Archivio | agosto, 2014

Nuove tariffe per i Musei Comunali: sette diventano gratuiti, dieci aumentano il prezzo

28 Ago

Nuove regole e nuove tariffe per l’accesso ai musei di Roma Capitale. Per sette strutture si passa alla piena gratuità, mentre per le restanti dieci il biglietto d’ingresso subisce un contenuto aumento. Restano le tariffe differenti per i residenti a Roma e per i non residenti, come rimangono le riduzioni.
“La manovra sui biglietti dei musei – commenta Giovanna Marinelli, assessore alla Cultura di Roma Capitale – è stata fatta in coerenza con le necessità del bilancio comunale approvato a fine luglio. Dentro, un quadro difficile, abbiamo però cercato di valorizzare alcune delle nostre ricchezze meno conosciute. In questa chiave sette musei diventano pienamente gratuiti e speriamo che questo spinga tutti, romani e turisti, a scoprirne i capolavori. Negli altri casi abbiamo operato aumenti molto limitati. Stiamo anche lavorando per arrivare presto alla massima accessibilità dei musei di Roma Capitale, che sono uno straordinario patrimonio di tutti i cittadini e di chiunque venga a Roma.”
I musei che diventano gratuiti sono la Villa di Massenzio, Museo delle Mura, Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco, Museo Pietro Canonica, Museo della Repubblica Romana e della Memora Garibaldina, Museo Napoleonico e Museo Carlo Bilotti (in questi ultimi due sono in corso delle mostre accessibili col solo costo di 1,50 euro mentre non c’è più il biglietto per l’accesso alla collezione stabile).
I biglietti subiscono invece degli aumenti (tra uno e due euro) ai Musei Capitolini, Museo dell’Ara Pacis, Centrale Montemartini, Mercati di Traiano Museo dei Fori imperiali, Galleria d’Arte Moderna di Roma Capitale, MACRO, MACRO Testaccio, Villa Torlonia Casina delle Civette, Museo di Roma in Trastevere.
Queste le nuove tariffe:

Museo dell’Ara Pacis (tariffe mostra)
Intero non residenti € 14,00 – Ridotto non residenti € 12,00
Intero residenti € 12,00 – Ridotto residenti € 10,00

Musei Capitolini (tariffe mostra)
Intero non residenti € 15,00 – Ridotto non residenti €13,00 – Ridottissimo € 2,00
Intero residenti € 13,00 – Ridotto residenti € 11,00 – Ridottissimo € 2,00

Cumulativo Musei Capitolini + Centrale Montemartini + mostra
Intero non residenti € 16,00 – Ridotto non residenti € 14,00
Intero residenti  € 15,00 – Ridotto residenti € 13,00

Centrale Montemartini (tariffe mostra)
Intero non residenti €  7,50 – Ridotto non residenti  € 6,50
Intero residenti € 6,50 – Ridotto residenti  € 5,50

Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco 
gratuito

Museo Carlo Bilotti
Ingresso ordinario gratuito
In occasione di mostre ed eventi culturali l’ingresso gratuito potrebbe subire variazion

Museo di Roma (tariffe mostra)
Intero non residenti  € 11,00 – Ridotto non residenti  € 9,00
Intero residenti  € 10,00 – Ridotto residenti €  8,00

Museo Pietro Canonica   
gratuito

Galleria d’Arte Moderna (tariffe mostra)
Intero non residenti  € 7,50 – Ridotto non residenti € 6,50
Intero residenti € 6,50 – Ridotto residenti € 5,50

MACRO (tariffe mostra)
Intero non residenti € 9,50 – Ridotto non residenti € 7,50
Intero residenti € 8,50 – Ridotto residenti € 6,50

MACRO TESTACCIO (tariffe mostra)
Intero non residenti € 8,50 – Ridotto non residenti € 7,50
Intero residenti € 7,50 – Ridotto residenti € 6,50

Cumulativo MACRO + MACRO TESTACCIO
Intero non residenti € 15,50 – Ridotto non residenti € 13,50
Intero residenti €  14,50 – Ridotto residenti €  12,50

Museo delle Mura
gratuito

Museo napoleonico
Ingresso gratuito.
In occasione di mostre ed eventi culturali il costo del biglietto può subire variazioni

Museo della Repubblica Romana e memoria garibaldina
gratuito

Mercati di Traiano (tariffe mostra)
Intero non residenti € 13,00 – Ridotto non residenti € 11,00
Intero residenti € 11,00 – Ridotto residenti € 9,00

Museo di Roma in Trastevere (tariffe mostra)
Intero non residenti € 8,50 – Ridotto non residenti  € 7,50
Intero residenti € 7,50 – Ridotto residenti   € 6,50

Villa di Massenzio  
gratuito

Musei di Villa Torlonia  Casina delle Civette (tariffe mostra)
Intero non residenti € 6,00 –  Ridotto non residenti € 5,00
Intero residenti € 5,00 – Ridotto residenti € 4,00

Musei di Villa Torlonia Casino Nobile (tariffe mostra)
Intero non residenti € 10,00 – Ridotto non residenti € 9,00
Intero residenti € 9,00 – Ridotto residenti € 8,00

Musei di Villa Torlonia cumulativo (tariffe mostra)
Intero non residenti € 12,00 – Ridotto non residenti € 10,00
Intero residenti € 11,00 – Ridotto residenti € 9,00

Fonte: Musei in Comune

musei_comunali_nuove_tariffe_sette_strutture_diventano_gratuite_large

Annunci

Ingresso gratuito nei Musei Vaticani: il calendario 2015

26 Ago

Ingresso gratuito ai Musei Vaticani l’ultima domenica del mese.
L’orario di ingresso è 9.00/12.30, uscita 14.00.
IN QUESTA OCCASIONE NON E’ POSSIBILE EFFETTUARE PRENOTAZIONE

Ara Pacis a colori con apertura straordinaria serale: nuove date in programma

21 Ago

Ara Pacis a colori, con apertura straordinaria serale: dopo il successo di pubblico riscontrato la sera del 19 agosto, in occasione delle celebrazioni del Bimillenario della morte di Augusto, l’iniziativa è replicata.

Venerdì 22 e sabato 23 agosto 2014
dalle 21.00 alle 24.00 (ultimo ingresso ore 23.00)

Venerdì 29 e sabato 30 agosto 2014
dalle 21.00 alle 24.00 (ultimo ingresso ore 23.00)

Venerdì 5 e sabato 6 settembre 2014
dalle 21.00 alle 24.00 (ultimo ingresso ore 23.00)

Ritorna l’emozione di ammirare l’Ara Pacis a colori, attraverso proiezioni di luce sia sul fronte occidentale dell’altare, con i pannelli di Enea e del Lupercale, sia sul fronte orientale, con quelli della Tellus, della Dea Roma e del grande fregio vegetale. E’ una delle iniziative che Roma Capitale ha organizzato per festeggiare, il 19 agosto prossimo, il bimillenario della morte del grande imperatore Augusto.
Il 19 agosto del 14 d.C. Augusto morì a Nola, proprio nella stessa stanza in cui venne a mancare il padre. Il Bimillenario della sua morte, celebrato attraverso una serie di iniziative promosse da Roma Capitale, Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con l’organizzazione di Zètema Progetto Cultura, diventa l’occasione per ripercorrere l’opera del primo Imperatore di Roma, colui che contribuì a trasformarla in una vera capitale cosmopolita, operazione ben espressa dalla celebre frase che avrebbe pronunciato in età avanzata, ovvero di aver ricevuto una Roma di mattoni e di averla lasciata di marmo.

Dopo il successo di pubblico riscontrato la sera del 19 agosto, in occasione delle celebrazioni del Bimillenario della morte di Augusto, l’iniziativa è replicata.
Venerdì 22 e sabato 23 agosto dalle 21.00 alle 24.00 (ultimo ingresso ore 23.00)
Venerdì 29 e sabato 30 agosto dalle 21.00 alle 24.00 (ultimo ingresso ore 23.00)
Venerdì 5 e sabato 6 settembre dalle 21.00 alle 24.00 (ultimo ingresso ore 23.00)

La tecnica di proiezione, realizzata in digitale, consente di modificare e modulare i profili e i colori in tempo reale. La scelta delle singole colorazioni dell’Ara Pacis è stata operata sulla base di analisi di laboratorio, confronti con la pittura romana, specialmente pompeiana, e ricerche cromatiche su architetture e sculture antiche.

Sull’ipotesi della colorazione originaria dell’Ara Pacis ha lavorato negli anni passati un gruppo di studio nato in occasione dell’allestimento del nuovo Museo. In particolare è stato approntato un modello tridimensionale dell’altare sul quale è stata applicata la restituzione del colore secondo criteri filologici e storico-stilistici. Dal modello è nata l’idea di proiettare direttamente sulle superfici in marmo dell’altare raggi di luce colorata, per ricreare, senza rischio per la sua conservazione, l’effetto totale e realistico della policromia originaria. L’approccio resta comunque critico: non si vuole colorare l’Ara Pacis ’com’era’ ma restituire, in via d’ ipotesi, l’aspetto prossimo all’originale di un passato lontano ma non perduto.

Biglietto d’ingresso
Biglietto unico per ’Ara Pacis a colori’ e mostra ’L’arte del comando. L’eredità di Augusto’ al costo di € 12,00

MAGGIORI INFORMAZIONI

 

Giornate Europee del Patrimonio 2014: 20 e 21 settembre ingresso gratuito nei luoghi della cultura

20 Ago

Giornate Europee del Patrimonio 2014: sabato 20 e domenica 21 settembre ingresso gratuito nei luoghi della cultura in tutta Europa.

Per l’occasione saranno aperti al pubblico gratuitamente i luoghi della cultura che comprendono il patrimonio archeologico, artistico e storico, architettonico, archivistico e librario, cinematografico, teatrale e musicale.

Il 20 e il 21 settembre 2014 si celebrerà la 31a edizione delle Giornate Europee del Patrimonio, manifestazione ideata nel 1991 dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea con l’intento di potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra le Nazioni europee. Si tratta di un’occasione di straordinaria importanza per riaffermare, presso l’opinione pubblica, il ruolo centrale della cultura nelle dinamiche sociali italiane.

Le giornate europee del patrimonio, promosse dal Consiglio d’Europa con l’appoggio della Commissione europea, dal 1991 aprono ai cittadini le porte di monumenti e siti storici, artistici e naturalistici.
La manifestazione coinvolge, in diversi fine settimana di settembre e ottobre, i 49 Stati Membri della Convenzione culturale europea, firmata nel 1954.

‘Roma aderisce con entusiasmo all’iniziativa delle Giornate europee del Patrimonio, voluta dal Consiglio d’Europa e accolta dal MIBACT’, lo hanno annunciato il Sindaco, Ignazio Marino, e l’Assessore capitolino alla Cultura, Giovanna Marinelli. Il prossimo 20 settembre infatti i Musei Civici di Roma Capitale saranno aperti e potranno essere visitati da romani e turisti al costo di 1 euro (musei a pagamento) e a costo zero (musei gratuiti).

Musei Civici a pagamento, con orario esteso fino alle 24: Musei Capitolini, Museo dell’Ara Pacis, Centrale Montemartini, Mercati di Traiano Museo dei Fori Imperiali, Museo di Roma, Galleria d’Arte Moderna di Roma Capitale, MACRO, MACRO Testaccio, Villa Torlonia – Casina delle Civette, Museo di Roma in Trastevere.

Musei Civici gratuiti: Villa di Massenzio, Museo delle Mura, Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco, Museo Pietro Canonica, Museo della Repubblica Romana e della Memoria Garibaldina , Museo Napoleonico, Museo Carlo Bilotti.
Inoltre, saranno aperti molti dei siti archeologici di Roma Capitale.

Giornate Europee del Patrimonio 2014

Ztl notturne a Roma: non attive nel mese di agosto 2014

14 Ago

Come ogni anno, durante il mese di agosto 2014 le Ztl notturne non saranno attive.

Da venerdì 1 agosto l’accesso sarà dunque libero nelle Ztl notturne di Trastevere, San Lorenzo, Centro, Monti e Testaccio.

I varchi elettronici torneranno ad accendersi con i consueti orari mercoledì 3 settembre a Trastevere e San Lorenzo (dalle 21,30 alle 3) e venerdì 5 settembre in Centro, a Monti e Testaccio (dalle 23 alle 3).

Nessun cambiamento di programma, invece, per le Ztl diurne Centro storico e Trastevere che anche ad agosto resteranno in vigore con i consueti orari. In Centro varchi elettronici accesi dalle 6,30 alle 19 dal lunedì al venerdì e dalle 14 alle 19 il sabato. A Trastevere lo stop ai non autorizzati è dalle 6,30 alle 10, dal lunedì al sabato, festivi esclusi.

Fonte: Comune di Roma

ztl_notturne_ago_d0_resize

Invito a Palazzo 2014: visite guidate gratuite nei palazzi storici delle banche

13 Ago

Sabato 4 ottobre 2014 dalle ore 10.00 alle 19.00 visite guidate gratuite nei palazzi storici delle banche solitamente chiusi al pubblico.

La visita ai palazzi è gratuita.
Solo per alcuni è obbligatoria la prenotazione telefonica

Tredicesima edizione della manifestazione promossa dall’ABI (Associazione Banche Italiane).

I palazzi storici delle banche italiane, solitamente chiusi al pubblico perché luogo di lavoro, saranno aperti gratuitamente su tutto il territorio nazionale. Cittadini, appassionati e turisti potranno così ammirare uno straordinario scorcio di patrimonio architettonico, artistico e paesaggistico, oltre che arredi, opere d’arte di ogni epoca, giardini, cantine, archivi e biblioteche, che le banche italiane conservano e tutelano.

Le banche italiane, coordinate dall’Associazione Bancaria Italiana, organizzano anche quest’anno la manifestazione culturale Invito a Palazzo, un’iniziativa che vede l’apertura al pubblico delle sedi storiche delle banche e la presentazione ai cittadini delle loro collezioni d’arte. Ogni anno aprono circa 100 palazzi in 50 città.
L’ iniziativa consente di condividere con l’intera collettività il patrimonio culturale chele Banche custodiscono e valorizzano, attraverso accessi e visite gratuite per i cittadini, turisti e appassionati.
La manifestazione si svolgerà sabato 4 ottobre 2014.

invitoapalazzo2014 invitoapalazzo

Dona un albero a Roma: i cittadini regalano il verde

12 Ago

I cittadini regalano il verde, per fare più bella la città e per ricordare momenti importanti. Amate Roma e la volete sempre più bella? Volete ricordare in una maniera particolare una ricorrenza o una persona cara? Ora, con il progetto Dona un albero a Roma, romani e non potranno farlo, donando un albero alla città eterna e dedicandolo a ciò che più hanno a cuore.

Al costo di 250 euro si potrà acquistare un albero – tra quelli normalmente presenti a Roma – che avrà una targa con la dedica richiesta e che il Servizio Giardini del Campidoglio si occuperà di piantare e curare. Si potrà anche scegliere l’area, tra quelle selezionate dai Municipi, dove si preferisce che l’essenza venga messa a dimora.

La donazione può essere presentata in qualsiasi periodo dell’anno, ma le piantumazioni avverranno solo nel periodo propizio, tra autunno e inverno. Queste le dimensioni che dovranno avere le piante: circonferenza di fusto pari a 16/18 centimetri per le specie di terza grandezza e circonferenza di fusto pari a 20/25 centimetri per quelle di seconda e prima grandezza. Al Vivaio di San Sisto, in piazza di Porta Metronia 2, saranno esposte una serie di piante campione delle specie “donabili”, mentre il modulo di adesione all’iniziativa potrà essere scaricato a breve dal sito istituzionale di Roma Capitale.

Dopo essere stato piantato, l’albero sarà iscritto nel registro delle donazioni di alberi, istituito presso il Servizio Alberate della Gestione Verde Pubblico. Al donatore verrà rilasciato un attestato, con la data della messa a dimora, l’ubicazione e la specie dell’albero.
L’iniziativa verrà dotata di un suo logo, che verrà scelto attraverso un concorso di idee con proposte degli alunni delle scuole romane, raccolte sul web.

“Roma dispone di un patrimonio straordinario: 45 milioni di metri quadri di verde e di 335 mila piante – ha detto il sindaco Ignazio Marino – tuttavia c’è una necessità di sostituire piante che sono arrivate alla fine del loro ciclo vitale e così abbiamo pensato al progetto che consentirà di donare un albero alla città. Abbiamo pensato a chi vive fuori dall’Italia, non solo ai romani e agli italiani, pensando che possa essere bello offrire a tutti la possibilità di donare un albero a Roma” Il Sindaco ha auspicato che questo progetto possa “avere un grande successo e che l’idea di una pianta possa essere un bel regalo e un contributo importante per il decoro della città in un momento di scarse risorse disponibili”.

“I fondi ottenuti dalle donazioni – ha spiegato l’assessore all’Ambiente Estella Marino – saranno vincolati sul verde e non andranno nel bilancio generale. Dopo l’iniziativa delle adozioni delle aree verdi da parte di associazioni e cittadini, che ha avuto un grande successo, ora passiamo alla donazione degli alberi. Coinvolgere la cittadinanza per preservare l’enorme patrimonio verde di Roma è un esperimento che continueremo a riproporre. L’iniziativa – ha precisato l’Assessore – è riservata ai cittadini, magari potrà includere le associazioni, ma non le imprese perché non vogliamo che si aggiri la normativa sulla sponsorizzazione”.

Fonte: Comune di Roma

donalberosito_d0

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: