Tag Archives: ingresso gratuito nei musei

Ingresso gratuito nei Musei Civici per i donatori di sangue dal 1 luglio 2017 al 15 ottobre 2017

15 Giu

Ingresso gratuito nei Musei Civici per i donatori di sangue dal 1 luglio 2017 al 15 ottobre 2017.

Dal 1 luglio 2017 al 15 ottobre 2017, durante la Campagna Estiva per la donazione di sangue, ingresso gratuito ai donatori di sangue e ad un loro accompagnatore nei Musei civici che aderiscono all’iniziativa.
Per premiare questo piccolo grande gesto, l’amministrazione capitolina offre ai donatori la possibilità di visitare gratuitamente uno dei Musei di Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali aderenti all’iniziativa.

Modalità di accesso al Museo 
Il cittadino donatore e un accompagnatore possono accedere gratuitamente ad uno dei Musei del Sistema Musei Civici di seguito elencati, presentando in biglietteria il certificato rilasciato dalla struttura ospedaliera (o copia del certificato timbrata dalla struttura) che attesti l’avvenuta donazione nel periodo 1 luglio – 15 ottobre 2017.

Lista dei musei civici che aderiscono all’iniziativa
Musei CapitoliniPiazza del Campidoglio (Ingresso con ridottissimo 2 euro)
Musei Capitolini – Centrale Montemartini – Via Ostiense, 106
Mercati di Traiano – Museo dei Fori ImperialiVia Quattro Novembre, 94
Museo dell’Ara PacisLungotevere in Augusta (angolo Via Tomacelli)
ad eccezione delle mostre ospitate nel Nuovo Spazio Espositivo dell’Ara Pacis  
Museo di RomaPiazza Navona, 2
ad eccezione delle mostre ospitate nel Nuovo Spazio Espositivo del Museo di Roma I piano
Galleria d’Arte ModernaVia Francesco Crispi, 24
MACROVia Nizza, 138
MACRO TestaccioPiazza Orazio Giustiniani, 4
Museo di Roma in TrasteverePiazza S. Egidio, 1/b
Musei di Villa TorloniaVia Nomentana, 70
Museo Civico di ZoologiaVia Ulisse Aldrovandi, 18

Vedi anche:

Ingresso gratuito nei Musei Civici per i donatori di sangue dal 1 luglio 2017 al 15 ottobre 2017

Ingresso gratuito nei Musei Civici per i donatori di sangue dal 1 luglio 2017 al 15 ottobre 2017

Annunci

Natale di Roma. Quattro giorni di festa per i 2770 anni della città: letture, concerti, mostre, rievocazioni storiche e ingresso gratuito nei musei

20 Apr

Natale di Roma: le attività del Comune. Quattro giorni di festa per i 2770 anni della città: letture, concerti, mostre, rievocazioni storiche e ingresso gratuito nei musei.
La città festeggia il suo 2770° Natale di Roma con quattro giorni di iniziative dal 20 al 23 aprile: letture, concerti, mostre e rievocazioni storiche in un calendario di  44 appuntamenti con visite guidate e laboratori nei musei e sul territorio. Giornata speciale, il 21 aprile, nei musei civici e nelle aree archeologiche gratis per tutti (escluso Planetario e spazi espositivi dell’Ara Pacis e del Museo di Roma).

Apre il programma di eventi, giovedì 20 aprile dalle 16 alle 19 nella Sala della Protomoteca, la maratona di lettura dei sonetti del Belli, a cura della Sovrintendenza Capitolina con l’Archivio Storico Capitolino e il Centro Studi Giuseppe Gioachino Belli. Un omaggio che la città fa al suo massimo poeta. E poiché oggi Belli è, dopo Dante, il poeta italiano più tradotto al mondo, a leggere i sonetti sono chiamati cittadini romani, italiani ed europei.

Nel pomeriggio alle 17 in piazza del Campidoglio si tiene il concerto “Aeterna Roma”, realizzato in collaborazione con il coro polifonico “Romane Voces”.

Ma il cuore delle celebrazioni è venerdì 21 aprile. La giornata si apre alle 9 sempre in Campidoglio, nella Sala della Protomoteca, con il seminario internazionale di studi storici “Da Roma alla terza Roma” sul tema “Le città dell’Impero da Roma a Costantinopoli a Mosca. Fondazione e organizzazione, capitale e province”.

Alle 12 sulla piazza del Campidoglio si esibisce in concerto la Banda Musicale del Corpo della Polizia Locale di Roma Capitale in divisa storica, mentre le bande dei corpi militari animano le piazze di diversi municipi della città.

Appuntamento con l’arte, alle 16 nella Sala degli Arazzi del Palazzo dei Conservatori dei Musei Capitolini, con l’inaugurazione della mostra “Gli autografi michelangioleschi ritrovati: La Cleopatra e il Sacrificio d’Isacco”. Per  l’occasione viene presentata al pubblico la recente scoperta di un autografo michelangiolesco rinvenuto, durante un’operazione di restauro, sul verso di un disegno custodito a Casa Buonarroti a Firenze: l’inedito schizzo che raffigura un Sacrificio di Isacco sarà a fianco de La Cleopatra, altro pregevole disegno attribuibile al maestro riscoperto pochi anni fa in analoghe circostanze.

La mattina di sabato 22 dalle 9 alle 13 è dedicata alla seconda giornata del seminario internazionale di studi storici “Da Roma alla terza Roma”, sempre nella Sala della Protomoteca.

La sera, alle 18, “Tributo a William Kentridge”, a un anno dall’inaugurazione del suo fregio sulle banchine del Tevere. L’iniziativa, nata dalla collaborazione di Acea S.p.A., Roma Capitale, Tevereterno onlus e Teatro dell’Opera di Roma, propone un concerto del Coro del Teatro dell’Opera di Roma, con 85 cantori, due pianoforti e cinque percussioni, diretti dal maestro Roberto Gabbiani.

Chiude le celebrazioni, domenica 23 dalle 11, il corteo del Gruppo Storico romano che parte dal Circo Massimo, passa per i Fori Imperiali e finisce con  la deposizione di una corona di alloro sotto la statua dell’Imperatore.

Per festeggiare il Natale di Roma attraverso il suo imponente patrimonio culturale, la Sovrintendenza Capitolina propone, negli stessi giorni, una nuova edizione del programma didattico Roma vuol dire #Campidoglio #Lupa#MarcoAurelio e molto altro ancora…#Capolavori #Musei, con visite condotte da curatori  e responsabili di musei, per avvicinare turisti e cittadini alla conoscenza diretta attraverso l’osservazione e il racconto di opere, monumenti, luoghi della città: una possibilità per essere informati e consapevoli delle bellezze di Roma e di tutto ciò che da “noto” può diventare “conosciuto”.

2770° Natale di Roma – programma attività didattiche

Vedi anche:

piazza_campidoglio_di_majo_d0

Natale di Roma. Quattro giorni di festa per i 2770 anni della città: letture, concerti, mostre, rievocazioni storiche e ingresso gratuito nei musei

8 marzo: ingresso gratuito per le donne nei musei

7 Feb

L’8 marzo 2017, per la giornata internazionale della donna, tutti i musei, le aree archeologiche e i monumenti statali saranno aperti gratuitamente alle donne.

#8marzoalmuseo

Per questo, il Ministro Franceschini ha invitato i direttori dei musei ad organizzare visite, eventi e manifestazioni a tema nei luoghi della cultura statali per sottolineare il rilievo di questa giornata dedicata ai diritti delle donne.

ELENCO DELLE INIZIATIVE IN TUTTA ITALIA

Anche quest’anno per l’8 marzo tutti i musei e luoghi della cultura statali apriranno le loro porte gratuitamente alle donne. Una giornata di festa che il Ministero dei Beni e delle Attività e del Turismo, guidato da Dario Franceschini, celebra, insieme alle aperture gratuite, con un’apposita campagna di comunicazione social e una galleria di donne eccezionali, la cui fama ha attraversato i secoli anche grazie all’arte e alla cultura. Sante e prostitute, dee e popolane, intellettuali e artiste, attrici e martiri, scrittrici e poetesse, madri, madonne e rivoluzionarie: la campagna social del Mibact, in occasione dell’8 marzo, celebra il mondo femminile, attraverso le sue rappresentazioni più significative nell’arte, puntando i riflettori sulle vite delle donne che hanno fatto la storia. Oltre trenta locandine digitali – selezionate dagli storici dell’arte del principali Musei Italiani – animeranno infatti il profilo Instagram di @Museitaliani da oggi fino all’8 marzo, data in cui l’ingresso nei musei e nei luoghi della cultura statali sarà gratuito per tutte le donne, in tutta Italia. Dipinti, sculture, stampe, busti, reperti archeologici e ritratti che celebrano il “femminile” saranno dunque i protagonisti della campagna social: da Sofonisba Anguissola, una delle prime esponenti della pittura europea, ritrattista alla Corte di Filippo II di Spagna, a Ofelia, il personaggio shakespeariano e tragica eroina, che ha ispirato nei secoli pittori e poeti e che qui prende le forme della scultura in gesso di Arturo Martini conservata alla Pinacoteca di Brera, il busto di Madame de Stael, l’intellettuale liberale francese che ha animato i salotti letterari e fautrice del romanticismo europeo, e ancora il dipinto pompeiano di Saffo – conservato al Museo Archeologico Nazionale di Napoli – la poetessa greca che ha tradotto in versi l’erotismo femminile, Cleopatra ritratta da Giovan Francesco Guerrieri, la celeberrima regina seduttrice e amante appassionata, che secondo la versione classica di Plutarco, morì suicida con il morso di un serpente, e ancora, tra le tante altre protagoniste della galleria di immagini, Jane Burden Morris, modella, musa dei preraffaelliti e moglie dell’artista e architetto britannico William Morris, la scultura di Eleonora Duse – conservata a Palazzo Pitti – attrice amata dal pubblico e osannata dalla critica, e protagonista in vita dell’amore tormentato con il poeta Gabriele d’Annunzio, fino alle Tre Età della donna, il capolavoro dell’artista austriaco Gustav Klimt, simbolo delle tre fasi della vita femminile.
Anche per questa iniziativa l’invito rivolto ai visitatori è quello di una vera e propria caccia al tesoro digitale nei musei italiani, muniti di smartphone o macchina fotografica, alla ricerca di donne in dipinti, sculture, vasi figurati, arazzi e affreschi delle epoche e delle collezioni più disparate. Tutti possono condividere le proprie foto con l’hashtag #8marzoalmuseo e invadere i social con opere da tutta Italia, seguendo un filo rosso che unisce, nella bellezza, le straordinarie collezioni statali. Grande attesa di presenze e partecipazioni, anche per l’appuntamento con la domenica al museo che si rinnova il prossimo 5 marzo. La campagna è promossa su tutti i social network del Mibact e dei musei statali, ma ha il suo cuore nel profilo instagram @museitaliani, nato lo scorso agosto, in occasione delle Olimpiadi di Rio, per rilanciare le opere del patrimonio culturale italiano dedicate allo sport.

Vedi anche:

L'8 marzo 2017, per la giornata internazionale della donna, tutti i musei, le aree archeologiche e i monumenti statali saranno aperti gratuitamente alle donne

L’8 marzo 2017, per la giornata internazionale della donna, tutti i musei, le aree archeologiche e i monumenti statali saranno aperti gratuitamente alle donne

Swing Circus Vintage Party: Capodanno in Via dei Fori Imperiali con INGRESSO LIBERO

16 Dic

Il Capodanno di Roma Capitale ospita quest’anno il collettivo di Swing Circus per una serie di iniziative su via dei Fori Imperiali, promosse dall’Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica, con il coordinamento organizzativo di Zètema Progetto Cultura.

Il gruppo romano, noto nella città per il videoclip I Charleston Roma e per le incursioni a ritmo di swing sul Red Carpet del Festival Internazionale del Film di Roma, anima il Capodanno capitolino trasformando Via dei Fori Imperiali, per una notte, nella strada della musica e della danza, come fu la Cinquantaduesima strada di New York anche detta “swing street”.
Una grande festa all’insegna della musica e del vintage, un viaggio nel tempo tra gli Anni ’30 e gli Anni ’60.

Due palcoscenici con orchestre e dj, ballerini di Lindy Hop (la danza swing) e danzatori professionisti. Una marching band sfila nei dintorni dei Fori, i performer danzano coinvolgendo il pubblico in un vero e proprio show, i clown del gruppo “Patatrak professionisti del Kaos!” giocano e divertono i bambini presenti a ritmo di musica con veri e propri spettacoli di strada. A fare da cornice, suggestive proiezioni sulle imponenti facciate dei palazzi storici con immagini di repertorio della Swing Era e video mapping in linea con le prerogative vintage della festa.

Dalle 20.00 alle 22:00, la strada si trasforma in una sala da ballo open air; la Vacuna’s Jazz Band, sestetto itinerante, apre la festa con una street parade: musiche Creole di King Oliver e Louis Armstrong, brani della tradizione “Street” della Storyville proibizionista, invadono il centro di Roma, coinvolgendo e trascinando il pubblico nei balli di via dei Fori Imperiali.
Sui palcoscenici, all’Altare della Patria e a Largo Corrado Ricci, dj set 100% swing con DUKE DJ, LUCIE Q DJETTE e social dance di coloratissimi ballerini di lindy hop che invitano i passanti ad unirsi alle danze.

Dalle 22:00 i live sui palcoscenici: all’Altare della Patria, l’ORCHESTRA OPERAIA di Massimo Nunzi suona dai grandi classici dello swing fino al rhythm & blues, al soul, al funky e al rock’n’roll; i performer della Compagnia Opificio in Movimento, diretti e coreografati da Diana Florindi, danzano sulle musiche dell’orchestra. La SWING VALLEY BAND di Giorgio Cùscito sul palco di Largo Corrado Ricci travolge il pubblico con repertori dei grandi classici del jazz più popolare degli Anni ’30 e ’40, ricreando nel contesto urbano l’epoca d’oro delle ballroom swing, i ballerini di Lindy Hop si lanceranno nelle sfrenate e coinvolgenti danze di quell’epoca.

Vivacità, fermento e coinvolgimento dei passanti sono gli imperativi della serata anche grazie alla figura del “Cerimoniere” della festa – il cantautore swing pluripremiato Piji – che con il suo megafono invita, dai palchi e tra la folla, i passanti a entrare nello spettacolo, scaldando il pubblico e annunciando l’ingresso degli artisti che si avvicendano durante la serata.
Una troupe video, a cura di UNCUT di Marco Castaldi e Pietro Giampietro, realizza un video reportage dell’evento, per ricordare e raccontare la notte più lunga dell’anno.

Allo scoccare della mezzanotte, inoltre, sarà possibile assistere proprio da via dei Fori Imperiali ad uno straordinario spettacolo pirotecnico con fuochi d’artificio.

SCALETTA

ore 20.00  PRE SHOW: MUSICA con DJ SET e ballerini sui due palchi + MARCHING BAND (Itinerario TBD)
ore 20.00  AREA BAMBINI: Clown del gruppo Patatrak professionisti del Kaos! – Piazza senza nome (Largo di fronte al Foro Traiano)
ore 22.00 CONCERTO ORCHESTRA OPERAIA – Altare della Patria
ore 22.00 CONCERTO SWING VALLEY BAND – Largo Corrado Ricci
ore 00.00 Durante i fuochi d’artificio, ballerini danzano tra gli spettatori con stelle filanti, coriandoli, bolle di sapone e stelline di Capodanno.
ore 00.30 CONCERTI sui due main stage (secondo set)
ore 01.30 DANCE ALL NIGHT LONG MUSICA con DJ-SET fino a chiusura (ore 2:00). LucieQ Djette e DukeDj tornano in console per divertire fino a tarda notte con sonorità swing, funky, soul, revival Anni ‘60 ed electro swing.

SCHEDE ARTISTI

PIJI
CERIMONIERE (stile New Orleans) e PRESENTATORE:
Cantautore swing, electroswing e speaker radiofonico di Radio Città Futura, direttore artistico di TorBellaMusica 2014/2015. Piji è il giovane cantautore più premiato d’Italia, apprezzato da Fiorello e Vasco Rossi, conta più di 500 concerti, partecipazioni come ospite al Premio Tenco e collaborazioni con Simona Molinari. Si è esibito al Roma Jazz Festival, Umbria Jazz, Verona Jazz, Blue note di Milano, Villa Celimontana Jazz Festival, Casa del Jazz, Auditorium Parco della Musica. Il suo saggio musicale “La canzone jazzata”, con la prefazione di Stefano Bollani, ha vinto nel 2008 il Festival Internazionale del libro musicale a Sanremo.

Patatrak professionisti del Kaos!
Area Bambini (Piazza senza nome – Largo Foro Traiano)
Patatrak nasce nel 2009 da un’idea di Valentino Rossi, attore e clown, come gruppo teatrale e d’intrattenimento grazie all’incontro tra differenti artisti dello spettacolo.
La compagnia offre un repertorio di proposte rivolto a tutti, adatto a ogni tipo di pubblico, quali i giovani, i ragazzi, gli adulti, gli adulti-ragazzi, i giovani-anziani, i neonati in fase di crescita e gli embrioni di tutte le età.
I bambini nella loro area saranno accolti da clown danzanti: Clo Passaro in arte CLOCAUHETTE, Priscilla Girometta in arte PRISCINTILLA, Martina Vitelli in arte PIN e Andrea Di Cosimo in arte PHILIP ETIL. La compagnia accoglie i bambini con la musica e li coinvolge in varie attività: veri e propri spettacoli di strada con performance d’ogni genere, tra danza, clown, giocoleria.

VACUNA’S JAZZ BAND
Marching Band
Band nata nel 2002 per volontà di Bruno Castracucchi, noto clarinettista jazz d’area romana. La band si ispira allo stile delle piccole orchestre che si incontravano nelle strade di New Orleans e ha la prerogativa di intrattenere, coinvolgere e divertire il pubblico con musica e spettacolo. Presente in numerose manifestazioni pubbliche e private anche a scopo sociale.
Formazione: Giuseppe De Simoni, tromba e cornetta, Raffaele Gaizo, clarinetto e  sax soprano, Sergio Saudelli, trombone, Fausto Coppa, basso tuba, Alberto Pezza, banjo, Cristiano Rossi, batteria e washboard.
*ITINERARIO TBD

ORCHESTRA OPERAIA
Palco Altare della Patria
Laboratorio sperimentale ideato da Massimo Nunzi che coinvolge veterani e giovani professionisti del mondo del jazz, non solo musicisti ma anche arrangiatori e direttori. L’Orchestra si esibisce ogni volta con la partecipazione speciale di artisti provenienti da ogni genere musicale. Il risultato è la produzione di arrangiamenti del tutto originali (ad oggi hanno costruito 25 repertori in un anno). La prerogativa degli “Operai” è combattere la crisi con il fare, in un momento in cui c’è poco spazio per gli ensemble e per l’arte; l’orchestra come società perfetta, dove tutti lavorano per il bene comune e guadagnano equanimemente: ecco lo spirito del progetto. L’ensemble, per la notte di Capodanno, vestirà i panni delle grandi big band americane, che, dagli Anni ’30 a New York, facevano ballare bianchi e afroamericani sui ritmi sfrenati dello swing fino ad arrivare con coerenza filologica ai repertori funky, soul e rock’n’roll, delle orchestre di  Woody Herman, Stan Kenton, Maynard Ferguson e ripercorrendo i brani più celebri degli Anni ’50, ’60 e ‘70. L’Orchestra per l’occasione è costituita da 19 elementi.
L’Orchestra Operaia collabora con Swing Circus, ha partecipato al Roma Jazz Festival “Swing & New Deal” ed è la protagonista del corto di Kato Blepa che ha vinto la gara tra videomaker, lanciata nella sezione Reporter di Repubblica.it dal tema: “La Grande Bellezza Made in Italy”.

Direzione: Massimo Nunzi
TROMBE: Sergio Vitale, Francesco Lento, Fabio Morgera, Alessandro di Bonaventura
TROMBONI: Enzo De Rosa, Luca Giustozzi, Walter Fantozzi, Roberto Pecorelli
SAXES: Claudio Giusti, Davide Grottelli, Alessandro Tomei, Carlo Conti, Duilio Ingrosso
PIANO: Gianluca Massetti
BASSO: Lorenzo Feliciati
CHITARRA: Manlio Maresca
BATTERIA: Pierpaolo Ferroni
VOCE: Marta Capponi

Massimo Nunzi (il direttore d’orchestra)
Compositore, arrangiatore, musicologo e trombettista. Ha suonato e arrangiato per e con, Dizzy Gillespie, Chet Baker, Umberto Bindi, Domenico Modugno, Dave Liebman, Don Cherry, Enrico Rava, Peppe Servillo, Corrado Guzzanti, John Cage, Tino Sehgal (Leone d’Oro Biennale di Venezia 2013), Peppe Servillo, Claude Barthelemy, Agnes Jaoui, Olivier Benoit  et al. Ha cominciato a scrivere per orchestra nel 1987 dirigendo l’Orchestra della Rai a 25 anni e prima dell’Operaia ha fondato Trombe Rosse, da molti considerata una formazione rivoluzionaria, in cui hanno suonato moltissimi maestri del Jazz, da Lester Bowie a Don Moye, Javier Girotto, Horacio Hernandez, et al.L’Operaia è la sua nuova creazione, nata nel Gennaio 2014.

SWING VALLEY BAND
Palco Largo Corrado Ricci
L’orchestra, capitanata dal carismatico Giorgio Cùscito, ricrea le atmosfere dei famosi locali della jazz street di Harlem: il Cotton Club, il Savoy, il Paramount. Il repertorio è ispirato a quello delle big band che suonavano per i ballerini di swing nell’America del jazz. Un’occasione unica per poter ascoltare dal vivo la musica dei vecchi dischi a 78 giri di Duke Ellington, Jimmy Lunceford, Chick Webb, Count Basie, Louis Jordan, Cab Calloway: una vera e propria “Harlem Renaissance”!
La musica della Swing Valley Band riproponendo i brani più celebri dell’Era dello swing, tocca le corde di più spettatori: dai più giovani ai più grandi, contagiando gli ascoltatori in ritmi coinvolgenti e i lindy hoppers in balli sfrenati e scanzonati. La Band è presente nei Festival nazionali ed internazioni dedicati al mondo dello swing. A Roma ha recentemente calcato il palco del Teatro Torlonia per la rassegna “Sunday Morning Swing”.

Giorgio Cuscito, direzione, arrangiamenti, sax tenore
Mario Caporilli, tromba
Ferdy Coppola, sax tenore e voce
Gino Cardamone, chitarra
Alberto Antonucci, contrabbasso
Fabiano Giovannelli, batteria
Monica Gilardi, voce

Giorgio Cùscito Pianista, sassofonista, vibrafonista, arrangiatore e compositore, è tra i massimi esponenti italiani del jazz mainstream e tradizionale. Ha partecipato a numerosi festival e a migliaia di concerti di rilevanza nazionale ed internazionale. E’ tra i più attivi musicisti della scena jazz e swing romana.
Buon ballerino swing, si dedica attivamente alla diffusione e alla divulgazione del Lindy Hop e alla sua integrazione effettiva con la musica jazz; è promotore del Nuccia Swing Lab di Roma, polo di attrazione per musicisti di ogni livello, interessati ad approfondire le tecniche specifiche e le concezioni dello Swing e del Jazz Classico.
Cùscito è stato insignito del titolo di “Ambasciatore dello Swing a Roma” dalla comunità della Capitale, durante il Roma Jazz Festival 2014.

DUKE DJ
Lucio Ughi è direttore tecnico musicale di Swing Circus, dj, musicista e ballerino. Duke DJ si è imposto nella scena musicale romana agli inizi del 2000 quando in Ialia lo swing era appena entrato nelle sale da ballo. Insegnante e ballerino di Lindy Hop, è uno dei portavoce del West Coast Swing in Italia. Dj resident delle serate del gruppo Swing Circus si occupa delle selezioni musicali, dalla Swing Era fino all’electro swing. È curatore del sound design per i progetti audiovisivi di Swing Circus..

LUCIE Q DJETTE
Anima di centinaia di serate, in club e festival internazionali di swing con dj set che vanno dai grandi classici, che facevano impazzire i Lindy hoppers al Savoy, alle nuove sonorità delle strade di New Orleans. È co-fondatrice di Swingaddicted, progetto di diffusione
e condivisione popolare dei balli e della musica della Swing Era.

COMPAGNIA OPIFICIO IN MOVIMENTO
Ballerini professionisti diplomati nelle più prestigiose accademie di danza italiane, protagonisti di tournée nazionali e internazionali. A dirigerli Diana Florindi, Coreografa e Direttore Artistico di Swing Circus, ballerina professionista (diplomata all’Accademia di Danza di Roma), dirige il Centro professionale per la danza Opificio di Roma dove insegna danza contemporanea e Lindy Hop. Collabora con il mondo del cinema e della televisione.

LINDY HOPPERS (ballerini di swing)
Ballerini e insegnanti delle scuole romane di Lindy Hop ingaggiati per coinvolgere nello spettacolo i loro allievi e i membri della comunità swing della capitale e non solo.

UNCUT
di Marco Castaldi e Pietro Giampietro, film maker e registi di I Charleston Roma.

Marco Castaldi: Diplomato in Regia alla NUCT – Scuola Internazionale di Cinema e Televisione, è oggi regista di videoclip, spot, reportage e cortometraggi ed aiuto regista e casting di film per il cinema e la televisione.
Pietro Giampietro: filmaker, lavora a fianco di autori televisivi, e gira videoclip, spot e reportage. Diplomato al conservatorio di musica di Cosenza e all’Accademia di Cinema Griffith2000 di Roma.

IL FORMAT SWING CIRCUS
Swing Circus nasce nel 2012 da un gruppo di giovani professionisti della capitale che ha messo in campo le proprie competenze specifiche per divulgare una passione comune: lo swing. La musica e le danze jazz legate agli anni ’30 e ’40 (Charleston, Lindy Hop, Boogie woogie, Balboa, Shag, Tip Tap etc.) che da qualche anno il mondo ha riscoperto in una forma più contemporanea. L’obiettivo del gruppo è puntare a una rinascita culturale che getta le basi nella filosofia swing; to swing significa sì dondolare, ma anche “prendere le cose per il verso giusto”.
Il format combina creatività, danza, cultura musicale, divertimento e socialità ed è ben rappresentato dagli eventi realizzati in questi anni tra cui I Charleston Roma (videoclip sul ballo swing a Roma utilizzato da Roma Capitale per la promozione nelle ultime fiere del turismo), la collaborazione per il Capodanno 2014 – Rome Sweet Home, performance sul red carpet del Festival Internazionale del Film di Roma, l’organizzazione di eventi esclusivi per Fondazione Cinema e la partnership con il Roma Jazz Festival 2014.

Vedi anche:

Ingresso gratuito nei Musei di Roma per i donatori di sangue fino al 15 ottobre 2014

1 Lug

Fino al 15 ottobre 2014 i donatori di sangue riceveranno un ingresso gratuito per 2 persone nei Musei di Roma.

Salva una vita, dona sangue: è questo lo slogan con cui l’Assessorato al Sostegno Sociale e Sussidiarietà e la Presidenza della V Commissione Politiche Sociali di Roma Capitale invitano i cittadini ad aderire alla campagna di donazione del sangue per la stagione estiva 2014. Una chiamata alla solidarietà che è anche un segno di consapevolezza nei confronti di chi soffre e che diventa particolarmente importante in un periodo, quello estivo, in cui si registra un calo rimarchevole di donazioni.

Per premiare questo piccolo grande gesto, l’amministrazione capitolina offre ai donatori la possibilità di visitare gratuitamente alcuni musei della Capitale: dal 1 luglio al 15 ottobre 2014, esibendo il volantino timbrato dall’associazione a riprova dell’avvenuta donazione presso le biglietterie dei musei civici aderenti all’iniziativa, sarà possibile ritirare un ingresso gratuito per due persone.

Associazioni e Musei comunali coinvolti dall’iniziativa:

• Centrale Montemartini – Via Ostiense, 106
• MACRO – Via Reggio Emilia, 54
• Musei Capitolini – Piazza del Campidoglio
• Museo Canonica – Viale P. Canonica, 2 (Villa Borghese)
• Museo Casina delle Civette e Villino dei Principi
Via Nomentana, 70 (Villa Torlonia)
• Museo della Civiltà Romana – Piazza G. Agnelli, 10
• Museo di Roma – Piazza S. Pantaleo, 10
• Museo di Roma in Trastevere (ex museo del folklore) Piazza S. Egidio, 1/b
• Museo Napoleonico – Piazza di Ponte Umberto I
• Museo dell’Ara Pacis – Lungotevere in Augusta (angolo Via Tomacelli)
• Museo Bilotti – Aranciera di Villa Borghese

Scarica il depliant

Fonte: Comune di Roma

museigratisdonatorisangue2014

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: