Tag Archives: frida kahlo

Frida Kahlo: a Roma la mostra multimediale

24 Lug

Frida Kahlo: il caos dentro in mostra a Roma dal 12 ottobre 2019 al 29 marzo 2020 al SET in via Tirso, un mix tra esposizione multimediale, opere originali e fotografica, dedicata alla grande artista messicana e al marito, Diego Rivera.

I più grandi fotografi del tempo che hanno immortalato Frida Kahlo, i suoi abiti, le sue lettere, i film che la vedono protagonista, la ricostruzione degli spazi in cui visse, come lo studio e la camera da letto, racchiusi in una mostra affascinante in cui la realtà immersiva metterà tutti in contatto con lo straordinario modno dell’artista.

UN VIAGGIO A 360 GRADI NEL MONDO DI FRIDA KAHLO
All’interno dell’esposizione dal titolo “Il caos dentro” è possibile seguire dei percorsi tematici per immergersi completamente nel mondo di Frida e accedere a focus dedicati alle singole opere. Si tratta di una modalità nuova per approfondire la conoscenza dell’artista messicana grazie a contenuti originali che spaziano dal rapporto di Frida con il corpo, alle sue relazioni con la politica, fino al valore di una pittura che va ben oltre la leggenda pop.

Oltre alle opere d’arte proposte in formato Modlight, la Collezione presenta anche centinaia di fotografie personali, ritratti d’autore, lettere, pagine di diario, abiti e gioielli ispirati all’artista, per un viaggio a 360 gradi nell’universo di Frida.

In questo viaggio sarà anche possibile apprezzare gli angoli più rappresentativi dell’interno della sua storica abitazione di città del Messico. A Casa Azul, Frida visse sin dall’infanzia, prima con la sua famiglia e successivamente con il marito Diego Rivera. Oggi è la sede del museo a lei dedicato.

UNA GRANDE MOSTRA SENSORIALE TUTTA DA ESPLORARE
Questa “mostra sensoriale”, curata dagli esperti nel settore, presenta una visione della vita e degli amori di Frida Kahlo attraverso le sue vibranti lettere, le sue candide fotografie e le opere viste attraverso la tecnologia in una prospettiva immersiva e coinvolgente. Si racconta la storia di un’artista unica, percorrendo i luoghi della sua vita: la sua casa a Città del Messico, la sua camera da letto, il suo studio, il giardino di Casa Azul. Nel percorso lo spettatore acquisisce una più profonda comprensione delle relazioni di Frida con il marito, l’artista Diego Rivera e attraverso gli scatti del fotografo Leo Matiz, si legge una storia intima e personale della donna icona dell’arte contemporanea.

Vedi anche:

Annunci

Le mostre a Roma nell’autunno 2019

11 Feb

Le mostre a Roma nell’autunno 2019:

PROGRAMMA IN CONTINUO AGGIORNAMENTO

Vedi anche:

 

Aperture straordinarie di mostre e musei a Roma da Pasqua al 1° maggio 2014

25 Mar

Orari e aperture straordinarie di mostre e musei a Roma da Pasqua al 1° maggio 2014:

  • Alma-Tadema e i pittori dell’800 inglese
    Chiostro del Bramante
    – 20 aprile 10:00 – 21:00
    – 21 aprile 10:00 – 20:00
    – 25 aprile 10:00 – 20:00
    – 1 maggio 10:00 – 20:00
    – 2 giugno 10:00 – 20:00
  • Andy Warhol
    Palazzo Cipolla
    20 aprile 10.00 – 20.00
    21 aprile 10.00 – 20.00
    25 aprile 10.00 – 20.00
    1 maggio 10.00 – 22.00
    2 maggio 10.00 – 22.00
    2 giugno 10.00 – 20.00
    29 giugno 12.00 – 20.00
    15 agosto 10.00 – 20.00
  • Musée d’Orsay. Capolavori
    Complesso del Vittoriano
    Aperto Pasqua e Pasquetta ore 9.30-20.30
    Anniversario della Liberazione (25 aprile) 9.30 – 23.00
    Aperta 1 maggio ore 9.30-20.30
  • Foro di Augusto. 2000 anni dopo
    Foro di Augusto Via Alessandrina
    21 aprile ore 21.00
    Dal 22 aprile in poi, dal lunedì alla domenica ore 21.00, 22.00 e 23.00
  • Frida Kahlo
    Scuderie del Quirinale
    Le Scuderie del Quirinale sono straordinariamente aperte fino alle ore 21.00 nei seguenti giorni di festività:
    domenica 20 aprile
    lunedì 21 aprile
    venerdì 25 aprile aperta ore 10.00-22.30
    giovedì 1 maggio
    lunedì 2 giugno
    domenica 29 giugno
    L’ingresso è consentito fino a un’ora prima dell’orario di chiusura
  •  Giacometti. La scultura
    Galleria Borghese
    20 aprile 9.00 – 19.00
    21 aprile 9.00 – 19.00
    25 aprile 9.00 – 19.00
    1° maggio ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria
  • National Geographic, la Grande Avventura
    Pasolini Roma
    Gli Etruschi e il Mediterraneo. La città di Cerveteri
    Palazzo delle Esposizioni
    Lunedì di Pasqua, 21 aprile 2014, il Palazzo delle Esposizioni sarà straordinariamente aperto dalle 10.00 alle 20.00
    Venerdì 25 aprile aperto 10.00-22.30
    Giovedì 1 maggio aperto ore 10.00-20.00
  • Roma Ti Amo
    FACTORY Spazio Giovani Roma Capitale
    20 aprile 10:00 – 22:00
    21 aprile 10:00 – 22:00
    25 aprile 10:00 – 22:00
  • Hogarth, Reynolds, Turner. Pittura inglese verso la modernità
    Fondazione Roma – Palazzo Sciarra
    20 aprile 10.00 > 20.00
    21 aprile 10.00 > 20.00
    25 aprile 10.00 > 21.00
    1 maggio 10.00 > 20.00
    2 giugno 10.00 > 20.00
    29 giugno 10.00 > 20.00
  • Rodin: il marmo, la vita
    Terme di Diocleziano
    Aperto giovedì 1 maggio 2014 con orario 9.30-14.00 e biglietto ridotto per tutti.

1° maggio, numerosi musei, monumenti e siti archeologici statali aperti gratuitamente.
Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo comunica che il 1° maggio, in occasione della festività del lavoro, numerosi monumenti, aree archeologiche e musei statali saranno aperti a ingresso libero.
L’elenco dei luoghi d’arte statali visitabili gratuitamente in questa occasione con i relativi orari di apertura è in continuo aggiornamento (vedi tabella).
Gli scavi archeologici di Pompei saranno aperti e visitabili a pagamento.

Per ulteriori informazioni contattare il numero verde del MiBACT 800991199

  • Giovedì 1 maggio 2014

MUSEI E AREE ARCHEOLOGICHE COMUNALI CHIUSI

Chiusi Musei Capitolini, Centrale Montemartini, Museo dell’Ara Pacis, Museo Barracco, Museo di Roma Palazzo Braschi, Museo di Roma in Trastevere, Museo Napoleonico, MACRO, MACRO Testaccio, Galleria d’Arte Moderna di Roma Capitale, Museo Canonica, Museo Bilotti, Musei di Villa Torlonia, Museo delle Mura, Villa di Massenzio, Museo della Memoria Garibaldina.

Programma in continuo aggiornamento

VEDI ANCHE:

Il diario dipinto di Frida Kahlo torna in libreria

19 Mar

Il diario dipinto (1946-1954) di Frida Kahlo è un resoconto intimo del decadimento fisico da lei vissuto nei suoi ultimi dieci anni, inframmezzato con ricordi del passato.
In 171 pagine l’artista racconta in linguaggio cifrato gli amori di un tempo e il rapporto ambivalente con Diego Rivera. Nelle sue pagine sarebbe anche contenuta la prova del suicido dell’artista; Frida scrive, infatti, di sperare in una fine felice e senza ritorno: “Espero alegre la salida, y espero no volver jamás” (“aspetto felice la partenza e spero di non tornare mai più”). A pagina 134 si trova un altro pensiero di Frida Kahlo che in seguito sarà spesso citato: “Pies para que los quiero, si tengo alas pa’ volar” (“Piedi, perché li voglio / se ho ali per volare?”).
In pagine piene di umorismo e di fantasia, Frida Kahlo trasforma gli eventi più drammatici della sua vita in una rassegna colorata di ricordi surreali.

In occasione della mostra FRIDA KAHLO alle Scuderie del Quirinale Electa pubblica il facsimile del diario dell’artista.
Il volume dal titolo Il diario di Frida Kahlo Un autoritratto intimo è il fac simile integrale del manoscritto, accompagnato da un’introduzione dello scrittore messicano Carlos Fuentes, scomparso nel 2012. Il testo scritto negli anni 1944 – 54 racchiude pensieri, poesie e sogni, ma soprattutto riflessi oni legate alla relazione tempestosa con il marito Diego Rivera e il dolore fisico sempre crescente dovuto al brutale incidente del 1927. Le pagine sono spesso illustrate da acquerelli che si intrecciano con la scrittura, l’impegno politico e i simboli legati ai miti della tradizione messicana da cui Frida traeva ispirazione per realizzare le sue opere, la scrittura della pittrice è rapida, rivela l’immediatezza della sensazioni appena provate, trasmesse subito su carta per renderle indelebili. Un racconto che testimonia la forza di una donna che ha sopportato costantemente innumerevoli sofferenze fisiche e affettive, ma la cui creatività è sempre restata inesauribile, il diario è un autoritratto letterario e un documento prezioso per comprendere la personalità e l’iter creativo dell’artista messicana, la cui arte, la personalità tormentata e l’indole rivoluzionaria ha affascinato e continua ad affascinare il mondo.
Torna in libreria a maggio 2014 il facsimile del diario di Frida Kahlo scritto durante gli ultimi dieci anni della sua vita. Un libro d’artista in cui le illustrazioni accompagnano la scrittura rapida dell’autrice, a volte intrecciandosi ad essa. I disegni, principalmente acquerelli (70), rivelano un tratto più spontaneo e meno conosciuto dell’artista messicana.

  • introduzione di: Carlos Fuentes
  • pagine: 296
  • illustrazioni: 344

Vedi anche:

friedadiary

 

Ingresso gratuito alla mostra di Frida Kahlo per Le Serate dell’Arte e Io Gioco con l’Arte Day

18 Mar

Ingresso gratuito alla mostra Frida Kahlo alle Scuderie del Quirinale per Le Serate dell’Arte e Io Gioco con l’Arte Day il 4 e 25 maggio 2014.

Giungono a Roma, alle Scuderie del Quirinale, le opere di Frida Kahlo, in una grande mostra dedicata all’artista messicana, simbolo dell’avanguardia artistica e dell’esuberanza della cultura messicana del ‘900 e protagonista assoluta dell’arte del XX secolo.
Anche in questa occasione, IL GIOCO DEL LOTTO vuole avvicinare il grande pubblico all’arte e alla cultura con una serie di iniziative gratuite.

IL GIOCO DEL LOTTO ti aspetta alla mostra con

  • 1 laboratorio day Io gioco con l’Arte – domenica 4 maggio per bambini dai 5 ai 10 anni – ingresso e visita guidata della mostra ai genitori
  • 2 Serate dell’Arte – domenica 4 e 25 maggio dalle ore 19.30 alle 21.30
  • 8 Incontri con Frida

INGRESSO GRATUITO

In occasione della mostra nei prossimi mesi Il Gioco del Lotto offrirà la possibilità alle famiglie e a tutti gli appassionati di arte di conoscere e approfondire il mondo di Frida Kahlo con conferenze, una domenica di laboratori per bambini Io gioco con l’arte con visite guidate per i genitori a ingresso gratuito e due serate dell’Arte con ingresso alla mostra aperto a tutti.

Il legame de il Gioco del Lotto con l’arte risale al ‘500. Per esempio, nel Settecento Papa Clemente XII decise di destinare i proventi del Lotto alla costruzione di opere architettoniche di pubblica utilità, come la Fontana di Trevi. In seguito lo storico legame tra Il Gioco del Lotto e i beni culturali si è definitivamente consolidato nel 1996 quando, con l’introduzione della seconda estrazione settimanale del mercoledì, una parte dei proventi derivanti dal gioco è stata destinata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze – attraverso l’Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato al Ministero per i Beni e le Attività Culturali per il recupero e la conservazione del patrimonio artistico, culturale e paesaggistico (legge n.662/96).
Per questa ragione, oggi, il Gioco del Lotto lega il proprio nome alle più importanti istituzioni culturali e musicali come il Palazzo delle Esposizioni, le Scuderie del Quirinale, il MAXXI, la JuniOrchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, l’Auditorium Parco della Musica, con la volontà di continuare a offrire alla comunità iniziative di promozione e comunicazione destinate ad avvicinare la cultura al grande pubblico.

Vedi anche:

Ingresso gratuito alla mostra di Frida Kahlo per Le Serate dell'Arte e Io Gioco con l'Arte Day

Siamo donne: rassegna cinematografica gratuita per la mostra di Frida Kahlo

5 Mar

In occasione della mostra Frida Kahlo il Palazzo delle Esposizioni presenta:
SIAMO DONNE
rassegna cinematografica 
Palazzo delle Esposizioni – Sala Cinema
22 marzo – 13 aprile 2014
INGRESSO LIBERO

La personalità di Frida, travolgente e inafferrabile, ci suggerisce un viaggio cinematografico appassionante attraverso le esperienze di alcune grandi donne, per conoscere le scelte e le opere con le quali hanno inciso sul loro tempo e, accostando le loro storie, ricostruire il mosaico della moderna sensibilità femminile. Figure affascinanti, spesso tormentate, che il cinema ha contribuito a trasformare in icone popolari, grazie alle interpretazioni di attrici straordinarie. Cerchiamo, oltre il mito, le donne reali, Frida, Anna, Laura, Virginia… le loro identità profonde che, sempre ingabbiate dalla cultura dominante e dalle regole sociali, hanno lottato per emergere e affermarsi con slanci indescrivibili, cedendo talvolta all’evidenza intollerabile del dolore ma rendendo sempre universali le loro esperienze.

22 marzo, ore 21.00
FRIDA
Frida
di Julie Taymor. USA, Canada, Messico, 2002, 118′, v.o. sott. it.
Lo schermo è invaso dai colori dei quadri di Frida, nelle cui sofferenze e passioni si cala la splendida Salma Hayek, in simbiosi perfetta con il demone creativo della grande pittrice.

23 marzo, ore 21.00
INGRID, ISA, ANNA, ALIDA
Siamo donne
di Luigi Zampa, Gianni Franciolini, Roberto Rossellini, Luchino Visconti, Alfredo Guarini. Italia, 1953, 95′
Quattro divine – Bergman, Miranda, Magnani, Valli – interpretano se stesse in altrettanti episodi diretti da maestri del nostro cinema e, alle prese con la quotidianità, calano la maschera imposta dalla celebrità.

26 marzo, ore 21.00
EDITH
La vie en rose
di Olivier Dahan. Francia, 2007, 140′, v. it.
Una voce dalle mille sfumature che, dal soave al cupo, tocca il profondo del cuore umano, fino al suo strato più dolorosamente vivo, come la drammatica esistenza di Edith Piaf, eterna leggenda della canzone francese.

27 marzo, ore 21.00
GIOVANNA
La passione di Giovanna d’Arco
di Carl Theodor Dreyer. Francia, 1928, 92′, v. it.
Capolavoro assoluto della storia del cinema e apice della sperimentazione visiva di Dreyer, che fa affiorare sul primo piano della protagonista l’identità profonda e l’angoscia psicologica di un’anima martoriata.

28 marzo, ore 21.00
FRIDA
Frida, naturaleza viva
di Paul Leduc. Messico, 1986, 108′, v.o. sott. it.
Il matrimonio con Rivera e il legame con Trockij, l’arte, l’impegno e il dolore: frammenti di vita che scorrono come lampi fiammeggianti dai quadri di Frida, incarnata da Ofelia Medina, stella del cinema messicano.

29 marzo, ore 21.00
ISADORA
Isadora
di Karel Reisz. Gran Bretagna, 1968, 144′, v.o. sott. it.
La grande Isadora Duncan, eccentrica e rivoluzionaria danzatrice che spezzò la rigidità accademica, regalando al corpo femminile la libertà di esprimersi. Vanessa Redgrave eterea e sublime.

30 marzo, ore 21.00
MARILYN
Marilyn
di Simon Curtis. Gran Bretagna, USA, 2011, 99′, v. it.
Il sogno di tutta una generazione maschile si realizza in un ragazzo qualunque che incontra e ama la donna più desiderata al mondo, ma oltre la magia unica della sua bellezza scopre una dolente fragilità.

1 aprile, ore 21.00
MARIA
Callas forever
di Franco Zeffirelli. Italia, Francia, Gran Bretagna, Romania, 2002, 111′
Una raffinata finzione sul tramonto della grande soprano, che la strepitosa Fanny Ardant rende struggente nel ricordo della giovinezza fuggita, come la voce che la rese divina.

2 aprile, ore 21.00
LAURA
Lady Henderson Presenta
di Stephen Frears. Gran Bretagna, 2005, 103′, v. it.
La divertente storia vera della nobildonna inglese, nel cui leggendario teatro spopolavano quadri viventi di donne nude, unica oasi di pace per i soldati nella Londra dilaniata dalle bombe naziste.

3 aprile, ore 21.00
CATERINA
L’imperatrice Caterina
di Josef von Sternberg. USA, 1934, 104′, v.o. sott. it.
Il più affascinante tra i capolavori di von Sternberg con Marlene Dietrich, che riversa la sua sensualità sfrontata e inafferrabile nella grande imperatrice russa, centro di un mondo delirante di potere ed eros.

4 aprile, ore 21.00
SYLVIA
Sylvia
di Christine Jeffs. Gran Bretagna, 2003, 110′, v.o. sott. it.
Sylvia Plath, tra le più grandi scrittrici contemporanee americane, moglie del celebre poeta Ted Hughes, tradusse la consapevolezza del dolore di vivere in testi sconvolgenti, fino al tragico suicidio, a soli 31 anni.

5 aprile, ore 21.00
EVITA
Evita
di Alan Parker. USA, 1996, 135′, v.o. sott. it.
Sorprendente musical hollywoodiano, geniale nel sovrapporre l’icona pop contemporanea, Madonna, a una delle figure più celebri della politica del secolo scorso, ancora oggetto di venerazione popolare in Argentina.

6 aprile, ore 21.00
COCO
Coco avant Chanel
di Anne Fontaine. Francia, 2009, 110′, v. it.
Genio indipendente e raffinato, Chanel emancipò la donna con i suoi abiti rivoluzionari, rompendo il condizionamento del potere socio-politico maschile, che la immobilizzava solo in ruoli frivoli.

9 aprile, ore 21.00
EDIE
Factory Girl
di George Hickenlooper. USA, 2006, 90′, v. it.
Edie Sedgwick, attrice, modella e musa di Andy Warhol, impose il suo fascino magnetico nel caos della New York anni ’60, diventando l’icona della contro-cultura, prima di affondare, giovanissima, nel vuoto della fama.

10 aprile, ore 21.00
NORA
Nora
di Pat Murphy. Irlanda, Gran Bretagna, Italia, Germania, 2000, 106′, v. it.
Un punto di osservazione straordinario e inedito sul genio letterario del Novecento, James Joyce, è offerto dalla vicenda di Nora Barnacle, fedele compagna di una vita, alle prese con le nevrosi di un grande artista.

11 aprile, ore 21.00
AMELIA
Amelia
di Mira Nair. USA, 2009, 111′, v.o. sott. it.
Hilary Swank infonde il suo carisma alla leggendaria aviatrice Amelia Earhart, prima donna ad attraversare in volo l’Oceano Atlantico, conquistando un posto d’onore nell’immaginario americano per il suo coraggio.

12 aprile, ore 21.00
VIRGINIA
The Hours
di Stephen Daldry. USA, 2002, 114′, v.o. sott. it.
Il personaggio di Mrs. Dalloway di Virginia Woolf incrocia tre destini femminili in epoche diverse. Oscar a Nicole Kidman per la sofferta immedesimazione nell’interiorità della celebre scrittrice, dispersa nel dolore.

13 aprile, ore 21.00
ARMIDA
Come il vento
di Marco Simon Puccioni. Italia, 2013, 110′
Ritratto di Armida Miserere, tra le prime donne alla direzione di un carcere, ruolo fino ad allora riservato agli uomini. Si batté per migliorare le condizioni dei reclusi, mossa da un desiderio di giustizia senza compromessi.

Si ringraziano per i film: Ambasciata del Messico, Filmoteca de la UNAM, Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, Ripley’s film, Fondazione Cineteca di Bologna, Universal, Lucky Red, Medusa, Bim, British Film Institute, Mediaset, Warner Bros., Moviemax, 20th Century Fox Searchlight, Ambi Pictures

Info
Palazzo delle Esposizioni – Sala Cinema
scalinata di via Milano 9 a, Roma
INGRESSO LIBERO FINO A ESAURIMENTO POSTI
I posti verranno assegnati a partire da un’ora prima dell’inizio di ogni proiezione
Possibilità di prenotare riservata ai soli possessori della membership card

Frida_Naturaleza_002

Idee artistiche per i costumi di Carnevale e Halloween

19 Feb

Costumi di Carnevale (o Halloween) ispirati ad opere d’arte famose.

carnevaleromeguide3

andy-warhol-1

Van-Gogh-costume

Vedi anche:

carnevaleromeguide2Vedi anche:

carnevaleromeguide1

Vedi anche:

Fonte delle foto: costume di Frida Kahlo da Oh Happy Day, costume Andy Warhol da Oh Happy Day, costume Van Gogh da Oh Happy Day, costume Klimt di Mai&Bri, costume Afgan Girl dal web

 

Salva

Le grandi mostre della primavera 2014 a Roma: Frida Kahlo, Pasolini, Rodin, Capolavori dal Museo d’Orsay e molto altro ancora

15 Gen

Le grandi mostre della primavera 2014 a Roma, ecco l’elenco in ordine di inizio:

Giacometti. La Scultura
Galleria Borghese
dal 05/02/2014 al 25/05/2014

D’Après Rodin. Scultura italiana del primo novecento
GNAM Galleria Nazionale d’Arte Moderna
dal 11/02/2014 al 30/05/2014

Rodin: il marmo, la vita
Terme di Diocleziano
dal 18/02/2014 al 25/05/2014

Musée d’Orsay. Capolavori
Complesso del Vittoriano
dal 22/02/2014 al 08/06/2014

Alma-Tadema e i pittori dell’800 inglese
Chiostro del Bramante
dal 15/02/2014 al 05/06/2014

Frida Kahlo
Scuderie del Quirinale
dal 20/03/2014 al 31/08/2014

All’alba della modernità. Pittura britannica da Hogarth a Turner
Museo Fondazione Roma, Palazzo Sciarra
dal 01/04/2014 al 20/07/2014

Pasolini Roma
Palazzo delle Esposizioni
dal 15/04/2014 al 20/07/2014

Gli Etruschi e il Mediterraneo. La città di Cerveteri
Palazzo delle Esposizioni
dal 15/04/2014 al 20/07/2014

MAGGIORI INFORMAZIONI

Frida Kahlo in mostra e in scena a Roma

23 Ago

La primavera 2014 a Roma è dedicata a Frida Kahlo!
Oltre all’attesissima mostra alle Scuderie del Quirinale, infatti, sarà dedicato a Frida anche lo spettacolo Frida Kahlo, il ritratto di una donna, in scena dal 1° al 13 aprile 2014 al Piccolo Eliseo. Con Alessia Navarro, lo spettacolo prende spunto dalla straordinaria ed intensa vita vissuta da Frida Kahlo: prenderanno vita sulla scena sei dei suoi celebri quadri, attraverso sei storie di sei donne diverse tra loro.
Al Teatro Trastevere invece, il 13, 14, 15 e 16 febbraio, sarà in scena Una rondine dal Messico: Frida Kahlo, in cui Maria Grazia Adamo interpreta quella che è stata ed è ancora una grande eroina messicana.  Lo fa in un monologo intimo e forte. Stretta al pubblico “Frida” si racconta, si lascia vedere. Frida Kahlo non cercava un linguaggio che piacesse al pubblico, non cercava nulla in particolare, se non di esprimere, per sé stessa, tutto ciò che aveva dentro.
Al Teatro dell’Orologio, dal 18 al 20 marzo, va invece in scena Viva la Vida – le due Frida, spettacolo di teatro-danza.
Dal 20 al 23 marzo 2014 al Teatro di Documenti andrà in scena Frida K., atto unico di Valeria Moretti, regia e interpretazione di Enrica Rosso.
Dal 25 al 30 marzo Una rondine dal Messico. Frida Kahlo in scena al Teatro Millelire.

Frida Kahlo e Diego Rivera sui biglietti da 500 pesos messicani

18 Giu

Nel 2010 sui biglietti da 500 pesos messicani sono stati rappresentati gli artisti Frida Kahlo e Diego Rivera. La banconota corrisponde a circa 30 euro.
Frida Kahlo sarà in mostra a Roma nella primavera 2014.

Vedi anche: Frida Kahlo in mostra alle Scuderie del Quirinale dal 20 marzo al 31 agosto 2014

pesos Billete_$500_Mexico_Tipo_F_Reverso Billete_$500_Mexico_Tipo_F_Anverso

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: