Tag Archives: incontri

SPEED DATE AL CHIARO DI LUNA il 15 giugno

13 Giu

Volete trascorrere una  bella serata  dove parlare, ridere e conoscere altre persone?

Siete tra i  40 ed i 58 anni?

L’ Associazione Genti e Paesi – Club dei Single ha organizzato questa bella serata al lume di candela  in questo splendido luogo in  Via Savoia 35 c/o  l’Associazione Salve , dove incontrarsi e godersi un’atmosfera rilassata.

Con soli € 20,00  apericena fredda e Speed Date  in un bellissimo terrazzo !

speeddate1

Che aspettate ….. il 15 Giugno è vicino!

Per prenotazioni contattare Genti e Paesi


 

Annunci

9 finesettimana e 1/2 d’Arte alla GNAM

25 Feb

cache-cache_194d8721736f745d388d69d112de08bc_3d85c0535f64494077f1db19f30c6c06Non solo mostre: artisti, critici e curatori accompagnano la visita in galleria dal venerdì alla domenica a partire dal 1° marzo fino al 4 maggio 2013

Oltre la polvere visite guidate ai deposi siti del XIX secolo
venerdì mattina visite guidate su prenotazione ai depositi del XIX secolo

 A tu per tu con le collezioni
venerdì  pomeriggio e domenica mattina storici dell’arte e giovani studiosi raccontano le collezioni del museo

L’artista, l’opera, il museo
sabato pomeriggio gli aristi presentano le loro opere esposte al museo dialogando con curatori e storici dell’arte

Immagini in movimento
rassegna di video animazioni d’artista;  ogni domenica  pomeriggio nelle sale del museo dedicate ai Ritratti d’artisti  proiezione di video animazioni d’artista presentati da un curatore

MAGGIORI INFORMAZIONI

Frammenti di bellezza 2013: Una porta verso l’Infinito. L’uomo e l’Assoluto nell’arte

25 Gen

ImmagineVenerdì 25 gennaio 2013, ore 19.30 Jannis Kounellis – arte
Venerdì 22 febbraio, ore 11.30 Franco Battiato – musica
Venerdì 22 marzo, ore 19.30 Santiago Calatrava – architettura
Sabato 20 aprile ore, 19.30 Alessio Carbone – danza
Mercoledì 24 aprile, ore 19.30 Dacia Maraini – letteratura
Sabato 4 maggio, ore 17.00  Franca Valeri – teatro

Kounellis è il primo dei protagonisti della sezione «Frammenti di bellezza» dell’edizione 2013 di «Una porta verso l’Infinito. L’uomo e l’Assoluto nell’arte», organizzata dall’Ufficio comunicazioni sociali della diocesi in collaborazione con il Pontificio Consiglio della cultura: una serie di incontri con esponenti del mondo dell’arte e della cultura, intervistati da grandi nomi del giornalismo italiano.
In programma sei appuntamenti, tutti nella Basilica di Piazza del Popolo, a cominciare appunto da quello con l’artista greco, per proseguire con Franco Battiato per la musica (22 febbraio ore 11.30), Santiago Calatrava per l’architettura (22 marzo ore 19.30), Alessio Carbone per la danza (20 aprile ore 19.30), Dacia Maraini per la letteratura (24 aprile ore 19.30) e Franca Valeri per il teatro (4 maggio ore 17).

INGRESSO LIBERO

MAGGIORI INFORMAZIONI

I mercoledì di Tiziano: incontri di approfondimento di Storia dell’Arte ad ingresso libero

24 Gen

IImmaginen occasione della mostra Tiziano alle Scuderie del Quirinale il Palazzo delle Esposizioni presenta I mercoledì di Tiziano: ogni mercoledì, per cinque settimane, tornano gli attesi incontri di approfondimento sui grandi temi dell’arte e della cultura che ogni mostra delle Scuderie del Quirinale pone in primo piano. Storici dell’arte tra i più autorevoli offriranno ai visitatori l’occasione per conoscere, da diverse prospettive, la figura di Tiziano, le sue opere, la sua arte.

13 marzo, ore 18.30
Augusto Gentili
La pittura infinita del vecchio Tiziano (1555-1575)
Un pittore che riflette sui temi e i problemi d’attualità, tra letteratura, politica e religione, pronto a staccarsi da Venezia e dalle ultime signorie italiane per affrontare il rischio della dimensione europea. Un pittore che sperimenta fino all’ultimo, cercando un linguaggio essenziale che ancora non esiste – che ancora nemmeno è stato pensato – per mantenere coerenza programmatica e dignità conoscitiva alle ultime storie e alle ultime poesie. Il vecchio Tiziano, lungo un percorso di radicale indipendenza dentro la storia delle idee.

20 marzo, ore 18.30
Mauro Lucco
Una lettura degli anni giovanili
Quello della data di nascita di Tiziano è un problema che continua a far discutere gli storici dell’arte; conoscerla sarebbe cruciale per inquadrare esattamente la sua figura all’interno del complesso panorama artistico del tempo e comprendere il suo ruolo e la sua importanza rispetto ai fatti salienti di un’epoca, in cui il tempo volava più rapido di una freccia e gli altri artisti si chiamavano Giovanni Bellini, Giorgione, Sebastiano Luciani e Lorenzo Lotto.

27 marzo, ore 18.30
Claudio Strinati
Tiziano tra gli anni Trenta e gli anni Cinquanta del ‘500 . L’affermazione italiana ed europea
Chiave della rivoluzione di Tiziano è il suo pensare a una forma pittorica nuova, capace di regalare all’osservatore l’idea di una presenza delle immagini che non è quella della percezione quotidiana, che non è dimostrazione della sovrana bravura dell’artefice, ma che è essa stessa l’afflato possente del sentimento della vita nell’immagine dipinta.

3 aprile, ore 18.30
Antonio Paolucci
X’è Tician che tiene la bandera…
Così scriveva Marco Boschin nel suo poetico sciovinismo, ed è vero: la grande civiltà figurativa italiana è stata veneziana in larga e decisiva misura. Dopo le mostre su Antonello da Messina, Giovanni Bellini, Lorenzo Lotto e, prima ancora, Dürer, nel suo rapporto con l’Italia, alle Scuderie del Quirinale non poteva mancare una riflessione su Tiziano.

10 aprile, ore 18.30
Giovanni C. F. Villa
Note per una mostra
Tiziano Vecellio, tra i massimi esponenti della grande stagione del Cinquecento veneziano, indifferente alle mode e attento soprattutto alla verità emotiva delle sue opere, attraversa due terzi di un secolo mantenendo una qualità pittorica altissima, pur fra i cambiamenti più radicali: dal classicismo monumentale dell’esordio ai brillanti contrasti cromatici dei ritratti fino alle opere degli ultimi anni di una forte spiritualità e una spiccata teatralità.

17 aprile, ore 18.30
Elisabetta Rasy
Tiziano sulla scena del suo tempo
Tiziano Vecellio non è stato soltanto un sommo maestro della pittura, è stato anche un protagonista della metamorfica cultura del suo tempo, trasformandosi, attraverso un percorso straordinario, da giovane montanaro del Cadore a primo pittore imperiale.

Palazzo delle Esposizioni – Sala Cinema
Ingresso dalla scalinata di via Milano 9 A, Roma

INGRESSO LIBERO FINO A ESAURIMENTO POSTI

INFO SULLA MOSTRA

MAGGIORI INFORMAZIONI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: