Tag Archives: Istituto giapponese di cultura

Giardino dell’Istituto Giapponese di Cultura: nuovo orario, aperto tutto l’anno

13 Feb

Visite guidate gratuite al Giardino dell’Istituto Giapponese di Cultura: nuovo orario, aperto tutto l’anno.

L’Istituto Giapponese di Cultura in Roma sorge nella zona di Valle Giulia, di fronte alla Facoltà di Architettura e vicino alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna, dove si trovano molte altre Accademie straniere.
Si propone come base per la diffusione e vetrina della cultura giapponese in Italia.

Il Giardino (1.453 m2)
Progettato da Ken Nakajima è il primo giardino realizzato in Italia (su terreno in concessione dal Comune di Roma) da un architetto giapponese, responsabile anche del progetto per l’area giapponese presso l’Orto Botanico di Roma.

Nel giardino compaiono tutti gli elementi essenziali e tradizionali del giardino di stile sen’en (giardino con laghetto), che ha raggiunto l’attuale splendore perfezionandosi attraverso i periodi Heian, Muromachi (XVI-XVII sec.) e Momoyama (fine XVII sec.): il laghetto, la cascata, le rocce, le piccole isole, il ponticello e la lampada di pietra, tôrô.
La veranda, tsuridono, che si protrae sul laghetto è uno dei migliori punti per godere la vista del giardino. Tra le piante presenti si trovano il ciliegio, il glicine, gli iris e i pini nani. Le pietre che formano la cascata provengono dalla campagna toscana.

“…il mio ciclo di conferenze in Europa ebbe inizio dall’Istituto Giapponese di Cultura in Roma, che possiede un giardino giapponese. Si tratta di un giardino Sen’en, o giardino con laghetto, costruito negli anni Sessanta. Sono state utilizzate pietre locali, mentre tra le piante spiccano ciliegi, simbolo del Giappone e ulivi, in rappresentanza delle civilta’ mediterranee. Una miscela che, come ricorda il direttore dell’Istituto, porta un messaggio di amicizia tra i due paesi…”
(Yozaburo Shirahata, docente presso il Centro Internazionale di Ricerca sulla Cultura Giapponese, Asahi Shinbun 25 maggio 1999)

NUMERO UNICO DI PRENOTAZIONE 06.9484.4655

Visite il Martedì, Giovedì, Venerdì pomeriggio
Venerdì e Sabato mattina

Il giardino dell’Istituto Giapponese di Cultura apre tutto l’anno (tranne nei mesi di luglio, agosto e nel periodo natalizio). Visite guidate gratuite in turni della durata di 30 minuti.

La prenotazione è obbligatoria. Le prenotazioni per singoli si effettuano ESCLUSIVAMENTE per telefono al numero 06.94.84.46.55, numero valido anche per la richiesta di informazioni che non si trovano sul sito. Il numero per le prenotazioni è attivo da lunedì a venerdì 9.00-12.30/13.30-17.30, sabato 9.30-13.00 (esclusi i giorni di chiusura dell’Istituto, riportati sul calendario ). Non sarà possibile prenotare con altri numeri degli uffici. Su richiesta anche visite per gruppi istituzionali (scuole, enti pubblici, centri culturali et similia) all’indirizzo e-mail gruppi@jfroma.it. Non verranno considerati gruppi le associazioni spontanee (amici, parenti ecc.). Al momento della prenotazione, vi sarà richiesto:

  •     Giorno e ora della visita (vedi sotto il calendario di turni disponibili)
  •     Nome di ciascun partecipante (Max 5 persone per telefonata)
  •     La prenotazione non è cedibile.
  •     Cancellazione gradita in caso di impossibilità
  •     Nome e contatto di chi prenota

Vedi anche:

Annunci

Visite gratuite al giardino dell’Istituto giapponese di cultura nell’autunno 2014

24 Set

Riprendono le visite guidate gratuite al giardino dell’Istituto giapponese di cultura nell’autunno 2014.

  • Dal 25 settembre al 31 ottobre 2014
  • ogni giovedì e venerdì pomeriggio 15.00-15.30-16.00-16.30
  • sabato mattina 10.00-10.30-11.00-11.30-12.00

Prenotazione telefonica allo 06 3224794 (gruppi superiori a 15 persone via e-mail a prenotazioni@jfroma.it)
La visita guidata – sospesa in caso di pioggia – si svolge a turni di 30 minuti in gruppi di 25 persone al massimo.

Prenotazione obbligatoria, visita gratuita

Il giardino è stato realizzato, su terreno in concessione dal Comune di Roma secondo accordi diplomatici, dal noto architetto Ken Nakajima, responsabile anche del progetto per l’area giapponese presso l’Orto Botanico di Roma.
Nel giardino, il primo realizzato in Italia da un architetto giapponese, compaiono tutti gli elementi essenziali e tradizionali del giardino di stile sen’en (giardino con laghetto), che ha raggiunto l’attuale splendore perfezionandosi attraverso i periodi Heian, Muromachi (XVI-XVII sec.) e Momoyama (fine XVII sec.): il laghetto, la cascata, le rocce, le piccole isole, il ponticello e la lampada di pietra, tôrô.
La veranda, tsuridono, che si protrae sul laghetto è uno dei migliori punti per godere la vista del giardino. Tra le piante presenti si trovano il ciliegio, il glicine, gli iris e i pini nani. Le pietre che formano la cascata provengono dalla campagna toscana.

Visite guidate gratuite al giardino dell'Istituto giapponese di cultura nell'autunno 2014

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: