Tag Archives: tour

Spezie. Il Sapore della Storia: visite, tour e percorsi gratuiti a Roma

22 Set

Spezie. Il Sapore della Storia: visite, tour e percorsi gratuiti a Roma dal 28 settembre al 27 ottobre 2015.

Spezie. Il Sapore della Storia è la chiave per instaurare un legame tra l’enogastronomia e la storia, attraverso un filo conduttore che relaziona questi due aspettidella cultura italiana, e in particolare laziale, attraverso i secoli: le spezie.
Spezie. Il Sapore della Storia s’inserisce negli appuntamenti di EXPO 2015, introducendo le eccellenze storico-artistiche ed enogastronomiche di Roma e del Lazio nel contesto dell’esposizione universale in corso a Milano.
Frutto di un’azione sinergica che vede come promotori la Lega delle Cooperative del Lazio, la Soprintendenza Speciale per il Colosseo, il Museo Nazionale Romano e l’area archeologica di Roma e l’ISMEZ-Istituto Nazionale per lo Sviluppo Musicale del Mezzogiorno, il programma proposto da CoopCulture racconta una storia antica e offre delle esperienze culturali ed enogastronomiche nel territorio del Comune di Roma.

Il programma prevede:

  • visite tematiche e percorsi di trekking seguendo le tracce delle spezie
  • degustazioni di prodotti tipici laziali con uno sguardo rivolto verso l’Africa e l’Oriente
  • passeggiate serali tra suggestivi resti archeologici
  • performance musicali tra Africa e Occidente
  • laboratori per bambini, reading e seminari

SETTEMBRE

Lunedì 28, ore 17.30
Museo Nazionale Romano alle Terme di Diocleziano
Il commercio e le spezie nell’Antica Roma attraverso le epigrafi del Museo alle Terme di Diocleziano
Visita tematica
Ore 19.00
Enogastronomia del Lazio
Degustazioni di vini e prodotti agroalimentari del territorio laziale e presentazione a buyers internazionali
Meeting Point: Cancello del complesso delle Terme di Diocleziano in Via Luigi Einaudi

OTTOBRE

Sabato 3, ore 15.00
Appia Antica
Appiappiedi
Percorso di trekking tra archeologia e natura, dalla Villa dei Quintili alla tenuta di Capo di Bove
Ore 17.45
Degustazione di vini e prodotti del Lazio presso il casale di Capo di Bove
Meeting Point: Biglietteria Villa dei Quintili

Martedì 13 – 20 – 27, dalle ore 9.30 alle ore 12.30
Museo Nazionale Romano alle Terme di Diocleziano
Cultura, turismo ed enogastronomia nel Lazio
Corso di formazione per studenti di Istituti turistici e alberghieri di Roma
A cura del Prof. Francesco Antinucci del CNR, Archeologi e Storici dell’Arte e Responsabili Accoglienza di Coopculture

Domenica 4, ore 17.00
Fori Imperiali e Mercati di Traiano
Il commercio nell’antica Roma
Walking tour
Meeting Point: Biglietteria del Foro Romano in Largo della Salara Vecchia

Lunedì 5, ore 18.00
Lo sfarzo Imperiale
Passeggiata archeologica lungo Via dei Fori Imperiali
Ore 19.30
Incontro tra Produttori della regione Lazio e delegati commerciali di Ambasciate Europee presso Enoteca Provinciale di Palazzo Valentini
Meeting Point: Arco di Costantino, lato breve di fronte al Colosseo

Domenica 11, ore 11.00
I templi del Foro Boario e S.Maria in Cosmedin
Percorso tematico
Meeting Point: Cancello d’ingresso all’area del Tempio Rotondo al Foro Boario in Piazza Bocca della Verità

Venerdì 16, ore 10.00 – 16.00 e 17.30
Museo Nazionale Romano alle Terme di Diocleziano
Spezie… divine
Visita tematica
Le abitudini alimentari nell’Antica Roma attraverso la collezione epigrafica del Museo Nazionale Romano alle Terme di Diocleziano
Meeting Point: Biglietteria del Museo

Sabato 17, ore 17.30
Da Piazza Navona a Campo dei Fiori: le botteghe storiche della Capitale
Percorso Tematico
Meeting Point: piazza Navona, davanti ingresso S.Agnese in Agone

Venerdì 23, ore 17.30
Casa dei Cavalieri di Rodi
Roma dall’età antica al Rinascimento
Visita tematica
Ore 18.30
Performances musicali a cura dell’ISMEZ, con Paolo Damiani
Santa Cecilia Jazz Ensemble e a seguire Coro Gospel Sudafricano
Ore 19.30
Degustazione e presentazione a buyers Sudafricani di prodotti tipici speziati e vini del territorio
Meeting Point: Piazza del Grillo,1

Sabato 24, ore 18.10
Scuderie del Quirinale
Balthus
Visita guidata alla mostra
Meeting Point: Biglietteria delle Scuderie del Quirinale

Domenica 25, ore 10.30
Crypta Balbi
A pranzo con Apicio
Laboratorio sulla cucina nell’Antica Roma per bambini dai 6 ai 10 anni
Meeting Point: Biglietteria del Museo

Prenotazione obbligatoria
Partecipazione gratuita  ai percorsi guidati, agli eventi e alle degustazioni inserite negli itinerari,
fino ad esaurimento posti. Pagamento del biglietto di ingresso ai siti, ove previsto

Vedi anche:

spezieilsaporedellastoria

Annunci

Come visitare i Giardini Vaticani

2 Apr

I Giardini Vaticani sono uno splendido parco ricco di opere d’arte e meraviglie naturali.

I Giardini Vaticani occupano 0,23 (23 ettari) dei 0,44 km² della Città del Vaticano e si estendono da sud a nord-ovest del piccolo stato. I Musei Vaticani li separano dalla zona nord, in cui risiedono le banche, il giornale e i Palazzi Apostolici dove abita il Pontefice.

I giardini sono il luogo di riposo e di meditazione del Romano Pontefice sin dal 1279, quando papa Niccolò III (Giovanni Gaetano Orsini, 1277-1280) riportò la residenza papale dal Laterano al Vaticano. All’interno delle nuove mura, che fece erigere a difesa della sua residenza, il Papa fece impiantare un frutteto (pomerium), un prato (pratellum) e un vero e proprio giardino (viridarium); questo primo nucleo sorse nei pressi del colle di Sant’Egidio, dove oggi si trova il Palazzetto del Belvedere ed i Cortili dei Musei Vaticani.

Il periodo di maggiore sviluppo architettonico dei Giardini è comunque tra il Cinquecento e il Seicento, quando vi lavorano artisti e architetti come Donato Bramante e Pirro Ligorio (sua è la Casina di Pio IV), oltre a pittori e incisori che ritraggono la bellezza del luogo, tra i quali Antonio Tempesta, Giovanni Maggi e Giovanni Battista Falda. La cultura, l’arte e la filosofia rinascimentale influenzano i giardini non solo attraverso l’architettura stessa, ma anche con la costruzione di fontane, statue e tempietti.

Nel 1921 divampò un furioso incendio all’interno del sacello del santuario della Santa Casa di Loreto che incenerì la famosa statua della Madonna Nera. Venne subito rifatta per volere di papa Pio XI utilizzando il legno di un cedro del Libano proveniente dai Giardini Vaticani. La scultura, modellata da Enrico Quattrini ed eseguita e dipinta da Leopoldo Celani, è quella ancor oggi venerata nella basilica di Loreto, nelle Marche.

Molte sono le testimonianze storico-artistiche rinvenibili nei giardini: dagli stessi giardini sono ancora visibili, ad esempio, le antiche Mura leonine in due tratti: quello più antico vicino alla Palazzina della Zecca, in prossimità della Fontana del Sacramento (detta anche delle Torri) e l’altro tratto, restaurato da Niccolò V, visibile sul colle insieme alle due grandiose torri circolari, dette torre della Radio e Torre Gregoriana (la cui seconda è il luogo usato prima da Leone XIII per l’edificazione di una palazzina utilizzabile come residenza estiva e poi, trasformata, diventerà nel 1891, la sede della Specola Vaticana, grazie all’apposito motu proprio di Leone XIII Ut mysticam).

Molte sono anche le fontane, fra le quali quella della Galera, risultato di tre secoli di elaborazioni e cambiamenti. Un galeone spara getti d’acqua dai suoi cannoni, e papa Urbano VIII lo celebrò con un distico latino: “Bellica Pontificem non fundit machina flammas/Sed dulcem belli qua perit ignis aquam” (La macchina da guerra dei papi non spara fiamme, bensì la dolce acqua che della guerra spegne il fuoco). Anche notevole è la fontana dell’Aquila: “vera e propria mostra dell’Acqua Paola a Roma, destinata a fare da pendant all’altra grande mostra, cioè al Fontanone del Gianicolo” (G. Morelli, Giardini Vaticani).

Nei Giardini si trovano, oltre alle Mura, alle Casine e ai giochi d’acqua, anche tempietti, santuari e grotte dedicate alla Madonna, ad esempio quella dedicata alla Madonna della Guardia (1917) eretta dal genovese papa Benedetto XV, o la riproduzione della Grotta di Lourdes edificata nel 1902, dove si conclude il mese Mariano con la suggestiva processione “Aux Flambeaux”.

I Giardini che sono composti di varie zone (Giardino all’italiana, Giardino all’inglese, Orto del Papa) sono anche sede di uffici statali, come il Palazzo del Governatorato e il Tribunale di Stato, della direzione della radio statale (Radio Vaticana), della Stazione ferroviaria Vaticana e dell’ex Specola Vaticana. Inoltre nei Giardini è presente l’eliporto, il Collegio Etiopico e il Monastero Mater Ecclesiae.

Fonte: Wikipedia

Crociere in battello a Roma

18 Ott

Roma-isola_tiberina01_resizeUn’idea per una giornata diversa a Roma? Una gita in battello sul Tevere, magari fino ad Ostia Antica con visita agli scavi!

Il Tevere (chiamato anticamente prima Albula, poi Thybris ed infine Tiberis) con 405 km di corso è il terzo fiume italiano per lunghezza (dopo il Po e l’Adige).
Le escursioni in battello consentono di ammirare Roma da una prospettiva diversa, osservando anche la realtà ambientale e naturalistica di Roma, oltre che quella monumentale.
Disponibili anche in versione hop on hop off, wine bar o cena, con musica del vivo.

Vedi anche:

Angeli e Demoni tour: visite guidate a Roma sui luoghi di Dan Brown

28 Dic

angeliedemonitourDall’invenzione di Dan Brown, un itinerario per scoprire i significati autenticamente esoterici di antichi luoghi di culto.
Un percorso attualissimo anche alla luce dei recenti avvenimenti in Vaticano.
Un intrigante percorso attraverso i luoghi resi celebri dal best seller di Dan Brown, raccontando la fantasia e l’affabulazione esoterica che avvolgono i luoghi e monumenti della città eterna e che da sempre costituiscono un richiamo per turisti e appassionati di arte, storia e cultura.

Costo delle vista 10.00 euro
Guarda tutte le date in programma

Info e prenotazioni :

Associazione Culturale GENTI E PAESI®
Via Adda, 111 – 00198 ROMA
Tel. 06.85301755 – Fax 06.85301757
Email: info@gentiepaesi.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: