la famiglia, e tutti i componenti si sono dedicati all’arte di curare bambole.

Sebbene oggi gli antichi negozi di restauro di Roma stiano scomparendo a causa del ritmo della vita moderna e siano pochi quelli che resistono ancora, in questo piccolo studio di poco più di 15 metri quadri i due proprietari lavorano instancabilmente. Dodici ore al giorno, durante le quali di solito riparano 4 o 5 pezzi. La maggior parte sono bambole di legno o di carta pesta del XIX secolo, periodo in cui venivano considerate, per la loro bellezza, come oggetti da contemplare o da usare per giocare. Adesso costituiscono ricordi familiari da conservare, o pezzi da collezione i cui compratori arrivano anche da luoghi lontani come Tokyo o New York.

Ogni bambola viene trattata con tanta cura che, a lavoro finito, viene restituita al padrone con un quaderno diagnostico che indica le riparazioni subite e i consigli su come trattarla. I prezzi sono variabili, e dipendono dal lavoro svolto, ma di solito il fattore determinante è il tempo necessario alla riparazione.

Gli appassionati di negozi antichi possono visitare anche quello di Pierina Cesaretti, chiamata Clinica delle bambole, dove si riparano e si vendono bambole antiche. Si trova anch’esso nella zona di Piazza del Popolo, in Via Flaminia 58.

Fonte: Only-apartments

Restauri artistici Squatriti
Via Di Ripetta 29
00186 Roma (RM)
tel: 06 3610232

ATTENZIONE! Da non confondersi con l’ Ospedale delle Bambole in via San Biagio dei Librai a Napoli, né con Cesaretti Bambole in via Flaminia a Roma.

Vedi anche:

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: