Rolling Stones il 22 giugno 2014 a Roma con On Fire Tour 2014

14 Mar

Rolling Stones On Fire Tour 2014 il 22 giugno 2014 al Circo Massimo di Roma.

EVENTO CONFERMATO

MAGGIORI INFORMAZIONI

Un evento di Rock in Roma 2014.
Support act: John Mayer

Il Sindaco di Roma, On. Ignazio Marino, ha il piacere di annunciare il concerto della band icona della musica rock in uno dei luoghi più suggestivi al mondo. Unica data in Italia del tour mondiale “14 on Fire”, la Città di Roma apre il luogo piu´ prestigioso della storia per un concerto che si preannuncia irripetibile e che rimanda all´evento dello scorso anno, all´Hyde Park di Londra, con oltre 120 mila persone.

Gli Stones hanno debuttato con il nuovo tour a febbraio esibendosi, per la prima volta in carriera, in Medio Oriente, e sono attualmente in tour tra Asia, Australia e Nuova Zelanda, portando la loro musica leggendaria ed il loro palco avveniristico finalmente in Europa, dopo un’assenza di 7 anni.Negli ultimi mesi, i Rolling Stones hanno emozionato i loro fan con la pubblicazione di un innovativo documentario, intitolato “Crossfire Hurricane”; un greatest hits “GRRR”; un’esibizione indimenticabile a Glastonbury, il più grande festival musicale inglese, e, appunto, i due concerti ad Hyde Park, raccontati nel nuovo film concerto “Sweet Summer Sun – Hyde”.
Mick Jagger, Keith Richards, Ronnie Wood e Charlie Watts, nel cuore della Roma antica, tra il fascino della storia e la storia del rock.

Un grande evento a pagamento (costo del biglietto, 78 euro + prev – apertura prevendite da venerdi´ 21 marzo ), un concerto in cui la band proporrà brani indimenticabili scegliendo dal proprio repertorio classici come “Gimme Shelter”, “Paint It Black”, “Jumping Jack Flash”, “Tumbling Dice”, “It´s Only Rock ‘N´ Roll”, piu´ alcune inaspettate “chicche” musicali .
“Sold out” in tutto il mondo, uno straordinario spettacolo realizzato per festeggiare i 50 anni della “lingua più famosa del rock”.

“Non vedo l’ora che il tour arrivi in Europa. E’ un bel periodo dell’anno per suonare e il tour è un bel mix tra festival, stadi ed arene. Ci vediamo li !” dice Jagger….. “Continuiamo a tenere questo show on the road! La band è al top della forma e non vedo davvero l’ora di tornare in Europa” aggiunge Richards I Rolling Stones si esibiranno in altri importanti show in Europa nei mesi di maggio, giugno e luglio le date verranno annunciate nelle prossime settimane.

L´evento è patrocinato da Roma Capitale, presentato in Italia da D´Alessandro e Galli in accordo con Rock in Roma.
“Siamo orgogliosi di ospitare a Roma, in uno dei luoghi più suggestivi, un evento davvero unico. I Rolling Stones rappresentano un inestimabile patrimonio culturale mondiale e siamo felici che abbiano scelto Roma come tappa del loro tour europeo. Con questo evento vogliamo trasformare il Circo Massimo in un luogo di riferimento per i grandi eventi culturali. A Roma a giugno brilleranno le stelle della grande musica internazionale. Welcome Mick, Keith, Ronnie and Charlie”. Ignazio Marino, Sindaco di Roma.

BIGLIETTI IN VENDITA DAL 21 MARZO

“Era un sogno – ha dichiarato il sindaco Ignazio Marino – che avevo sin dal giorno della mia elezione, ci abbiamo lavorato tanto e sono felice che i Rolling Stones vengano a Roma. L’evento verrà molto pubblicizzato soprattutto in Inghilterra dove il tour non farà tappa, gli organizzatori stanno pensando a pacchetti con gli alberghi e noi a percorsi archeologici ad hoc: faremo in modo che un turista possa venire a Roma per assistere al concerto e poi restare per qualche giorno a godere delle bellezze della città. E’ importante utilizzare la nostra storia e il patrimonio archeologico unendoli con manifestazioni artistiche internazionali: oggi possiamo dire che ‘ Rome is back on the map’. C’erano tante città in gara per ospitare i Rolling Stones, compresa la capitale inglese, e il fatto che noi ci siamo impegnati a offrire un contorno e anche contenuto come quello del Circo Massimo e non stadi o impianti simili è stato un fatto determinante.”
Il Sindaco ha confessato di amare la musica della band inglese, che ascoltava anche in sala operatoria, e di essere andato ad un loro concerto 10 anni fa a Philadelphia, città dove allora viveva.
L’Amministrazione sta ora lavorando con le forze dell’ ordine per avere esattamente lo stesso sistema di sicurezza e viabilità già sperimentato lo scorso 31 dicembre, quando al Circo Massimo arrivarono più di 100mila persone, senza che si verificasse alcun incidente. Si prevede che le strade adiacenti all’ area archeologica verranno chiuse, mentre sarà organizzata per la fine del concerto l’apertura della metropolitana, in modo che possa esserci una viabilità alleggerita.

Vedi anche:

Curiosità
La celebre copertina dell’album Sticky Fingers dei Rolling Stones è opera dell’artista pop Andy Warhol, caratterizzata da un paio di jeans con evidente rigonfiamento all’altezza dei genitali (nella versione su LP la cerniera era apribile). All’interno è presente il famoso Tongue & Lip disegnato da John Pasche e la versione più spoglia della copertina col modello vestito solo di mutande, col rigonfiamento ancora più in mostra.
Sticky Fingers è stato pubblicato in Inghilterra il 23 aprile e negli Stati Uniti il 1º maggio del 1971. Raggiunse il numero 1 sia nella classifica inglese, sia in quella statunitense, rimanendovi rispettivamente per cinque e quattro settimane. Nel 2003 l’album è stato inserito dalla rivista Rolling Stone alla posizione numero 63 nella loro lista dei migliori 500 dischi di sempre.

Vedi anche: Andy Warhol in mostra a Roma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: