Tag Archives: diego rivera

Il diario dipinto di Frida Kahlo torna in libreria

19 Mar

Il diario dipinto (1946-1954) di Frida Kahlo è un resoconto intimo del decadimento fisico da lei vissuto nei suoi ultimi dieci anni, inframmezzato con ricordi del passato.
In 171 pagine l’artista racconta in linguaggio cifrato gli amori di un tempo e il rapporto ambivalente con Diego Rivera. Nelle sue pagine sarebbe anche contenuta la prova del suicido dell’artista; Frida scrive, infatti, di sperare in una fine felice e senza ritorno: “Espero alegre la salida, y espero no volver jamás” (“aspetto felice la partenza e spero di non tornare mai più”). A pagina 134 si trova un altro pensiero di Frida Kahlo che in seguito sarà spesso citato: “Pies para que los quiero, si tengo alas pa’ volar” (“Piedi, perché li voglio / se ho ali per volare?”).
In pagine piene di umorismo e di fantasia, Frida Kahlo trasforma gli eventi più drammatici della sua vita in una rassegna colorata di ricordi surreali.

In occasione della mostra FRIDA KAHLO alle Scuderie del Quirinale Electa pubblica il facsimile del diario dell’artista.
Il volume dal titolo Il diario di Frida Kahlo Un autoritratto intimo è il fac simile integrale del manoscritto, accompagnato da un’introduzione dello scrittore messicano Carlos Fuentes, scomparso nel 2012. Il testo scritto negli anni 1944 – 54 racchiude pensieri, poesie e sogni, ma soprattutto riflessi oni legate alla relazione tempestosa con il marito Diego Rivera e il dolore fisico sempre crescente dovuto al brutale incidente del 1927. Le pagine sono spesso illustrate da acquerelli che si intrecciano con la scrittura, l’impegno politico e i simboli legati ai miti della tradizione messicana da cui Frida traeva ispirazione per realizzare le sue opere, la scrittura della pittrice è rapida, rivela l’immediatezza della sensazioni appena provate, trasmesse subito su carta per renderle indelebili. Un racconto che testimonia la forza di una donna che ha sopportato costantemente innumerevoli sofferenze fisiche e affettive, ma la cui creatività è sempre restata inesauribile, il diario è un autoritratto letterario e un documento prezioso per comprendere la personalità e l’iter creativo dell’artista messicana, la cui arte, la personalità tormentata e l’indole rivoluzionaria ha affascinato e continua ad affascinare il mondo.
Torna in libreria a maggio 2014 il facsimile del diario di Frida Kahlo scritto durante gli ultimi dieci anni della sua vita. Un libro d’artista in cui le illustrazioni accompagnano la scrittura rapida dell’autrice, a volte intrecciandosi ad essa. I disegni, principalmente acquerelli (70), rivelano un tratto più spontaneo e meno conosciuto dell’artista messicana.

  • introduzione di: Carlos Fuentes
  • pagine: 296
  • illustrazioni: 344

Vedi anche:

friedadiary

 

Annunci

Frida Kahlo e Diego Rivera sui biglietti da 500 pesos messicani

18 Giu

Nel 2010 sui biglietti da 500 pesos messicani sono stati rappresentati gli artisti Frida Kahlo e Diego Rivera. La banconota corrisponde a circa 30 euro.
Frida Kahlo sarà in mostra a Roma nella primavera 2014.

Vedi anche: Frida Kahlo in mostra alle Scuderie del Quirinale dal 20 marzo al 31 agosto 2014

pesos Billete_$500_Mexico_Tipo_F_Reverso Billete_$500_Mexico_Tipo_F_Anverso

Frida Kahlo e Diego Rivera in una mostra fotografica gratuita all’Instituto Cervantes di Piazza Navona

5 Feb

complicitAGGIORNAMENTO: Frida Kahlo in mostra alle Scuderie del Quirinale dal 20 marzo al 31 agosto 2014

Dal 13 febbraio al 24 marzo 2013 Frida Kahlo e Diego Rivera in una mostra fotografica gratuita.

La mostra si compone di 35 fotografie in bianco e nero, molte delle quali ritraggono momenti salienti dell’esistenza di Diego Rivera e Frida Kahlo, come pure episodi storici dell’epoca in cui vissero.
Gli artista si conobbero nel 1922, quando Magdalena Carmen Frida Kahlo aveva appena 15 anni e Diego María de la Concepción Juan Nepomuceno Estanislao de la Rivera y Barrientos Acosta y Rodríguez, 36. Da tale momento, questi due controversi personaggi iniziarono a scambiarsi le prime complicità, anche se fu solo nel 1929 quando la loro relazione divenne formale. La coppia condivise non solo un’agitata vita ed una profonda vocazione artistica, ma anche ideali politici, interessi di rinnovamento del mondo e uno spirito di ribellione nei confronti dell’ordine stabilito delle cose, unitamente al loro profondo amore per tutto ciò che era messicano.
Le loro figure indirizzarono una generazione di cambiamenti nel Messico moderno. Le vite di Diego e Frida viaggiarono all’unisono con i fatti politici salienti del paese che lo trasformarono profondamente, come la Rivoluzione. Vari di questi fatti ed i loro personaggi sono plasmati nelle immagini presenti alla mostra.
Le opere esposte hanno viaggiato molto e sono state esibite con grande successo in svariate città del mondo, sotto il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri messicano. L’anteriore sede espositiva è stata Dublino e la prossima sarà Amsterdam.

Se intendiamo la complicità come il rapporto che si instaura tra le persone coinvolte in profondità in un’azione, Diego Rivera e Frida Kahlo sono la sua migliore definizione. Non solo perchè sono stati amanti, coppia, attivisti e artisti, ma anche perche hanno ispirato una generazione di cambiamento nel Messico moderno.
Quest’anno, come commemorazione del primo centenario della nascita di Frida Kahlo e del 50esimo anniversario della morte di Diego Rivera, il Ministero degli Affari Esteri Messicano in collaborazione con l’Instituto Nazionale di Belle Arti e Letteratura presenta questa selezione di fotografie che tengono conto della complicità condivisa da entrambi gli artisti.

La mostra rimarrà aperta fino al 24 marzo.

Sala dell’Instituto Cervantes di Roma Piazza Navona 91
da giovedì a domenica dalle 16:00 a 20:00
INGRESSO LIBERO
Info 06 853 73 61


MAGGIORI INFORMAZIONI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: