Tag Archives: Colosseo

Live Ancient Rome: il Colosseo Live con la Realtà Virtuale

28 Lug

Live Ancient Rome: Walking Tour del Colosseo Live con la Realtà Virtuale.

Uno dei più grandi e impressionanti monumenti di Roma in un modo nuovo e immersivo con il Tour a piedi Live del Colosseo con la realtà virtuale. Attraverso una ricostruzione storica 3D certificata, animata ed interattiva, combinata con  brani epici musicali in multilingual, è possibile esplorare il Colosseo come mai prima.

Nel tour virtuale guidato si potrà vedere il Colosseo nei suoi tempi antichi di massima gloria con tecnologia immersiva e innovativa. Una volta completata l’introduzione e prima di entrare nel Colosseo, indosserai un dispositivo Oculus VR di ultima generazione e sarai praticamente immerso nella piazza del Colosseo. Attraverso una ricostruzione 3D animata, tornerai indietro nei tempi antichi di quasi 2000 anni fa e ti muoverai in tempo reale tra i romani ammirando la grandezza e la bellezza del Colosseo, la maestosa statua di Nero, il Meta Sudan e il Tempio di Venere e Roma.

Dopo la piazza, la tua guida autorizzata ti accompagnerà con il biglietto “salta la linea” all’interno di quello che è il monumento più famoso e ben conservato del mondo, il Colosseo. Il simbolo di Roma e forse tutta l’Italia e anche conosciuto come l’Anfiteatro Flavio, il Colosseo è stato il luogo dove molti grandi spettacoli si sono svolti davanti ad un pubblico di 50.000-75.000 persone. Salirai al piano superiore dove gli spettatori romani si sono seduti e goditi una panoramica delle rapprersentazioni  che avranno luogo qui sotto. La tua guida ti porterà alla seconda tappa virtuale – all’interno dell’arena, dove potrai sperimentare l’eccitazione tra il ruggito di leoni feroci e il combattimento dei gladiatori. Con i tuoi occhiali VR, potrai comprendere le dimensioni impressionanti  del Colosseo e potrai decider anche il destino dei feriti come se fossi Imperatore.

Alla fine del tour del Colosseo, dopo i selfie e le fotografie di gruppo, la tua guida ti accompagnerà al piano terra all’altezza dell’arena dove completerai la tua ultima tappa virtuale: i misteriosi sotterranei, tipicamente sconosciuti ai turisti e difficile da prenotare. Qui potrai assistere come gli schiavi si muovono in silenzio per preparare e coordinare tutti gli elementi necessari per rendere lo spettacolo un successo. Con gli occhiali VR potrai percorrere vari corridoi e guardare i gladiatori che preparano le loro armi per la battaglia e una ricostruzione dettagliata degli ascensori storici normalmente invisibili ai visitatori e utilizzati da Domiziano a Marcino (fine del I secolo dC – III dC) per proiettare improvisamente le belve sull’arena per animare le rappresentazioni  di caccia e le sentenze di morte.

Vedi anche:

Aperture straordinarie serali di monumenti, mostre e musei a Roma nell’estate 2017

1 Giu

Aperture straordinarie serali di monumenti, mostre e musei a Roma nell’estate 2017:

Le mostre:

PROGRAMMA IN CONTINUO AGGIORNAMENTO

Vedi anche:

romanotte

Aperture straordinarie serali di monumenti, mostre e musei a Roma nell’estate 2017

Salva

Gli orari di mostre e musei a Roma durante le festività primaverili 2017

21 Mar

Aperture straordinarie e orari di mostre e musei a Roma durante le festività primaverili 2017:

  • Giovanni Boldini al Complesso del Vittoriano
    Domenica 16 aprile 9.30 – 20.30
    Lunedì 17 aprile 9.30 – 20.30
    Martedì 25 aprile 9.30 – 20.30
    Lunedì 1 maggio 9.30 – 20.30
    Venerdì 2 giugno 13.30 – 22.00
    Giovedì 29 giugno 9.30 – 20.30
    Ultimo ingresso un’ora prima della fine mostra
  • Botero al Complesso del Vittoriano
    Venerdì 2 giugno 13.30 – 22.00
    Giovedì 29 giugno 9.30 – 20.30
    Ultimo ingresso un’ora prima della fine mostra
  • Jean-Michel Basquiat. New York City al Chiostro del Bramante
    – Domenica 16 aprile ore 10.00 – 21.00
    – Lunedì 17 aprile ore 10.00 – 20.00
    – Martedì 25 aprile ore 10.00 – 20.00
    – Lunedì 1 maggio ore 10.00 – 20.00
    – Venerdì 2 giugno ore 10.00 – 20.00
    – Giovedì 29 giugno ore 10.00 – 20.00
    (ultimo ingresso un’ora prima)
  • Da Caravaggio a Bernini alle Scuderie del Quirinale
    Da domenica a giovedì: dalle 10:00 alle 20:00
    Venerdì e sabato: dalle 10:00 alle 22:30
    Lunedì: aperto
    L’ingresso è consentito fino a un’ora prima dell’orario di chiusura
  • Imperdibile Marilyn al Palazzo degli Esami
    Aperto tutti i giorni
    Dal Lunedì al Giovedì 10.00 – 20.00
    Venerdì e Sabato 10.00 – 23.00
    Domenica 10.00 – 21.00
  • MACROMANARA Tutto ricominciò con un’estate romana: Milo Manara al MACRO
    Chiuso 2 giugno e 29 giugno 
  • Aperture serali 2017 dei Musei Vaticani
    tutti i venerdì dal 21 aprile al 27 ottobre 2017 dalle ore 19:00 alle ore 23:00 (ultimo ingresso alle ore 21:30)
  • La Luna sul Colosseo: aperture serali 2017
    aprile e maggio: ogni lunedì, mercoledì, giovedì, venerdì e sabato
    giugno: dal lunedì alla domenica
  • Viaggio nei Fori:
    Foro di Cesare 
    dal 13 aprile al 30 ottobre 2017 ogni sera dalle ore 20.40 alle 23.20  Foro di Augusto dal 13 aprile al 30 ottobre 2017 ogni sera dalle ore 20.20 – 21.20 – 22.20
  • L’Ara com’era: un racconto in realtà aumentata  all’Ara Pacis
    dal 21 aprile al 30 ottobre 2017 tutte le sere dalle ore 20.00 alle 24.00 (ultimo ingresso ore 23.00)
    giorni di chiusura: 1 maggio

PROGRAMMA IN CONTINUO AGGIORNAMENTO

Vedi anche:

Il Colosseo illuminato di verde per San Patrizio 2017

27 Gen

Venerdì 17 marzo 2017 il Colosseo sarà illuminato di verde per la festa di San Patrizio.

La festa di San Patrizio è festeggiata anche in Italia… in molte città italiane ci sono feste a tema, eventi e spettacoli dedicate a questo giorno.
Roma aderisce all’iniziativa culturale del Global Greening che prevede, in onore della festa nazionale irlandese di San Patrizio, l’illuminazione di verde di alcuni dei monumenti più famosi del mondo.
Si tratta di un’iniziativa ideata da Turismo Irlandese, l’ufficio per il Turismo dell’isola d’Irlanda che dalla prima edizione del 2010 è andata crescendo e che nel 2016 ha visto illuminarsi oltre 240 monumenti, edifici e luoghi simbolo (tra cui diversi siti UNESCO) in tutto il mondo.
Così il 17 marzo, giorno in cui ricorre la festa del Santo Patrono d’Irlanda, per il terzo anno consecutivo, il Colosseo verrà illuminato del colore simbolo d’Irlanda.

Venerdì 17 marzo 2017 dalle ore 21.00
I monumenti rimarranno illuminati di verde per circa 2 ore. L’orario di illuminazione di verde e la durata dell’illuminazione stessa potrebbero variare per eventuali imprevisti tecnici non dipendenti da Turismo Irlandese.

Vedi anche:

Venerdì 17 marzo 2017 il Colosseo sarà illuminato di verde per la festa di San Patrizio

Venerdì 17 marzo 2017 il Colosseo sarà illuminato di verde per la festa di San Patrizio

Le mostre a Roma nella primavera 2017

3 Dic

Le mostre a Roma nella primavera 2017:

Inoltre:

PROGRAMMA IN CONTINUO AGGIORNAMENTO

Vedi anche:

Legenda Aurea: spettacolo gratuito di suoni e luce al Colosseo

7 Ott

Domanica 11 ottobre 2015 Legenda Aurea: spettacolo gratuito di suoni e luce al Colosseo.

In occasione dell’Anno Internazionale della Luce, Acea, in continuità con il suo impegno nel sostenere progetti culturali dove la Luce assume valenza di vera e propria forma d’arte, presenta Legenda Aurea, un evento spettacolo di video proiezioni, luci e performance artistiche per celebrare l’Anno della Luce indetto dall’Unesco per il 2015, con il Patrocinio di Roma Capitale e il supporto della Soprintendenza di Stato.

ATTENZIONE! L’EVENTO PRECEDENTEMENTE PROGRAMMATO PER SABATO 10 E’ STATO POSTICIPATO A DOMENICA 11 OTTOBRE 2015

Ore 20.30 versione italiana
ore 21.15 versione inglese

Acea, in continuità con il suo impegno nel sostenere progetti culturali dove la Luce assume valenza di vera e propria forma d’arte, presenta Legenda Aurea, un evento spettacolo di video proiezioni, luci e performance artistiche per celebrare l’Anno della Luce indetto dall’Unesco per il 2015, con il Patrocinio di Roma Capitale e il supporto della Soprintendenza di Stato.
L’evento, completamente gratuito, si terrà domenica 11 ottobre alle ore 20,30 presso il Colosseo, a seguire la versione in lingua inglese.
La performance sarà realizzata dal gruppo Unità C1, impegnato da anni nel campo delle Performing Arts con importanti realizzazioni di eventi culturali in Italia e all’estero.
L’idea di questo evento prende spunto da alcune leggende legate al Colosseo e dell’Area dei Fori Imperiali, dando vita ad uno show architetturale, fondato su moderne tecniche di mapping che sintetizza ed esalta, attraverso la potenza evocativa delle immagini e della musica, l’identità cosmopolita ed eclettica di Roma. Una narrazione immaginativa di una voce fuori campo renderà gli spettatori protagonisti di un excursus nella memoria e nella cultura di un territorio. Immagini 3D ricostruite, rivisitate, modificate e dinamicamente sovrapposte e giochi di mapping visuale accompagneranno lo spettatore in un viaggio che da una storia mitologica arriva sino alla contemporaneità.
Con questa iniziativa Acea rinnova il suo impegno per promuovere le tecnologie della luce per un miglioramento della qualità della vita, ridurre l’inquinamento luminoso e lo spreco di energia.

Vedi anche:

legendaaureacolosseo2015

Aperture serali straordinarie di monumenti per l’estate 2015

10 Giu

Serate d’arte per l’estate romana. Per l’estate 2015 sono in programma numerose aperture straordinarie serali di musei, siti archeologici e monumentali:

  • Musei Vaticani: apertura straordinaria serale dal 24 aprile al 30 ottobre 2015
  • Viaggio nei Fori: al Foro di Augusto e al Foro di Cesare 2 storie e 2 percorsi a cura di Piero Angela e Paco Lanciano, dal 25 aprile al 1° novembre 2015
  • La Luna sul Colosseo 2015. Apertura straordinaria notturna con visita ai sotterranei, alle gallerie ed alle arcate interne del Colosseo, al 23 Aprile al 10 Ottobre 2015
  • Villa Adriana: Cena Imperiale con visita notturna e apertura straordinaria serale, ogni sabato dal 25 luglio al 3 ottobre 2015
  • Concerti del Tempietto: ogni sera alle 20.30 dal 1° Luglio al 4 Ottobre 2015 musica nella splendida cornice del Teatro di Marcello
  • Villa d’Este di notte 2015: dal 3 luglio al 12 settembre aperture straordinarie serali con concerti ed eventi
  • Teatro Romano di Ostia Antica: dal 9 luglio al 6 agosto 2015 Giorgio Albertazzi, Barbara De Rossi, e altri ancora per riportare il teatro latino e greco nella sua cornice naturale
  • Notti d’Estate a Castel Sant’Angelo 2015: apertura prolungata con spettacoli, concerti e apertura del Passetto di Borgo, delle Prigioni Storiche, la Cagliostra e Stufetta di Clemente VII dal 2 luglio al 6 settembre 2015
  • Un sabato notte al museo: apertura prolungata dei musei autonomi in tutta Italia il sabato sera dalle 20 alle 24, dal 27 giugno al 19 dicembre 2015
  • Terme di Caracalla: dal 23 giugno all’8 agosto visite guidate in occasione della Stagione Estiva del Teatro dell´Opera
  • Cortile di Sant’Ivo alla Sapienza: International Chamber Ensemble dall’11 Luglio all’11 Agosto 2015 di scena la Grande Musica nel cuore rinascimentale e barocco della Capitale

PROGRAMMA IN CONTINUO AGGIORNAMENTO

Vedi anche:

Ricostruito il montacarichi delle belve al Colosseo

8 Giu

Ricostruito il montacarichi delle belve al Colosseo. Torna nei sotterranei del Colosseo una delle macchine che rendevano l’anfiteatro degli imperatori il più complesso apparato scenografico dell’impero. Uno dei 28 montacarichi in uso da Domiziano a Macrino (fine I sec.d.C-inizi III d.C.): invisibili agli spettatori, improvvisamente proiettavano le belve sull’arena, per animare gli spettacoli di caccia o per eseguire le condanne a morte. Il montacarichi  è  stato  realizzato  seguendo  rigorosi  criteri  filologici  e  le  originarie  modalità costruttive.

L’operazione nasce dalla collaborazione tra la Soprintendenza Speciale per il Colosseo, il Museo Nazionale Romano e l’Area archeologica di Roma e la Providence Pictures, che nel 2013 propone la ricostruzione di un montacarichi per la realizzazione del documentario Colosseum-Roman death trap, del regista Gary Glassman, assumendosi i costi dell’intera operazione. La Soprintendenza chiede che il dispositivo scenico sia fedele all’originale, che funzioni e duri oltre la realizzazione del film a beneficio di studiosi e visitatori. Sotto la direzione di Rossella Rea, archeologa e responsabile del monumento, il progetto viene realizzato dall’ingegnere Umberto Baruffaldi con la consulenza scientifica dell’ingegnere Heinz Beste, dell’Istituto Archeologico Germanico di Roma, e dell’architetto Barbara Nazzaro.

La progettazione e la costruzione del montacarichi sono durati 15 mesi: «Un intervento, unico al mondo -racconta Rossella Rea-, che si è svolto sotto la vigilanza della Soprintendenza: il manufatto è stato posizionato con estrema precisione nella collocazione originale, senza neanche sfiorare le strutture antiche».

La Soprintendenza Speciale per il Colosseo, il Museo Nazionale Romano e l’Area archeologica di Roma in collaborazione con Electa presenta la ricostruzione del montacarichi: le dimensioni del macchinario corrispondono a quelle ricavate dalle tracce rimaste nelle murature in tufo nel sotterraneo del Colosseo. La gabbia misura 180 cm per 140, con un metro di altezza interna. L’ascensione, di circa 7 metri, è ottenuta con 15 giri di argano sospinto da 8 uomini che lavoravano su due piani alti 1.60 metri, 4 sotto e 4 sopra. Potevano essere sollevati fino a 300 chili di carico. Dopo la messa in onda del documentario, questa macchina scenica è resa visibile a tutti visitatori, entrando a far parte dei percorsi didattici e delle visite guidate al Colosseo.

Decine di belve sollevate simultaneamente sull’arena, sollevate da montacarichi invisibili al pubblico. È il clou dello spettacolo offerto per 4 secoli dall’anfiteatro degli imperatori. Oggi il Colosseo è in grado di presentare ai visitatori il primo montacarichi ricostruito con materiali e meccanismi uguali a quelli usati dai romani. Il progetto di archeologia sperimentale è il protagonista di un film documentario nato dalla collaborazione fra la Soprintendenza archeologica di Roma e la Providence Pictures di Rhode Island.

A partire dall’epoca di Domiziano (81-96 d.C.) e fino all’imperatore Macrino (217-218 d.C.), 28 montacarichi posti lungo il perimetro dell’arena (v. schema foto 24) assicuravano il sollevamento delle belve dai sotterranei del Colosseo, per uno spettacolo unico e sorprendente, come in nessun’altro anfiteatro dell’Impero romano; altri 20 piani inclinati, al centro del sotterraneo, potevano essere azionati dal basso per avvicendare grandi elementi scenografici e introdurre persone nello spettacolo sull’arena. In epoca severiana, dopo il rovinoso incendio del 217, i piani inclinati per le scenografie vennero riattivati, mentre i montacarichi per gli animali diventarono 60 e furono posti nei corridoi centrali.

Uno dei 28 montacarichi originari è stato ricostruito all’interno dei sotterranei del Colosseo, dopo un lavoro di progettazione ed esecuzione durato 15 mesi. L’operazione di archeologia sperimentale nasce, nel giugno del 2013, da una proposta del regista Gary Glassman. Documentare e inscenare le attività necessarie alla ricostruzione effimera di uno dei montacarichi del Colosseo. La proposta è interessante per la Soprintendenza: misurarsi con un manufatto che corrisponda ai segni sopravvissuti sulle murature del sotterraneo può contribuire a far luce su aspetti ancora non completamente indagati dagli studiosi e quasi del tutto sconosciuti per il pubblico. Rossella Rea, archeologa e direttore del monumento, rilancia con due proposte: che la ricostruzione sia fedele all’originale, nelle metodologie quanto nei materiali, per ottenere un macchinario non effimero, ma che sia in grado di funzionare e che duri nel tempo; affinché il montacarichi rimanga, dopo le riprese, a disposizione dei visitatori del Colosseo.

Il grado di maestria tecnica raggiunta dai romani anche nel settore della meccanica è emerso in ogni fase del percorso progettuale compiuto con Umberto Baruffaldi e Heinz Beste. Pur con le conoscenze oggi disponibili non è stato semplice riprodurre il meccanismo che abbassa una botola posta sull’arena sfruttando la forza esercitata dall’argano nel sollevare la gabbia. «Già nel I secolo, – spiega Heinz Beste, tra i più esperti conoscitori degli anfiteatri antichi – si è riusciti a progettare apparecchiature in grado di vincere la forza di gravità, come i 28 ascensori ante-litteram. Dispositivi a trazione umana, 8 uomini per azionarne uno. Per un totale di almeno 224 persone impegnate nel sotterraneo del Colosseo solo per la manovra dei montacarichi».

Dal giugno 2013 lo staff tecnico guidato da Umberto Baruffaldi lavora per tradurre gli studi in progetti
di falegnameria e metallurgia. Si individua la misura dell’argano, un palo a sezione rotonda alto 4,10 metri, con un diametro compatibile con i fori in bronzo originali, ancora presenti nel sotterraneo dell’Anfiteatro Flavio. L’argano deve girare sul proprio asse, sospinto da 8 uomini, per raccogliere le corde che tirano la gabbia verso l’alto.
Tutte le misure corrispondono a quelle ricavate studiando i binari in travertino e le scanalature nel tufo presenti nel sotterraneo del Colosseo. La gabbia misura 180 cm per 140, con un metro di altezza interna. Raggiunge il piano dell’arena, circa 7 metri di ascensione, con 15 giri di argano. Gli uomini che assicuravano la forza motrice lavoravano su due piani alti 1.60 metri, 4 sotto e 4 sopra: dovevano spingere  l’argano  inchinati  in  avanti,  appoggiando  il  busto  alle  maniglie  orizzontali  dell’argano. Potevano essere sollevati animali fino a 300 chili di peso: le ossa e i crani di un leopardo, di un orso, di struzzi e cinghiali, di cervi e lupi sono state ritrovate nelle fogne del Colosseo. Era l’Anfiteatro Flavio a mostrare per la prima volta agli antichi romani ogni genere di fauna esotica, proveniente dalle regioni più distanti dell’Impero.

Le dimensioni sono quelle suggerite dalle strutture originali del Colosseo: l’ascensore è largo 1,74 metri,
poco meno dello spazio che separa i setti murari presenti lateralmente nel sotterraneo. È alto 7,9 metri, tanto da poggiare sul pavimento ipogeo opportunamente protetto e allineare la botola alla quota dell’arena, la porzione ricostruita nel 1999. Al termine dell’assemblaggio eseguito sulla piazza del Colosseo venerdì 9 maggio 2014, i 3.300 chili del montacarichi scavalcano il prospetto più basso dell’Anfiteatro, dal lato del Celio.

Il montacarichi sarà subito inserito nel circuito di visita del Colosseo. Visibile da vicino e dal basso,
nell’ipogeo e dalla sommità dall’arena. In realtà, considerate le dimensioni, si vede da ogni punto sopraelevato dell’Anfiteatro. La macchina, adeguatamente descritta dalle guide, aiuterà i visitatori nella
comprensione del lavoro svolto sotto l’arena per 4 secoli e degli espedienti spettacolari in uso nel
Colosseo a partire dall’epoca degli imperatori Flavi.

Fonte: Beni Culturali

Fuochi d’artificio a Capodanno in via dei Fori Imperiali

15 Dic

Aggiornamento: Swing Circus Vintage Party il 31 dicembre 2014: Capodanno in Via dei Fori Imperiali con INGRESSO LIBERO

Il 31 dicembre 2014 è previsto uno spettacolo di fuochi d’artificio in via dei Fori Imperiali a Roma.
È stato pubblicato sul sito ufficiale della Zetema un bando per uno “spettacolo pirotecnico in occasione del Capodanno 2015“.

Nel bando si precisa che: “Nell’ambito delle celebrazioni del Capodanno 2015, Roma Capitale in collaborazione con Zètema Progetto Cultura Srl intende realizzare presso via dei Fori Imperiali un programma di eventi spettacolari che possa coinvolgere cittadini e turisti che prevede al suo interno uno spettacolo pirotecnico. Con il presente Avviso Zètema Progetto Cultura in accordo con Roma Capitale, avvia un procedimento volto al reperimento di un soggetto idoneo a cui affidare la realizzazione di uno spettacolo pirotecnico da effettuarsi allo scoccare della mezzanotte del 31 dicembre. Lo spettacolo dovrà avere una durata minima di 15 minuti ed essere allestito presso il Parco del Celio.”

PROGRAMMA IN AGGIORNAMENTO

Vedi anche:

capodanno-2014-roma

La Luna sul Colosseo 2014: apertura straordinaria notturna con visite ai sotterranei

2 Apr

La Luna sul Colosseo 2014: apertura straordinaria notturna con visite ai sotterranei

La Luna sul Colosseo torna anche nel 2015: da Giovedì 23 Aprile a Sabato 10 Ottobre

La Luna sul Colosseo 2014: apertura straordinaria notturna con visite ai sotterranei

Tornano anche nel 2014 le visite serali al Colosseo con apertura straordinaria dei sotterranei.
Ogni giovedì e sabato dalle ore 20.10 alle ore 24.00 (ultimo ingresso 22.40)
Una nuova edizione della speciale visita serale ai sotterranei, alle gallerie ed alle arcate interne del Colosseo.

La visita comincia dal piano dell’arena, il cuore del monumento, da dove si scorgono le profondità dei sotterranei, le cavità delle gallerie e il susseguirsi delle arcate interne del monumento, resi particolarmente suggestivi dall’illuminazione serale.
Qui si raccontano i giochi gladiatori, munera et venationes, da chi era composto il pubblico che vi assisteva, la storia e l’architettura dello straordinario monumento che continua ad affascinare il mondo intero.

La visita prosegue con un affaccio dall’alto sull’intera cavea del monumento, frastagliata dai chiaroscuri dell’illuminazione notturna, e si conclude sul belvedere Valadier e la spettacolare vista sull’Arco di Costantino e le pendici del Palatino.

Straordinaria e imperdibile occasione di poter scoprire l´Anfiteatro Flavio in orario notturno. Accompagnati da una guida, sarà possibile visitare anche i sotterranei del Colosseo.

Una nuova e suggestiva illuminazione darà maggior risalto ai sotterranei, alle gallerie ed alle arcate interne del Colosseo: un’atmosfera magica si diffonderà così su tutta la cavea dell’anfiteatro.
I percorsi, organizzati in gruppi guidati da un archeologo, prevedono una visita agli spazi espositivi permanenti dedicati alla storia del monumento, della cui costruzione Vespasiano fu promotore e artefice e che riuniscono reperti trovati negli scavi del monumento, oltre ad una sezione espositiva dedicata interamente alla storia della valle del Colosseo e dei recenti ritrovamenti. I temi trattati spaziano dall’architettura dell’anfiteatro, con il suo ricco corredo di rivestimenti e arredi marmorei, al funzionamento dell’apparato tecnico che consentiva il sollevamento di uomini e animali dai sotterranei al piano degli spettacoli, l’arena, alle molteplici attività e ai passatempi cui gli spettatori erano dediti nei momenti di pausa.
La visita ai sotterranei mostra i luoghi in cui gladiatori e belve feroci attendevano prima di apparire al cospetto del pubblico per sfidarsi in giochi e cacce cruente, e si conclude sul piano dell’arena.
Il pubblico si troverà, quindi, nel luogo dove si svolgevano munera e venationes, godendo di una suggestiva visione sugli abissi del Colosseo: gli ipogei.

La prenotazione è obbligatoria.

MAGGIORI INFORMAZIONI

La Luna sul Colosseo 2014: apertura straordinaria notturna con visite ai sotterranei, alle gallerie ed alle arcate interne

La Luna sul Colosseo 2014: apertura straordinaria notturna con visite ai sotterranei, alle gallerie ed alle arcate interne

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: