Tag Archives: Basilica di San Paolo Fuori le Mura

La Girandola di Roma: il fuoco d’artificio ideato da Michelangelo e rielaborato dal Bernini

24 Giu

Il 29 giugno fuochi d’artificio per la Girandola di Roma in occasione della festa dei santi Pietro e Paolo.
Il fuoco d’artificio ideato da Michelangelo e rielaborato dal Bernini per una serata unica e indimenticabile.
Roma si accende di luci e colori per il gran finale della festa dei santi Pietro e Paolo

INGRESSO LIBERO

Negli ultimi anni lo spettacolo pirotecnico, in sincronia musicale su repertorio di musica classica italiana, è stato allestito sulla terrazza del Pincio, e il pubblico invitato ad assistere allo spettacolo da Piazza del Popolo.

Rievocazione storica della famosa Girandola, in occasione della solennità dei Santi Pietro e Paolo, Patroni della Città di Roma.
I fuochi d’artificio a Roma hanno sempre rappresentato un palcoscenico privilegiato nel quale architetti, ingegneri e artiglieri si sono misurati per stupire gli spettatori. La ricerca e la sperimentazione tecnica legate ai fuochi, ha generato sfide e confronti tra geni del passato, tra cui Michelangelo, Bernini, Vespignani, i quali idearono e realizzarono progetti piuttosto audaci e singolari nel campo dell’architettura, della chimica e della meccanica.

La Girandola era un evento che richiamava spettatori da tutta Europa, un appuntamento dove confluivano stranieri d’ogni grado e ceto sociale, un momento in cui Roma tornava a splendere di quegli antichi fasti che contribuirono a renderla sempre più faro di cultura e civiltà nel mondo.

Vedi anche:

Annunci

I Siti Unesco del Lazio

14 Feb

Attualmente i siti della Regione Lazio iscritti nell’elenco del Patrimonio Mondiale dell’Umanità sono:

  • Centro storico di Roma, le proprietà extraterritoriali della Santa Sede nella città e la Basilica di San Paolo fuori le mura – 1980:
    – Centro storico di Roma (Roma);
    – Complesso di San Giovanni in Laterano: Basilica, Palazzo Apostolico Lateranense, edifici annessi (Roma);
    – Complesso della Scala Santa (Roma);
    – Complesso di Santa Maria Maggiore: Basilica, edifici annessi (Roma);
    – Palazzo di San Callisto (Roma);
    – Edifici su via Sant’Egidio (Roma);
    – Palazzo della Cancelleria (Roma);
    – Palazzo di Propaganda Fide, in Piazza di Spagna (Roma);
    – Palazzo Maffei (Roma);
    – Palazzo dei Convertendi (Roma);
    – Palazzo detto dei Propilei – nord (Roma);
    – Palazzo detto dei Propilei – sud (Roma);
    – Palazzo Pio (Roma);
    – Immobili sul Gianicolo (Roma);
    – Palazzo del Sant’Uffizio (Roma);
    – Basilica di San Paolo Fuori le Mura (Roma);
  • Villa Adriana (Tivoli) – 1998.
  • Villa d’Este (Tivoli) – 2001.
  • Necropoli etrusche di Cerveteri e Tarquinia – 2004:
    – Necropoli etrusca della Banditaccia (Cerveteri);
    – Necropoli etrusca dei Monterozzi (Tarquinia).
  • Celebrazione delle grandi strutture processionali a spalla – 2013:
    – Macchina di Santa Rosa (Viterbo)

La Conferenza Generale degli Stati Membri dell’UNESCO ha adottato nel 1972 la convenzione internazionale sulla protezione del patrimonio mondiale culturale e naturale, ratificata in Italia con L. 6 aprile 1977, n. 184.
Un Comitato internazionale con sede a Parigi gestisce la lista del Patrimonio Mondiale.
In questa lista vengono iscritti i beni che hanno un valore universale eccezionale dal punto di vista storico, artistico o scientifico. Ogni anno il Ministero per i Beni e le Attività Culturali decide quali siti presenti nella lista propositiva debbano essere presentati al Comitato internazionale, che si riunisce una volta l’anno.

Fonte: Beni Culturali del Lazio e Wikipedia

Vedi anche:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: