Tag Archives: Circo Massimo

Circo Maximo Experience: realtà virtuale al Circo Massimo

22 Mag

Circo Maximo Experience dal 23 maggio 2019: esperienza immersiva e multisensoriale in realtà aumentata, attraverso dei visori.

L’esperienza è articolata in 8 tappe non ripetibili (non è mai possibile, quindi, rivedere due volte una tappa) e ha la durata di circa 40 minuti; l’esperienza è disponibile in 6 lingue: italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo e russo.

Rivivi gli antichi fasti del Circo Massimo di età imperiale con la realtà aumentata e virtuale.

Luogo di intrattenimento e indiscusso protagonista della vita della Città, il Circo Massimo torna a vivere grazie a un innovativo progetto di valorizzazione in realtà aumentata (AR) e virtuale (VR).
Monumento tra i più significativi della storia di Roma, il Circo è visibile per la prima volta in tutte le sue fasi storiche grazie a un progetto all’avanguardia che implementa tecnologie interattive di visualizzazione a oggi mai utilizzate in un’area all’aperto di così ampie dimensioni.
I visori in dotazione restituiscono virtualmente l’aspetto del Circo Massimo, sovrapponendosi alla realtà e ricostruendolo in tutta la sua magnificenza: in particolare, l’Arco di Tito ti apparirà nella sua imponente altezza originale.

Con CIRCO MAXIMO EXPERIENCE, in un rimando continuo tra presente e passato, grazie alle ricostruzioni in realtà aumentata e virtuale, vedrai la vita dell’antica valle scorrere davanti ai tuoi occhi, potrai passeggiare tra le botteghe romane e assistere a una corsa di quadrighe tra urla di incitamento e capovolgimento di carri.

Le otto tappe prevedono: la Valle e le origini del Circo, il Circo da Giulio Cesare a Traiano, il Circo in età imperiale, la Cavea, l’Arco di Tito, le Botteghe (tabernae), il Circo in età medievale e moderna e infine “Un giorno al Circo”.

La visita è fruibile con visori immersivi (tecnologia see-through) e sistemi auricolari stereofonici, inclusi nel prezzo del biglietto.

Vedi anche:

Annunci

Il Gladiatore al Circo Massimo: proiezione con musica dal vivo

13 Mar

Il Gladiatore in concerto con musica dal vivo l’8 e 9 giugno 2018 al Circo Massimo: Massimo Decimo Meridio torna a Roma per l´evento dell´anno 2018.

In prima assoluta italiana, dopo il grande successo nel resto del mondo, il film colossal più amato della storia di Roma come non lo avete mai visto!

L´Orchestra Italiana del Cinema, sotto la direzione del Maestro Justin Freer, eseguirà la celebre colonna sonora del premio Oscar Hans Zimmer dal vivo, in sincrono con l´intero film capolavoro di Ridley Scott vincitore di 5 premi Oscar, proprio laddove la storia ha avuto luogo: il CIRCO MASSIMO! Un´esperienza immersiva senza precedenti: oltre 200 musicisti (orchestra + coro) eseguiranno l´epica colonna sonora di Hans Zimmer in sincrono con le immagini, i dialoghi e gli effetti speciali del film proiettato in alta definizione su un grande schermo di 25 metri, in uno dei luoghi più rappresentativi della storia di Roma! Ospite d´eccezione la cantante Lisa Gerrard, vocalist originale della colonna sonora vincitrice del Golden Globe Award!

Vieni a far parte della Legione Felix e ad assistere alle gesta del suo comandante, il generale Massimo Decimo Meridio!
Le date: 8 e 9 giugno Roma, Circo Massimo

L´Orchestra Italiana del Cinema (O.I.C.) è il primo ensemble sinfonico italiano ad essersi dedicato esclusivamente all´interpretazione di colonne sonore.
Fondata e presieduta da Marco Patrignani, l´Orchestra è nata negli storici studi di registrazione “Forum Music Village”, fondati alla fine degli anni sessanta da quattro pietre miliari della musica da film: Ennio Morricone, Piero Piccioni, Armando Trovajoli, Luis Bacalov. Il suo obiettivo è quello di promuovere in tutto il mondo lo straordinaria patrimonio musicale delle colonne sonore sia italiane che internazionali.

Rock in Roma 2018

30 Nov

Rock in Roma 2018: i concerti all’Ippodromo delle Capannelle nell’estate 2018

PROGRAMMA IN CONTINUO AGGIORNAMENTO

Speciale Estate Romana 2018

Cosa FAI oggi – Il Rito e i Mestieri – Il Mitreo del Circo Massimo e i Laboratori del Teatro dell’Opera di Roma

9 Giu

Sabato 10 giugno 2017

Apertura straordinaria per il FAI dalle ore 10.00 alle ore 20.00

Piazza Bocca della Verità, 16

Ingresso e visita gratuiti a cura dei volontari

Bassorilievo MItra

Sono due incontri, uno col passato, l’altro con il presente, quelli che vi proponiamo in questa visita. Tutti e due i luoghi si trovano nello stesso complesso architettonico.

Il Mitreo del Circo Massimo fu scoperto nel 1931 duranti i lavori per adattare il palazzo    dell’ex pastificio Pantanella ad ambienti di deposito e laboratorio per il Teatro dell’Opera di Roma. Luogo scelto per il culto di Mitra nel III sec d.c. in quanto appartato e seminterrato, il   Mitreo voleva evocare la grotta primitiva del dio. Vi si aprono piccoli ambienti densi di suggestioni dove si riunivano i fedeli per iniziazioni, riti mistici e banchetti sacri, il tutto davanti a un grande rilievo di   marmo che rappresenta l’uccisione di un toro per dare origine alla vita.

Salendo una rampa di scale si arriva nell’ambiente che dal 1931 ospita i magazzini e i laboratori del Teatro dell’Opera.  Ogni giorno in questi locali lavorano scenografi, sarte, macchinisti, falegnami.   Continuano a creare, nel segno di una tradizione   tramandata   di maestro in maestro allestimenti di   opere e balletti che portano firme illustri. Come quella di Danilo Cambellotti che qui fece realizzare le scene dello spettacolo inaugurale per il   rinnovato Teatro, il 27 febbraio 1928: il “Nerone” di Arrigo Boito.

Corsie preferenziali per Iscritti FAI.  

L’ultimo gruppo di 25 persone entra alle 19.00

In collaborazione con la Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e con il Teatro dell’Opera di Roma

Altre Aperture straordinarie serali di monumenti, mostre e musei a Roma nell’estate 2017:

E molto altro…….mostre, concerti, visite guidate, teatri all’aperto

 

RO_map: arte digitale applicata alle architetture e allo spazio urbano INGRESSO LIBERO

1 Set

RO-map a Roma dal 9 al 12 settembre 2015: festival sulle nuove frontiere dell’arte digitale applicata alle architetture e allo spazio urbano.

Il 9 e 10 Settembre 2015, in prima nazionale, il collettivo francese Coin reinterpreta la suggestiva cornice del Circo Massimo con l’installazione monumentale Globoscope: 256 sfere luminose che, disposte su più di 2000 metri quadrati, sono controllate da un sistema wireless e trasformeranno l’arena naturale in un paesaggio digitale.

Il festival continuerà nelle serate dell’11 e 12 settembre a Piazza Navona. La facciata rinascimentale della Chiesa di Nostra Signora del Sacro Cuore verrà trasformata dalle proiezioni in 3D che giocheranno con l’estetica delle architetture creando una sinergia di colori, suoni, luci e immagini dall’alta spettacolarità. Saranno distribuiti gli occhialini 3d nella piazza e romani e turisti potranno immergersi nel primo mapping in 3d mai presentato nella capitale.

Il collettivo francese Coin reinterpreta in prima nazionale la suggestiva cornice del Circo Massimo con l’installazione monumentale Globoscope: 256 sfere luminose che, disposte su più di 2000 metri quadrati, sono controllate da un sistema wireless e trasformeranno l’arena naturale in un paesaggio digitale.

La facciata rinascimentale della Chiesa di Nostra Signora del Sacro Cuore verrà trasformata dalle proiezioni in 3D che giocheranno con l’estetica delle architetture creando una sinergia di colori, suoni, luci e immagini dall’alta spettacolarità. Saranno distribuiti gli occhialini 3d nella piazza e romani e turisti potranno immergersi nel primo mapping in 3d mai presentato nella capitale.

Accessibile ai disabili

  • Circo Massimo
  • Piazza Navona

Dal 9 al 12 settembre 2015
ore 20.30-24.00

Vedi anche:

Concerto di Capodanno con Subsonica, Mannarino, Spiritual Front, Gemitaiz & Madman, Daddy G (Massive Attack), il 31 dicembre 2014 al Circo Massimo con INGRESSO LIBERO

16 Dic

Concerto di Capodanno con Subsonica, Mannarino, Spiritual Front, Gemitaiz & Madman, Daddy G (Massive Attack), il 31 dicembre 2014 al Circo Massimo con INGRESSO LIBERO.

La notte del 31 dicembre 2014, torna al Circo Massimo l’appuntamento imperdibile di Capodanno con il grande evento musicale gratuito promosso da Roma Capitale, in collaborazione con la Camera di Commercio di Roma, e organizzato da Zètema Progetto Cultura.

Tra gli eventi più attesi dell’anno, in un luogo unico al mondo,  il concertone di Capodanno al Circo Massimo vedrà alternarsi sul palco – dalle ore 21.30 fino a tarda notte – cinque importanti protagonisti della scena musicale italiana e internazionale: SPIRITUAL FRONT, GEMITAIZ & MADMAN, MANNARINO, SUBSONICA, DADDYG (MASSIVE ATTACK).

La straordinaria serata, presentata dalla conduttrice televisiva GIOIA MARZOCCHI, sarà aperta alle ore 21.30 dall’intervento degli SPIRITUAL FRONT, nome di punta della scena alternative, immediatamente seguiti dall’esibizione della coppia di rapper GEMITAIZ & MADMAN, che si sono imposti recentemente sulla scena hip hop italiana.
Si prosegue con il concerto del cantautore MANNARINO che accompagnerà gli spettatori fino a pochi minuti dalla mezzanotte, quando lo spettacolo sarà momentaneamente interrotto per effettuare il countdown e per brindare insieme al nuovo anno insieme agli artisti ospiti e al Sindaco di Roma Capitale Ignazio Marino.
Subito dopo la mezzanotte la musica dal vivo riprenderà con il concerto dei SUBSONICA, al termine del quale si continuerà a festeggiare fino a notte inoltrata con il dj set di DADDY G, ovvero Grantley “Grant” Marshall, membro fondatore dei Massive Attack.

A partire dalle ore 22.00, l’evento di Capodanno al Circo Massimo sarà trasmesso in diretta da Radio1 Rai, la rete diretta da Flavio Mucciante, mediapartner dell’evento. In conduzione Silvia Boschero e John Vignola.

GLI ARTISTI

SUBSONICA
Nascono a Torino nel 1996, dall’incontro tra Max Casacci e Samuel Romano, a cui si aggiungono Boosta alle tastiere, Ninja alla batteria, e Pierfunk al basso, sostituito da Vicio nel 1999. Molto amati anche dai più giovani, hanno collezionato concerti sold out e album ai primi posti delle classifiche di vendita. Il loro ultimo album “Una nave in una foresta” (Universal Music, 2014) ha conquistato il Disco D’oro a pochissime settimane dall’uscita. Un nuovo progetto per la band che è riuscita sempre a sperimentare coinvolgendo un pubblico in costante crescita. Nella loro musica l’elettronica, il dub, la dance e il rock si mixano in un insieme unico e originale che è il SUONO dei SUBSONICA, potente e inimitabile.

MANNARINO
Nel 2008 esce il suo primo album Bar della rabbia che lo fa approdare per la prima volta al Concertone del 1° Maggio. A luglio dello stesso anno vince il Premio Giorgio Gaber e il suo disco è finalista alla Targa Tenco. Nel 2011 esce Supersantos, secondo disco di inediti e a giugno viene invitato da Giovanni Floris negli studi di Ballarò dove interpreta live la versione riarrangiata della sigla del programma. Nel 2012 gira l’Italia con Supersantos tour, live che registra da nord a sud il tutto esaurito. Nel 2013 il tour acustico Corde: concerto per sole chitarre, riscuote ovunque un successo enorme. A maggio esce il terzo disco di inediti “Al Monte”, con cui si aggiudica il Premio PIMI 2014 come Miglior Artista Indipendente dell’anno, a cui fa seguito un tour di enorme successo che raccoglie un pubblico di quasi 50.000 persone.

DADDY G (MASSIVE ATTACK)
Grant Marshall, a.k.a. Daddy G, può essere considerato un padre spirituale del “Bristol sound” che ha conquistato il mondo con il trip hop. E’ quel sound oscuro che traspira dub, reggae, funk, disco e hip hop, rappresentato da protagonisti come Massive Attack, Tricky, Portishead, Smith & MIghty. Uno stile che ha lasciato tracce nel mondo per oltre due decenni. Daddy G è un padre spirituale di quel mood perché è stato uno dei fondatori del Wild Bunch Sound System, da cui poi sono nati i Massive Attack. Insieme a Mushroom e 3-D, Daddy G è stato uno dei fondatori della band e voce principale. Molto già prima di far parte di una band, Daddy G era conosciuto come dj. Nel 1980 era uno dei più giovani dj di Bristol e i suoi dj set sono diventati leggendari.

GEMITAIZ & MADMAN
Entrambi classe 1988, iniziano il loro percorso artistico giovanissimi. Il duo di rapper che arriva dall’underground – suono, tecnica e flow i loro tratti unici e distintivi – pubblica nel 2012 il mixtape ‘HaterProof’ (HarshTimes/ HoniroLabel) e l’EP “Detto Fatto” (HarshTimes), per giorni in vetta alla classifica di iTunes. Nel 2013 esce il primo album ufficiale da solista di Gemitaiz “L’Unico Compromesso”, debuttando al 2° posto nella classifica FIMI.Nello stesso anno Madman pubblica in free download il mixtape ”MM Vol.1” con oltre 150mila download solo nella prima settimana.
Il loro ultimo album “KEPLER” (Tanta Roba / Universal Music Italia), uscito lo scorso maggio, ha raggiunto il Disco D’oro a due mesi dalla pubblicazione.

SPIRITUAL FRONT
Nati nel 2000, gli Spiritual Front sono Simone Salvatori (voce, chitarra, e fondatore del gruppo), Federico Amorosi (ex-bassista storico dei Daemonia di Claudio Simonetti, al basso), Andrea Freda (batteria), Giorgio Maria Condemi (chitarre). La band ha uno stile unico, a cavallo tra la scena folk/gothic e quella dell’alternative rock, ed un sound/visual vintage con continui richiami al cinema italiano d’autore. L’album “Armageddon Gigolò” del 2006 li consacra tra i gruppi migliori della scena alternative. La band partecipa, tra l’altro, alle colonne sonore della serie Las Vegas e del film Saw II – La soluzione dell’enigma (con la canzone The Gift of Life).

Vedi anche:

 Concerto di Capodanno con Subsonica, Mannarino, Spiritual Front, Gemitaiz & Madman, Daddy G (Massive Attack)
Concerto di Capodanno con Subsonica, Mannarino, Spiritual Front, Gemitaiz & Madman, Daddy G (Massive Attack) INGRESSO LIBERO

 

Rolling Stones il 22 giugno 2014 a Roma con On Fire Tour 2014

14 Mar

Rolling Stones On Fire Tour 2014 il 22 giugno 2014 al Circo Massimo di Roma.

EVENTO CONFERMATO

MAGGIORI INFORMAZIONI

Un evento di Rock in Roma 2014.
Support act: John Mayer

Il Sindaco di Roma, On. Ignazio Marino, ha il piacere di annunciare il concerto della band icona della musica rock in uno dei luoghi più suggestivi al mondo. Unica data in Italia del tour mondiale “14 on Fire”, la Città di Roma apre il luogo piu´ prestigioso della storia per un concerto che si preannuncia irripetibile e che rimanda all´evento dello scorso anno, all´Hyde Park di Londra, con oltre 120 mila persone.

Gli Stones hanno debuttato con il nuovo tour a febbraio esibendosi, per la prima volta in carriera, in Medio Oriente, e sono attualmente in tour tra Asia, Australia e Nuova Zelanda, portando la loro musica leggendaria ed il loro palco avveniristico finalmente in Europa, dopo un’assenza di 7 anni.Negli ultimi mesi, i Rolling Stones hanno emozionato i loro fan con la pubblicazione di un innovativo documentario, intitolato “Crossfire Hurricane”; un greatest hits “GRRR”; un’esibizione indimenticabile a Glastonbury, il più grande festival musicale inglese, e, appunto, i due concerti ad Hyde Park, raccontati nel nuovo film concerto “Sweet Summer Sun – Hyde”.
Mick Jagger, Keith Richards, Ronnie Wood e Charlie Watts, nel cuore della Roma antica, tra il fascino della storia e la storia del rock.

Un grande evento a pagamento (costo del biglietto, 78 euro + prev – apertura prevendite da venerdi´ 21 marzo ), un concerto in cui la band proporrà brani indimenticabili scegliendo dal proprio repertorio classici come “Gimme Shelter”, “Paint It Black”, “Jumping Jack Flash”, “Tumbling Dice”, “It´s Only Rock ‘N´ Roll”, piu´ alcune inaspettate “chicche” musicali .
“Sold out” in tutto il mondo, uno straordinario spettacolo realizzato per festeggiare i 50 anni della “lingua più famosa del rock”.

“Non vedo l’ora che il tour arrivi in Europa. E’ un bel periodo dell’anno per suonare e il tour è un bel mix tra festival, stadi ed arene. Ci vediamo li !” dice Jagger….. “Continuiamo a tenere questo show on the road! La band è al top della forma e non vedo davvero l’ora di tornare in Europa” aggiunge Richards I Rolling Stones si esibiranno in altri importanti show in Europa nei mesi di maggio, giugno e luglio le date verranno annunciate nelle prossime settimane.

L´evento è patrocinato da Roma Capitale, presentato in Italia da D´Alessandro e Galli in accordo con Rock in Roma.
“Siamo orgogliosi di ospitare a Roma, in uno dei luoghi più suggestivi, un evento davvero unico. I Rolling Stones rappresentano un inestimabile patrimonio culturale mondiale e siamo felici che abbiano scelto Roma come tappa del loro tour europeo. Con questo evento vogliamo trasformare il Circo Massimo in un luogo di riferimento per i grandi eventi culturali. A Roma a giugno brilleranno le stelle della grande musica internazionale. Welcome Mick, Keith, Ronnie and Charlie”. Ignazio Marino, Sindaco di Roma.

BIGLIETTI IN VENDITA DAL 21 MARZO

“Era un sogno – ha dichiarato il sindaco Ignazio Marino – che avevo sin dal giorno della mia elezione, ci abbiamo lavorato tanto e sono felice che i Rolling Stones vengano a Roma. L’evento verrà molto pubblicizzato soprattutto in Inghilterra dove il tour non farà tappa, gli organizzatori stanno pensando a pacchetti con gli alberghi e noi a percorsi archeologici ad hoc: faremo in modo che un turista possa venire a Roma per assistere al concerto e poi restare per qualche giorno a godere delle bellezze della città. E’ importante utilizzare la nostra storia e il patrimonio archeologico unendoli con manifestazioni artistiche internazionali: oggi possiamo dire che ‘ Rome is back on the map’. C’erano tante città in gara per ospitare i Rolling Stones, compresa la capitale inglese, e il fatto che noi ci siamo impegnati a offrire un contorno e anche contenuto come quello del Circo Massimo e non stadi o impianti simili è stato un fatto determinante.”
Il Sindaco ha confessato di amare la musica della band inglese, che ascoltava anche in sala operatoria, e di essere andato ad un loro concerto 10 anni fa a Philadelphia, città dove allora viveva.
L’Amministrazione sta ora lavorando con le forze dell’ ordine per avere esattamente lo stesso sistema di sicurezza e viabilità già sperimentato lo scorso 31 dicembre, quando al Circo Massimo arrivarono più di 100mila persone, senza che si verificasse alcun incidente. Si prevede che le strade adiacenti all’ area archeologica verranno chiuse, mentre sarà organizzata per la fine del concerto l’apertura della metropolitana, in modo che possa esserci una viabilità alleggerita.

Vedi anche:

Curiosità
La celebre copertina dell’album Sticky Fingers dei Rolling Stones è opera dell’artista pop Andy Warhol, caratterizzata da un paio di jeans con evidente rigonfiamento all’altezza dei genitali (nella versione su LP la cerniera era apribile). All’interno è presente il famoso Tongue & Lip disegnato da John Pasche e la versione più spoglia della copertina col modello vestito solo di mutande, col rigonfiamento ancora più in mostra.
Sticky Fingers è stato pubblicato in Inghilterra il 23 aprile e negli Stati Uniti il 1º maggio del 1971. Raggiunse il numero 1 sia nella classifica inglese, sia in quella statunitense, rimanendovi rispettivamente per cinque e quattro settimane. Nel 2003 l’album è stato inserito dalla rivista Rolling Stone alla posizione numero 63 nella loro lista dei migliori 500 dischi di sempre.

Vedi anche: Andy Warhol in mostra a Roma

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: