Tag Archives: Pincio

Roma vista dall’alto: i punti panoramici

28 Mar

Perdersi nei vicoli di Roma, passeggiare tra le antiche rovine è sicuramente un’esperienza indimenticabile,  ma chi non ha mai desiderato ammirare la capitale dall’alto, poter vedere con un unico colpo d’occhio tutto il centro storico e oltre, fino ad arrivare con lo sguardo ai vicini Castelli Romani o osservare particolari di monumenti difficili da cogliere da una prospettiva consueta.
Roma offre punti panoramici, ognuno con una sua particolarità, da cui godere di una splendida vista:

GIANICOLO
Da questo colle, posto sulla riva destra del Tevere, proprio dal belvedere in prossimità della statua di Garibaldi, si possono ammirare affascinanti scorci sul centro storico.

TERRAZZE DEL VITTORIANO
Dalla Terrazza delle Quadrighe, in cima al complesso del Vittoriano, si gode di un panorama davvero mozzafiato. Due ascensori panoramici, inaugurati nel 2007, permettono di raggiungere il punto più alto del Complesso, dal quale è possibile ammirare Roma a 360°.
La vista spazia dalla magnificenza del Colosseo e dei Fori Imperiali alle chiese del centro storico, dal Fiume Tevere al Ghetto ebraico, dalla Piazza del Campidoglio al Quirinale e  dal moderno quartiere Eur ai caratteristici Castelli Romani.

PINCIO
Da qui, sulla splendida Terrazza di Piazza Napoleone I, si apprezza una delle più belle visuali di tutto il mondo. Nessuno può rimanere immune davanti a tale panorama capace di comprendere gran parte del centro storico di Roma (compresa la Cupola di San Pietro e Castel Sant’Angelo) e di offrire un tramonto davvero suggestivo.

GIARDINO DEGLI ARANCI
In cima ad uno dei più eleganti colli di Roma, l’Aventino, tra le mura medievali, resti dell’antica fortezza della famiglia dei Savelli sorge Parco Savello (detto anche Giardino degli Aranci), piccolo giardino rettangolare. Da qui è possibile godere di una meravigliosa vista su Roma che va dall’ansa del Tevere alla Basilica di San Pietro.

CUPOLA DI SAN PIETRO
Bisogna salire 537 scalini della lunga salita a spirale, denominata “lumaca di Sant’Andrea” prima di arrivare alla panoramica galleria esterna della Cupola di San Pietro. Da qui si può ammirare Roma a 360°: i monumenti, le ville, i giardini, il Tevere,  fino ai Colli Albani in lontananza.

Fonte: TurismoRoma

LA VISTA DAL PALAZZO DELLE SCUDERIE DEL QUIRINALE
Una finestra mozzafiato; 180° per un panorama dal “più alto” dei Sette colli storici.
La vetrata progettata da Gae Aulenti nell’ambito dei lavori di ristrutturazione e di restauro delle Scuderie del Quirinale è sicuramente una delle attrattive della nuova sede espositiva romana.
Dall’Altare della Patria alle cupole delle chiese – in lontananza si scorge San Pietro – dai tetti delle case nei rioni del centro storico alle quinte verdi del Gianicolo, di Monte Mario e del Pincio…sono centinaia le curiosità da scoprire o da riconoscere osservando Roma da questo punto di vista privilegiato.

Vedi anche:

Annunci

La Girandola di Roma: il fuoco d’artificio ideato da Michelangelo e rielaborato dal Bernini

24 Giu

Il 29 giugno fuochi d’artificio per la Girandola di Roma in occasione della festa dei santi Pietro e Paolo.
Il fuoco d’artificio ideato da Michelangelo e rielaborato dal Bernini per una serata unica e indimenticabile.
Roma si accende di luci e colori per il gran finale della festa dei santi Pietro e Paolo

INGRESSO LIBERO

Negli ultimi anni lo spettacolo pirotecnico, in sincronia musicale su repertorio di musica classica italiana, è stato allestito sulla terrazza del Pincio, e il pubblico invitato ad assistere allo spettacolo da Piazza del Popolo.

Rievocazione storica della famosa Girandola, in occasione della solennità dei Santi Pietro e Paolo, Patroni della Città di Roma.
I fuochi d’artificio a Roma hanno sempre rappresentato un palcoscenico privilegiato nel quale architetti, ingegneri e artiglieri si sono misurati per stupire gli spettatori. La ricerca e la sperimentazione tecnica legate ai fuochi, ha generato sfide e confronti tra geni del passato, tra cui Michelangelo, Bernini, Vespignani, i quali idearono e realizzarono progetti piuttosto audaci e singolari nel campo dell’architettura, della chimica e della meccanica.

La Girandola era un evento che richiamava spettatori da tutta Europa, un appuntamento dove confluivano stranieri d’ogni grado e ceto sociale, un momento in cui Roma tornava a splendere di quegli antichi fasti che contribuirono a renderla sempre più faro di cultura e civiltà nel mondo.

Vedi anche:

L’orologio ad acqua del Pincio

14 Mar

Curiosità romane: l’orologio ad acqua del Pincio.

L’idrocronometro del Pincio fu inventato da padre Giovan Battista Embriaco nel 1867 e fu presentato all’Esposizione Universale di Parigi.
L’orologio consta di quattro quadranti. Il suo funzionamento è garantito dall’acqua sottostante che mette in moto il pendolo caricando così il suo movimento e caricando anche la suoneria mediante il riempimento alternato di due bacinelle.
L’ambientazione dell’orologio, invece, fu curata da Gioacchino Ersoch che lo inserì in una piccola torre sita in un isolotto al centro di un laghetto con decorazioni lignee in stile rurale che rievoca la foresta. Ha la forma di una torretta lignea realizzata con l’utilizzo di ghisa fusa a imitazione di tronchi d’albero. I quattro quadranti dell’ora sono visibili da ogni direzione.
Nel 1873 l’orologio ad acqua fu collocato a Villa Borghese a Roma, all’interno di una fontana appositamente realizzata dall’architetto di origine svizzera Gioacchino Ersoch.

Si trova in Viale dell’Orologio nel Pincio a Roma.

Fonte: Wikipedia

Vedi anche:

Gelato World Tour

26 Apr

gelatoGelato World Tour 2013-14
3-5 maggio 2013
Terrazza del Pincio
Ingresso gratuito

A Roma, dal 3 al 5 maggio 2013, via al Gelato World Tour 2013-14, evento organizzato da Carpigiani Gelato University e Sigep. La mission? Diffondere la cultura di questo alimento fresco e di alta qualità, che rappresenta l´eccellenza e la creatività di migliaia di gelatieri artigiani, al grande pubblico di tutto il mondo.

Otto città nei cinque continenti diventano capitali del gelato: quello buono, genuino, nutriente e interpretato in centinaia di gusti. Esse offrono spazi e risorse, accolgono nelle loro piazze migliaia di persone e contribuiscono a valorizzare realtà artigianali e prodotti tipici locali. Sedici gelatieri selezionati, ad ogni tappa, creano gusti che combinano tradizione e innovazione, esaltando i sapori dei migliori ingredienti. Un´incredibile opportunità per farsi conoscere e presentare le proprie ricette al grande pubblico e ai media.

Entrando nel Villaggio del Gelato World Tour, il pubblico partecipa ai corsi tenuti dai docenti di Carpigiani Gelato University e assiste ‘dal vivo’ alla creazione dei gelati, che può degustare acquistando gli appositi coupon. Il Gelato Museum offre inoltre l´opportunità di scoprire le tappe della storia del gelato, dal 12.000 a.C. ad oggi. Gli Sponsor, aziende del settore della gelateria artigianale e/o di forte connotazione italiana, arricchiscono la kermesse con i loro prodotti e la cultura che li caratterizza.

Grandissima attesa per la gara! Ad ogni tappa del Gelato World Tour un comitato speciale, composto da esperti e associazioni di categoria, seleziona i 16 migliori gelatieri della nazione ospitante. I concorrenti si sfidano elaborando ciascuno un solo gusto: il proprio cavallo di battaglia. La classifica, di volta in volta, è generata sulla base delle votazioni del pubblico e di una giuria professionale. In questo modo, tecnici e visitatori giudicano insieme le proposte, eleggendo un vincitore per tappa e riconoscendo una serie di menzioni speciali. I primi tre classificati di ogni tappa si aggiudicano l´opportunità di partecipare da protagonisti al Gran Finale di Rimini (settembre 2014), dove si contenderanno il titolo ‘World’s Best Gelatiere’.

PROGRAMMA

VENERDI’ 3 MAGGIO

Apertura del Villaggio (15-23)

15.00 Taglio del nastro / Inaugurazione Ufficiale del Gelato World Tour

15.30 / 17.30/ 19.30/ 21 ‘Impara l´arte della gelateria artigianale’, Mini-Corsi a cura della Carpigiani Gelato University (max 50 persone, durata 45 minuti)

16.00 (allo stand MEC3): Gioca con Hello Kitty, Cookies ed i loro simpatici amici, e scatta una foto ricordo con un´ospite d´eccezione!

16.30 Laboratorio Didattico ‘Viaggio nel tempo con il gelato’ a cura del Gelato Museum (max. 50 bambini dai 4 ai 10 anni, durata 45 minuti)

18.00 Tonda Challenge by IFI sfida tra professionisti della gelateria per preparare la coppetta perfetta

18.30 Laboratorio Didattico ‘Crea il tuo Gelato con la Carapigna’ a cura di Graziano Pranteddu

22.00 Anteprima Mondiale di ‘Gelato is Magic’, un esclusivo documentario realizzato da Wolfgang Achtner sul Gelato Artigianale di Tradizione Italiana

SABATO 4 MAGGIO

Apertura del Villaggio (12-23)

12.00 Tonda Challenge by IFI sfida tra professionisti della gelateria per preparare la coppetta perfetta

12.30/ 15.30 / 19.30/ 21 ‘Impara l´arte della gelateria artigianale’, Mini-Corsi a cura della Carpigiani Gelato University (max 50 persone, durata 45 minuti)

13.30 Tonda Challenge by Ifi (in gara i 16 gelatieri della 1^tappa del Gelato World Tour)

16.00 (allo stand MEC3): Gioca con Hello Kitty, Cookies ed i loro simpatici amici, e scatta una foto ricordo con un´ospite d´eccezione!

16.30 Presentazione Catalogo Ufficiale ‘Gelato Museum Carpigiani’ , a cura di Luciana Polliotti (Editrade). Modera Valentina Righi, Vice Presidente Fondazione Bruto e Poerio Carpigiani

17.30 Laboratorio Didattico ‘Viaggio nel tempo con il gelato’ a cura del Gelato Museum (max. 50 bambini dai 4 ai 10 anni, durata 45 minuti)

18.00 Tonda Challenge by IFI sfida tra professionisti della gelateria per preparare la coppetta perfetta

18.30 Laboratorio Didattico ‘Crea il tuo Gelato con la Carapigna’ a cura di Graziano Pranteddu

22.00 Anteprima Mondiale di ‘Gelato is Magic’, un esclusivo documentario realizzato da Wolfgang Achtner sul Gelato Artigianale di Tradizione Italiana

DOMENICA 5 MAGGIO

Apertura del Villaggio (12-23)

12.00 Tonda Challenge by IFI sfida tra professionisti della gelateria per preparare la coppetta perfetta

13.30/ 14.30 / 17.30/ 19.30/ 21 ‘Impara l´arte della gelateria artigianale’, Mini-Corsi a cura della Carpigiani Gelato University (max 50 persone, durata 45 minuti)

12.30 Officina del Gelato Gastronomico: i Trend del Futuro – conduce il Maestro Gelatiere Sergio Colalucci, partecipano la giornalista e scrittrice Luciana Polliotti, Alfredo Tesio e Rossend Domenech dell´Associazione Stampa Estera in Italia e Eleonora Cozzella, l´Espresso

15.30 Premiazione Gara ‘World´s Best Gelatiere (1^Tappa): conduce Luciana Polliotti, presenti i membri della giuria tecnica e gli organizzatori del Gelato World Tour

16.00 (allo stand MEC3): Gioca con Hello Kitty, Cookies ed i loro simpatici amici, e scatta una foto ricordo con un´ospite d´eccezione!

16.30 Laboratorio Didattico ‘Viaggio nel tempo con il gelato’ a cura del Gelato Museum (max. 50 bambini dai 4 ai 10 anni, durata 45 minuti)

18.00 Tonda Challenge by IFI sfida tra professionisti della gelateria per preparare la coppetta perfetta

18.30 Laboratorio Didattico ‘Crea il tuo Gelato con la Carapigna’ a cura di Graziano Pranteddu

22.00 Anteprima Mondiale di ‘Gelato is Magic’, un esclusivo documentario realizzato da Wolfgang Achtner sul Gelato Artigianale di Tradizione Italiana
E´ possibile seguire le tappe del Gelato World Tour visitando il sito www.gelatoworldtour.com e su Facebook e Twitter.. Il Gelato World Tour è organizzato da Carpigiani Gelato University e Sigep – Rimini Fiera (Main Partner IFI e MEC3, Technical Partner Cono Roma), con il patrocinio dell’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale.


MAGGIORI INFORMAZIONI

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: