Archivio | novembre, 2015

Rock in Roma 2016 all’Ippodromo delle Capannelle

30 Nov

Anche nel 2016 torna Rock in Roma, all’Ippodromo delle Capannelle.
Ecco i concerti in programma:

Programma in continuo aggiornamento

MAGGIORI INFORMAZIONI

Vedi anche:

Annunci

San Pietro e via della Conciliazione: nuova illuminazione a LED per il Giubileo

27 Nov

Luci artistiche e a risparmio energetico a San Pietro, in vista del Giubileo.

“Prosegue senza sosta il programma degli interventi stabilito dal Commissario straordinario di Roma Capitale, Francesco Paolo Tronca. Completati i lavori per la trasformazione a LED dell’illuminazione di via della Conciliazione, delle fontane di piazza San Pietro, del sagrato e del colonnato del Bernini. Restaurate anche le strutture artistiche in ferro ed ottone dei corpi illuminanti. La nuova luce che illuminerà l’area maggiormente interessata dall’afflusso dei pellegrini per il Giubileo, è stata installata nelle lampade d’epoca e sulle lanterne laterali della via che idealmente ricongiunge Roma alla Città del Vaticano.

Via della Conciliazione fu aperta nel 1937 e terminata nel 1950 con la posa di 28 obelischi che hanno la funzione di lampioni. La larghezza iniziale del grande viale, progettato dagli architetti Piacentini e Spaccarelli, fu ridotta proprio dall’aggiunta della doppia fila di obelischi sormontati da lanterne che con la loro illuminazione creano una atmosfera particolare nella visualizzazione della Basilica Papale.
Oltre a migliorare la visibilità ai fini della sicurezza, la nuova luce accentuerà la bellezza monumentale dell’area e della piazza di San Pietro. E’ noto che i led con toni caldi generano una intensificazione di luce in grado di valorizzare maggiormente i monumenti rendendo più visibili anche i particolari architettonici e artistici meno evidenti.
Ai vantaggi estetici derivanti dalla nuova luminosità dell’area si aggiungeranno sia una notevole riduzione del dispendio energetico, che rilevanti risparmi sulla bolletta dei consumi per l’Amministrazione Capitolina.
L’illuminazione a LED è già attiva sulla cupola della Basilica di San Pietro e su quella di Santa Maria Maggiore ed è stata implementata nel parco Schuster adiacente la Basilica di San Paolo.
Infine, a completamento del progetto luce intorno all’area di San Pietro, sono attualmente in corso di sostituzione i corpi illuminanti di Ponte Sant’Angelo, Ponte Vittorio Emanuele II e Ponte Umberto I”. Così una nota del Campidoglio.

Fonte: Comune di Roma

Vedi anche:

sanpietronuovailluminazione

Roma Tiburtina Urban Garden: un orto urbano alla Stazione Tiburtina

26 Nov

Roma Tiburtina Urban Garden, “l’orto di Tiburtina”: quasi 600 mq di orto urbano aperto al pubblico nel cuore della stazione.

Uno spazio verde dedicato a tutti, viaggiatori e cittadini, per scoprire un modo nuovo di vivere la Stazione e i suoi spazi. Il garden è circondato da oltre 30 sedute di pallet e cubi contenenti bossi ornamentali.

Inaugurato a settembre ha riscosso da subito un grande successo: 9.000 persone si sono registrate per avere informazioni o per piantare i semi nelle vasche dedicate. E a testimonianza dell’apprezzamento dell’iniziativa nessun atto vandalico o furto ha danneggiato il garden di stazione.

Grazie ai metodi di coltivazione biologici e in assenza di trattamenti chimici, una colonia di grilli canterini ha popolato il Garden di Roma Tiburtina, allietando con la propria melodia le soste dei viaggiatori. Numerose anche le farfalle.

Realizzato secondo i precetti degli Horti Sallustiani, è composto da centinaia di piante disposte in 10 labirinti vegetali e circondate da 20 vasche pubbliche, in cui ciascun visitatore può seminare e diventare protagonista nella valorizzazione della sua stazione.

Ora Piazza Ipogea è un tripudio di profumi, colori e melodie della natura. Ispirato al celebre Giardino Botanico di Villa Adriana di Tivoli, considerato un capolavoro naturale e artistico senza tempo, l’orto di Tiburtina è concepito come un grande labirinto vegetale ed esperienziale che unisce in un percorso unico un orto urbano, un giardino delle meraviglie, un’oasi verde nel cuore della Stazione.

Nel giardino di Roma Tiburtina si trovano varietà di piante, fiori e aromatiche, accuratamente ricercate e selezionate per questo progetto: Rosmarinus officinalis, Buxus rotundifolia, Aster, Viola tricolor, Insalata lollo mix, Radicchio di Chioggia, Cavolo verde riccio, Erigeron, Prezzemolo riccio, Insalata quercia mix, Lavandula officinalis, Cavolo nero toscano, Verza viola, Salvia farinacea, Liriope, Ipomoea rubra, Salvia tricolor, Finocchio, Insalata gentilina bionda, Indivia riccia, Timo aureo, Bieta a costa gialla, Bieta a costa rossa, Scarola verde, Settembrino giallo, Sedum telephium, Agapanthus ‘Nurthern Star’, Helenium ‘Sombrero’, Lobelia cardinalis ‘Black truffle’, Achillea millefolium ‘Paprika’, Heuchera ‘can can’, Malus ‘red sentinel’, Caryiopteris spp, Verbena bonariensis, Perovskia atriplicifolia, Gaura, Lewisia, Tanacetum, Verbena banariensis.

Fonte: Fsnews

Vedi anche:

ortourbanotiburtina

Mercatini di Natale 2015 a Roma

26 Nov

L’elenco dei mercatini all’aperto, fiere espositive, spazi al chiuso per acquisti natalizi e solidali, e altro per il Natale 2015 a Roma:

Programma in continuo aggiornamento

Caravaggio nel fumetto di Milo Manara

21 Nov

Curiosità artistiche: Milo Manara ha realizzato un fumetto intitolato Caravaggio, la Tavolozza e la Spada, sulla vita di Michelangelo Merisi da Caravaggio.

CARAVAGGIO LA TAVOLOZZA E LA SPADA: questo il titolo dell’opera a fumetti che, dopo anni di lavoro, il maestro Milo Manara dedica a Michelangelo Merisi. Vi sono narrate la vita del geniale pittore italiano, dal suo arrivo a Roma alla fine del ‘500 fino alla rocambolesca fuga dalla capitale: le straordinarie tavole di Manara ne raccontano l’arte e le opere, ma anche le donne, la passione e gli eccessi. Una grandiosa biografia del Caravaggio, rivolta sia agli appassionati del fumetto d’autore che ai cultori della storia dell’arte. L’opera inedita, pubblicata da Panini Comics nella collana “Panini 9L”, è articolata in due volumi.

“La storia del Caravaggio è raccontata da Milo Manara con grande rispetto della testimonianza delle fonti e della verità sostanziale di quella vicenda”, spiega nell’introduzione lo storico dell’arte Claudio Strinati. “Non è, infatti, una storia romanzata. Eppure Manara vi ha impresso il segno della sua creatività in modo netto e personalissimo. Il suo Caravaggio, pur riflettendo perfettamente quello storico, è, per l’appunto, suo, uno dei più bei personaggi creati dalla sua fantasia”.

“Siamo orgogliosi di essere l’editore di questa opera straordinaria, ma soprattutto di aver avuto l’onore di assistere alla sua genesi e di seguirne la creazione”, ha commentato Sara Mattioli, publishing manager di Panini Comics Italia. “Ogni volta che Milo spediva una nuova tavola, si ricreava in ufficio una scena caravaggesca di redattori in adorazione, un capannello di teste attorno allo schermo e un coro di voci in ammirazione. Siamo sicuri che anche il pubblico, pagina dopo pagina, proverà la nostra stessa meraviglia”.

Vedi anche:

Roma nelle illustrazioni Art Nouveau di Mucha

21 Nov

Curiosità artistiche: Roma nelle illustrazioni Art Nouveau di Alfons Mucha.
In una rara illustrazione di Mucha utilizzata per una scatola di biscotti rettangolare (primi ‘900), si intravede sullo sfondo la veduta di Roma.  Si riconoscono infatti Castel Sant’Angelo e la Cupola di San Pietro.
Anche questa grande città di arte e cultura nei primi anni del Novecento ha ispirato il massimo esponente dell’Art Nouveau, Alfons Mucha.

Fonte: ItaliaLiberty

Vedi anche:

La scatola di biscotti illustrata da Alfons Mucha (fonte: ItaliaLiberty)

La scatola di biscotti illustrata da Alfons Mucha (fonte: ItaliaLiberty)

Presepi, luminarie e alberi di Natale 2015 a Roma

18 Nov

Dove saranno allestiti i presepi, luminarie e alberi di Natale 2015 a Roma:

  • Dove ammirare gli abeti natalizi:

– Piazza San Pietro
– Piazza Venezia
– Piazza del Colosseo
– Largo Goldoni
– Piazza Testaccio
– Piazza dei Cinquecento (ingresso centrale Stazione Termini)

  • Dove ammirare i Presepi:

– Piazza San Pietro (dall’8 dicembre)
– Sale del Bramante in Piazza del Popolo – Mostra “100 Presepi
Museo Tipologico Internazionale del Presepio “Angelo Stefanucci”
Via Tor de’ Conti, 31/A (presso Chiesa dei SS Quirico e Giulitta)
– Museo Nazionale delle Tradizioni Popolari
Piazza G. Marconi, 14
Presepio dei Netturbini romani
Via dei Cavalleggeri, 5
– Rome Marriott Grand Hotel Flora
dal 19 novembre (inaugurazione alle ore 18.00) al 10 gennaio
(Via Vittorio Veneto, 191)
Il Presepe del Re
Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia (Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari)
Presepi d´Italia. Le tradizioni regionali al Quirinale in una mostra gratuita
18, 23, 28 e 29 dicembre 2015
4 e 5 gennaio 2016

  • Dove ammirare le luminarie

– Via dei Condotti (Centro)
– Via del Corso
– Obelisco di Piazza del Popolo
– Via Veneto
– Via Ugo Ojetti (Montesacro)

Fonte: 060608

Programma in continuo aggiornamento

Vedi anche:

L’albero di Natale innalzato in piazza San Pietro, quest’anno, arriva dalla Baviera. Si tratta di un abete rosso a due punte alto  25 metri. E’ un dono dei comuni di Hirschau, Schnaittenbach e Freudenberg. Arriva a Roma nella notte tra il 18 e il 19 novembre.
Alcune delle sfere che lo decorano sono riproduzioni di lavori in argilla creati da bambini in cura presso i reparti oncologici di alcuni ospedali italiani, raffiguranti i loro sogni e desideri. Assieme ai loro genitori, questi bambini «hanno partecipato a un programma di ceramicoterapia ricreativa presso i laboratori ospedalieri permanenti ideati, coordinati e gestiti dalla Fondazione Contessa Lene Thun».
Papa Francesco avrà modo di abbracciare alcuni dei bambini che hanno realizzato le sfere durante l’udienza del 18 dicembre per la presentazione ufficiale dei doni.
Il presepe allestito accanto all’abete è invece una donazione dell’arcidiocesi e della provincia autonoma di Trento in collaborazione con l’Associazione amici del presepio di Tesero. La sacra rappresentazione riproduce le caratteristiche costruzioni rurali trentine. Si compone di 24 figure a grandezza naturale, in legno scolpito e dipinto, e presenta due gruppi principali: la Natività con Maria, Giuseppe e il Bambino al centro della scena e i tre Magi in arrivo per l’adorazione, mentre completano la scenografia alcuni personaggi con abbigliamento tipico dei paesi dolomitici del Trentino della metà Novecento. Una delle figure maschili «è china nell’atto di porgere aiuto a un anziano: una raffigurazione della misericordia».

Presepi, luminarie e alberi di Natale 2015 a Roma

Presepi, luminarie e alberi di Natale 2015 a Roma

Roma Gospel Festival 2015 Jubilee Edition

12 Nov

Roma Gospel Festival 2015 Jubilee Edition dall’8 al 31 dicembre 2015 all’Auditorium Parco della Musica.

Il Roma Gospel Festival, all’interno del Natale all’Auditorium, è ormai diventato il più grande festival di gospel in Europa nel quale vengono ospitati alcuni dei migliori gruppi di spiritual e gospel provenienti dagli Stati Uniti. Nell’arco del festival vengono presentate le proposte più attuali di un genere musicale ormai consolidato e diffuso anche in Italia e in Europa, caratterizzate tutte da una profonda carica di gioiosa spiritualità. Il festival, diretto da Mario Ciampà, è giunto alla ventesima edizione ed è ormai da anni un solido punto di riferimento per gli appassionati e i curiosi di questa particolare forma di blues, strettamente collegata alla più profonda devozione religiosa.
Si rinnova inoltre la gioiosa tradizione dell’ultimo dell’anno in compagnia degli artisti.

Programma:

MAGGIORI INFORMAZIONI

Vedi anche:

Enrico Montesano è il Marchese del Grillo al Sistina

7 Nov

Enrico Montesano interpreta il Marchese del Grillo nella commedia musicale in scena a Roma al Sistina dal 4 dicembre 2015. Con lui Simona Marchini che apparirà in un delizioso e sorprendente cammeo nel ruolo della mamma di Faustina, mentre Giorgio Gobbi, già Ricciotto nella pellicola diretta da Monicelli, tornerà a vestire gli stessi panni del servitore del Marchese, rendendo ancora più fedele questa prima versione teatrale del film.

Arriva per la prima volta a Teatro la Commedia Musicale tratta dalla sceneggiatura del film di Mario Monicelli, diventato ormai un vero e proprio “cult”.

Questa amatissima pellicola del 1981, prendendo ispirazione da una figura storica realmente esistita, racconta la Roma papalina di inizio ‘800 attraverso la sottile ironia, il sarcasmo e il divertimento del Marchese Onofrio del Grillo, e consegna un grande Alberto Sordi e il film stesso alla Storia della comicità di tutti i tempi.

In questa “prima” versione teatrale musicale, un altro grande protagonista della Scena italiana è chiamato a prestare tutta la propria verve e il proprio carisma al personaggio del Marchese Onofrio del Grillo, segnando un’altra importante pagina della Storia della Commedia Musicale italiana: il mattatore Enrico Montesano.

Lo spettacolo, che vanta la firma registica di Massimo Romeo Piparo, vedrà il suo prestigioso debutto assoluto proprio al Sistina, palcoscenico “naturale” per ospitare Commedie così marcatamente popolari e amate dal pubblico romano, ma anche migliore trampolino per proiettare come merita l’evento nel panorama nazionale.

Una produzione con le musiche originali composte ed arrangiate dal M°Emanuele Friello (Billy Elliot, Jesus Christ Superstar, Tutti Insieme Appassionatamente, Sette Spose per Sette Fratelli, La Cage Aux Folles, The Full Monty, Rinaldo in Campo, Cats, per citarne alcuni) e un grande cast di oltre 30 artisti, con le coreografie del veterano Roberto Croce, scene “Sistiniane” di Teresa Caruso e costumi perfettamente d’epoca di Cecilia Betona (stesso team a cui si devono successi quali Billy Elliot, Jesus Christ Superstar, Tutti Insieme Appassionatamente, Sette Spose per Sette Fratelli, The Full Monty).

Vedi anche:

Enrico Montesano ne IL MARCHESE DEL GRILLO a Roma al Sistina dal 4 dicembre 2015

Enrico Montesano ne IL MARCHESE DEL GRILLO a Roma al Sistina dal 4 dicembre 2015

Mostre a Roma aperte fino a tardi nel weekend

4 Nov

Visitare una mostra il venerdì o sabato sera? A Roma si può: ecco l’elenco delle mostre aperte fino a tardi nel weekend

  • Impressionisti tête à tête Complesso del Vittoriano Edouard Manet, Pierre Auguste Renoir, Edgar Degas, Claude Monet, Frédéric Bazille, Camille Pissarro, Paul Cézanne, Gustave Caillebotte, Berthe Morisot, Mary Cassat, Georges Seurat 15/10/2015 – 21/02/2016
    venerdì-sabato 9:30 – 22:00
    domenica 9:30 – 20:30
    Ultimo ingresso un’ora prima
  • Impressionisti e moderni. Capolavori dalla Phillips Collection di Washington Palazzo delle Esposizioni: in mostra El Greco, Ingres, Delacroix, Goya, Courbet, Daumier, Manet, Cézanne, Degas, Van Gogh, Monet e Sisley, Bonnard, Braque, Gris, Kandinskij, Kokoschka, Matisse, Modigliani, Picasso, Soutine, Vuillard, Arthur Dove, Georgia O´Keeffe, De Staël, Diebenkorn, Gottlieb, Guston e Rothko 16/10/2015 – 14/02/2016
    Venerdì e sabato dalle 10.00 alle 22.30
    Domenica dalle 10.00 alle 20.00
    L’ingresso è consentito fino a un’ora prima della chiusura
  • Balthus la retrospettiva Scuderie del Quirinale 24/10/2015 – 31/01/2016
    Venerdì e sabato 10.00-22.30
    Domenica 10.00-20.00
    (ultimo ingresso un’ora prima dell’orario di chiusura)
  • The Art of the Brick: sculture LEGO di Nathan Sawaya SET 28/10/2015 – 14/02/2016
    Il venerdì e il sabato dalle 10.00 alle 23.00
    La domenica dalle 10.00 alle 21.00
    Ultimo ingresso un’ora prima della chiusura

PROGRAMMA IN CONTINUO AGGIORNAMENTO

Vedi anche:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: