Tag Archives: Mercati di Traiano

Le mostre a Roma nell’autunno 2017

19 Mag

Le mostre a Roma nell’autunno 2017:

Inoltre:

PROGRAMMA IN CONTINUO AGGIORNAMENTO

Vedi anche:

Richiedi informazioni:

 

Annunci

Ricordi vintage e in digitale: vietato dimenticare i Musei in Comune

19 Ott

Ricordi vintage e in digitale: vietato dimenticare i Musei in Comune. I ricordi della propria visita viaggiano online e offline grazie alla nuova campagna social “I like Mic” e alle “vecchie” cartoline da affrancare e spedire direttamente in biglietteria.
Conservare i ricordi della propria visita culturale in formato digitale e vintage è possibile grazie a due iniziative lanciate dai Musei in Comune, sistema promosso dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura.
Con la campagna social I like MiC, presso i Musei Capitolini, il Museo dell’Ara Pacis e i Mercati di Traiano, insieme al biglietto di ingresso vengono distribuite delle cartoline/cornice che i visitatori possono utilizzare per fotografare la propria opera preferita.  Occorre semplicemente inquadrare l’opera nella cartolina e condividere lo scatto con l’hashtag #MICRoma sui canali social dei Musei. Un nuovo tassello si aggiunge, quindi, alla promozione online dei Musei in Comune, il cui profilo twitter è il primo per numero di follower tra tutti i musei italiani.
Nell’era della condivisione digitale, tuttavia, i Musei in Comune non dimenticano i visitatori affezionati alla tradizione.  L’iniziativa “vintage”, partita nei Musei Capitolini, vede protagonista la vecchia cassetta postale, installata direttamente nel bookshop, dove i visitatori possono imbucare le cartoline appena acquistate, condividendo la propria esperienza come si era soliti fare prima dell’era dei social. Le cartoline possono essere spedite grazie a francobolli adesivi in vendita nel bookshop.
Due nuovi strumenti, dunque, per condividere la propria visita sia online sia offline.

Fonte: Musei in Comune

Vedi anche:

ricordi_vintage_e_in_digitale_vietato_dimenticare_i_musei_in_comune_large

Lunedì al Museo: aperti 7 giorni su 7 i Musei Capitolini, Mercati di Traiano e Museo dell’Ara Pacis

25 Mar

Lunedì al Museo: aperti 7 giorni su 7 i Musei Capitolini, Mercati di Traiano e Museo dell’Ara Pacis. Da lunedì 30 marzo 2015 al via la straordinaria riorganizzazione degli orari di alcuni musei del Sistema Musei Civici di Roma

Marinelli: “Aperti 7 giorni su 7 i Musei Capitolini, Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali e il Museo dell’Ara Pacis , come nei più grandi musei del mondo dal Moma di New York, al Prado di Madrid al Pergamon di Berlino. I nostri Musei sempre più accessibili al pubblico

È una novità assoluta nel panorama del SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA e viene lanciata a partire da lunedì 30 marzo: aperti 7 giorni su 7 i  Musei Capitolini, i  Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali e il Museo dell’Ara Pacis che, con le loro magnifiche collezioni e testimonianze della Roma antica, sono i fiori all’occhiello della rete museale.
Cancellata l’attuale chiusura del lunedì e diventa possibile visitare i tre musei ogni giorno dalle 9.30 alle 19.30.

Variazione dell’orario anche al MACRO – Museo d’Arte Contemporanea Roma, polo centrale del contemporaneo, a livello internazionale. Sarà aperto dal martedì alla domenica, dalle 10.30 alle 19.30. Sarà, dunque, ridotto l’attuale prolungamento del sabato (con ingressi fino alle ore 22).

Gratuità confermata nei ‘7 piccoli musei di Roma, ad ingresso gratuito per tutti. Sono chiamati ‘piccoli’ ma sono gemme preziose nel patrimonio artistico romano e soddisfano, con le loro storie e visioni inedite, curiosità e passioni per tutti i gusti.
Sono: Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco, Villa di Massenzio, Museo delle Mura, Museo Carlo Bilotti, Museo Napoleonico e Museo Pietro Canonica a Villa Borghese, Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina.
A questo elenco si aggiungerà dal prossimo lunedì 30 marzo il Museo di Casal de’ Pazzi, l’ottavo museo gratuito della capitale che ospiterà i ritrovamenti dell’era del Pleistocene.

L’apertura straordinaria anche il lunedì ha l’obiettivo di valorizzare sempre di più i nostri musei che hanno visto nel 2014 un aumento del 13% dei visitatori” dichiara l’Assessore alla Cultura e al Turismo Giovanna Marinelli. “Fa parte di una serie di interventi voluti da questa amministrazione: abbiamo iniziato con il rendere gratuiti 7 dei nostri musei ad agosto, che nei primi due mesi di quest’anno hanno visto più che raddoppiati i visitatori, ad ottobre abbiamo dato il via alle domeniche gratuite per i residenti con un incredibile successo di pubblico, ora l’apertura del lunedì. Come nei più grandi musei del mondo, il Moma di New York, il Prado di Madrid o il Pergamon di Berlino, anche a Roma la cultura diventa sempre più accessibile. È un piano straordinario che vuole migliorare la fruizione da parte dei nostri turisti e visitatori anche in vista dei grandi eventi come Expo e Giubileo e che è reso possibile grazie alla collaborazione e alla professionalità del personale di Zètema”.
Questa nuova ed eccezionale riorganizzazione degli orari è promossa dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura.

Fonte: Musei in Comune

Vedi anche:

Stampa

Musei Civici di Roma: ingresso libero per i residenti la prima domenica di ogni mese

1 Ott

7musei_d0Musei Civici, ogni prima domenica del mese ingresso gratuito per i cittadini romani: da domenica 5 ottobre, ogni prima domenica del mese, si sperimenta l’ingresso gratuito nei musei del sistema per tutti i cittadini residenti a Roma (ad eccezione della biglietteria mostra del Museo dell’Ara Pacis).

Aria di novità nel Sistema Musei Civici di Roma Capitale. Parte il 5 ottobre la sperimentazione dell’ingresso gratuito per i residenti la prima domenica di ogni mese (repliche il 2 novembre e il 7 dicembre).
Progetti di valorizzazione anche per i sette musei più piccoli, già accessibili gratuitamente da agosto. Per loro, due bandi pubblici si propongono di coinvolgere le associazioni private nell’organizzazione di attività di animazione nel periodo 6 dicembre-6 gennaio.
Per due mesi, poi, sulle pagine Facebook e sul profilo Twitter @museiincomune parte la campagna di promozione di questi musei con approfondimenti dedicati alle loro collezioni, alle opere poco conosciute, alle curiosità e alle storie inedite che costituiscono un patrimonio culturale ricco e raffinato.
E tutti i visitatori potranno condividere la propria esperienza con l’hashtag #7museigratis.

L’assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, in vista dell’allineamento delle tariffe museali a quelle del MiBACT (Ministero Beni e attività culturali) dal 1° gennaio 2015, avvia una sperimentazione di ingresso libero per i residenti in tutti i musei civici (escluso il Museo dell’Ara Pacis) nelle domeniche del 5 ottobre, 2 novembre e 7 dicembre, per poi proseguire nel 2015.

Fanno parte dei Musei Civici di Roma:

Musei Capitolini
Centrale Montemartini
Mercati di Traiano
Museo dell’Ara Pacis
Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco
Museo della Civiltà Romana
Museo delle Mura
Villa di Massenzio
Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina
Museo di Roma
Museo Napoleonico
Casa Museo Alberto Moravia
Galleria d’Arte Moderna
MACRO
Museo Carlo Bilotti
Museo Pietro Canonica
Museo di Roma in Trastevere
Musei di Villa Torlonia
Planetario e Museo Astronomico
Museo Civico di Zoologia

“L’evento delle prime domeniche di ottobre, novembre e dicembre gratuite per i residenti, ha l’obiettivo di trasformarsi nel 2015 in una vera e propria regola estesa a tutti – dichiara l’Assessore alla Cultura Giovanna Marinelli – I piccoli 7 musei gratuiti da fine agosto hanno registrato nel primo mese il 137% in più rispetto all’anno scorso di visitatori. Un dato straordinario. Per far conoscere i 7 musei abbiamo costruito una campagna apposita di comunicazione che partirà il 6 ottobre. Invece durante le Feste di Natale gli stessi musei saranno teatro di eventi, spettacoli, performance che si affiancheranno alle normali attività di esposizione e didattica”.

L’iniziativa rientra nel piano di valorizzazione del patrimonio museale della città che punta, in particolare, al rilancio dei 7 “piccoli musei” (Villa di Massenzio, Barracco, Bilotti, Canonica, Napoleonico, della Repubblica Romana e della memoria garibaldina, delle Mura) già ad ingresso libero. Per scoprire o riscoprire le storie, le collezioni e le visioni inedite custodite nei “piccoli musei”, l’Amministrazione Capitolina ha lanciato due bandi pubblici con l’intento di coinvolgere l’associazionismo privato nelle attività da tenersi in questi spazi. Il primo seleziona progetti di animazione che partiranno il 6 dicembre in occasione di Musei in Musica: per ogni museo sarà scelta un’associazione che dovrà garantire almeno 10 giornate di attività da svolgersi entro il 6 gennaio 2015. Tutte le attività proposte saranno ad ingresso gratuito sia per i residenti sia per i non residenti.

Sempre per promuovere i “7 piccoli”, lunedì 6 ottobre parte una campagna di comunicazione attraverso il web e i social network. Le pagine Facebook dei 7 musei e quella di Musei in Comune insieme al profilo Twitter @museiincomune accoglieranno 2 mesi di approfondimenti; nella prima e nell’ultima settimana si tratterà di informazioni, foto e video sui 7 musei, mentre nelle settimane centrali gli approfondimenti saranno dedicati ognuno ad un museo, per promuoverne aspetti, storie e opere meno note e, così, stimolare il pubblico alla visita. Tutti potranno poi condividere la propria esperienza di visita utilizzando l’hashtag #7museigratis.

Il secondo bando, invece, si occupa di selezionare gli spettacoli e i concerti che si svolgeranno negli altri musei del sistema – Musei Capitolini, Centrale Montemartini, Mercati di Traiano Museo dei Fori Imperiali, Museo dell’Ara Pacis, Museo di Roma Palazzo Braschi, Galleria d’Arte Moderna di Roma Capitale, Macro, Museo di Roma in Trastevere, Musei di Villa Torlonia, Museo Civico di Zoologia – sempre in occasione di Musei in Musica, ma con biglietto di ingresso a 1 euro.

Altri spazi culturali romani, come Casina di Raffaello, Technotown e i Centri Culturali Elsa Morante, San Basilio, Aldo Fabrizi e Gabriella Ferri, faranno parte del circuito in cui si svolgerà Musei in Musica.

Fonte: Comune di Roma

Vedi anche:

 7musei

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: