Tag Archives: vittoriano

Visite guidate nei sotterranei del Vittoriano, al cammino di ronda e al Belvedere di Palazzo Venezia

14 Giu

Da giugno 2017 visite guidate nei sotterranei del Vittoriano, al cammino di ronda e al Belvedere di Palazzo Venezia.

  • Vittoriano nascosto: visite guidate nei sotterranei del Vittoriano con ingresso libero 
    Da giugno a settembre
    Le visite guidate, con personale specializzato, conducono negli ambienti di epoca traianea rinvenuti nel 1888 dopo la posa della prima pietra del monumento al re d’Italia e utilizzati anche come rifugio nel corso dei bombardamenti del 1943 e del 1944.
    Visite per gruppi di massimo 10 persone. Sabato e domenica in italiano alle ore 11,00 e in inglese alle ore 12,00.
    Ingresso libero
    Prenotazioni nell’atrio di ingresso su Piazza Venezia, al termine della scalinata monumentale, mezz’ora prima delle visite, rivolgendosi al personale in divisa.
  • Palazzo ritrovato: visite guidate al cammino di ronda e al Belvedere di Palazzo Venezia
    Dal 24 giugno al 17 settembre
    Le visite guidate, con personale specializzato, prevedono un itinerario inedito e spettacolare al cammino di ronda, nei sottotetti e poi al Belvedere, che offre punti di vista sorprendenti su Piazza Venezia, l’Altare della Patria e il centro di Roma.
    Visite per gruppi di massimo 10 persone in italiano e in inglese. Dal martedì alla domenica, con partenze fisse ogni mezz’ora dalle ore 10 alle ore 18,00

Art City 2017: visite guidate e nuovi percorsi museali: Castel Sant’Angelo con apertura del Passetto di Borgo, delle Prigioni Storiche, la Cagliostra e Stufetta di Clemente VII, Palazzo Venezia con il cammino di ronda e il Belvedere, i sotterranei del Vittoriano

Vedi anche:

Annunci

Il Vittoriano tra musica, letteratura, cinema e architettura: concerti gratuiti serali sulla Terrazza Panoramica

9 Giu

Il Vittoriano tra musica, letteratura, cinema e architettura: concerti gratuiti serali sulla Terrazza Panoramica del Vittoriano dal 9 giugno all’ 1 settembre 2017.
Tutti i venerdì alle ore 21.00

Concerti Giugno:

  • Venerdì 9 giugno: Concerto di Nicky Nicolai
  • Venerdi 16 giugno: Concerto di Maurizio Giammarco
  • Venerdì 23 giugno: Concerto di Tommaso-Marcotulli-Paternesi Trio
  • Venerdì 30 giugno: Concerto di Enzo Pietropaoli Yatra Quartet

Info: 060608

Dopo il successo dello scorso anno, riprende la rassegna estiva gratuita, organizzata dal Polo Museale del Lazio, presso la Terrazza Panoramica del Vittoriano, a cura di Ernesto Assante, che propone 14 concerti tra musica jazz e musica classica.
I due generi contribuiscono ad allargare il margine di fruizione del monumento, troppo spesso legato ai contrassegni della retorica e invece ormai da considerarsi uno scrigno di straordinaria bellezza.

Ernesto Assante è uno dei volti più noti del giornalismo e della critica musicale italiana. Collaboratore storico del quotidiano “La Repubblica”, ha al suo attivo un congruo numero di libri su protagonisti della scena italiana e internazionale.

Sarà la splendida voce di Nicky Nicolai, venerdì 9 giugno, alle ore 21.00, sulla Terrazza Italia, ad aprire “Il Vittoriano tra musica, letteratura, cinema e architettura”, il ciclo d’iniziative culturali organizzate e promosse dal Polo Museale del Lazio diretto da Edith Gabrielli per valorizzare il Monumento a Vittorio Emanuele II e promuoverne la conoscenza presso diverse fasce di pubblico.

Quello di Nicky Nicolai è il primo di quattordici concerti jazz per altrettante serate curate da una delle firme più note del giornalismo e della critica musicale, Ernesto Assante.

Vedi anche:

vittorianoterrazzasera

Le mostre a Roma nella primavera 2015

27 Set

Le mostre in programma a Roma nella primavera 2015:

PROGRAMMA IN CONTINUO AGGIORNAMENTO

Vedi anche:

Aperture straordinarie e orari delle mostre a Roma a Natale e Capodanno

13 Nov

Aggiornamento: Gli orari di mostre e musei a Roma nei giorni festivi da novembre 2015 a gennaio 2016

Gli orari e le aperture straordinarie di mostre e musei a Roma durante le festività 2013/2014.

Vedi anche:

Cezanne e gli Artisti italiani del ‘900
8 Dicembre 9.30-20.30
24 Dicembre 9.30-15.30
25 Dicembre 15.30-20.30
31 Dicembre 9.30-15.30
1 Gennaio 15.30-20.30
6 Gennaio 9.30-20.30

Gemme dell’Impressionismo
Martedì-domenica 9.00-19.00
24 e 31 dicembre ore 9.00-14.00
La biglietteria chiude un’ora prima
Chiuso il lunedì, il 25 dicembre e 1° gennaio

Duchamp. Re-made in Italy
Da martedì a domenica ore 10.30 – 19.30
Chiuso il lunedì, il 25 dicembre e il 1 gennaio

Modigliani, Soutine e gli artisti maledetti
8 dicembre: domenica 10.00 – 20.00
24 dicembre: martedì 10.00 – 16.00
25 dicembre: mercoledì 10.00 – 20.00
26 dicembre: giovedì 10.00 – 20.00
31 dicembre: martedì 10.00 – 16.00
1 gennaio mercoledì 12.00 – 20.00
6 gennaio lunedì 10.00 – 20.00

Il Tesoro di Napoli: i Capolavori del Museo di San Gennaro
8 dicembre 10.00 > 20.00
24 dicembre 10.00 > 14.00
25 dicembre 15.00 > 20.00
26 dicembre 10.00 > 20.00
31 dicembre 10.00 > 14.00
1 gennaio 15.00 > 20.00
6 gennaio 10.00 > 20.00

Cleopatra Roma e l’Incantesimo dell’Egitto
8 dicembre 10.00 – 21.00
24 dicembre 10.00 – 17.00
25 dicembre 16.00 – 21.00
26 dicembre 10.00 – 21.00
31 dicembre 10.00 – 18.00
1 gennaio 12.00 – 21.00
6 gennaio 10.00 – 21.00

Antoniazzo Romano Pictor Urbis
Dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 19.00.
Chiusura il lunedì, il 25 dicembre e il 1 gennaio

Augusto
martedì 24 dicembre: 10.00 – 15.00
mercoledì 25 dicembre: 16.00 – 20.00
giovedì 26 dicembre: 10.00 – 20.00
martedì 31 dicembre: 10.00 – 15.00
mercoledì 1 gennaio: 16.00 – 20.00
L’ingresso è consentito fino a un’ora prima dell’orario di chiusura

National Geographic, la Grande Avventura: 125 anni nel mondo 15 in Italia
Anni ’70. Arte a Roma
martedì 24 dicembre: 10.00 – 15.00
mercoledì 25 dicembre: 16.00 – 20.00
giovedì 26 dicembre: 10.00 – 20.00
lunedì 30 dicembre: 10.00 – 20.00 (apertura straordinaria lunedì)
martedì 31 dicembre: 10.00 – 15.00
mercoledì 1 gennaio: 16.00 – 20.00
lunedì 6 gennaio: 10.00 – 20.00 (apertura straordinaria lunedì)
L’ingresso è consentito fino a un’ora prima dell’orario di chiusura

APERTURA STRAORDINARIA DEI MUSEI E DELLE AREE ARCHEOLOGICHE PER NATALE E CAPODANNO
Il Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo rende noto che il 25 dicembre e il 1 gennaio oltre 250 tra musei, aree e parchi archeologici statali osserveranno apertura straordinaria. In molti dei siti sarà possibile inoltre partecipare a eventi e iniziative quali visite guidate, esposizioni speciali e accessi a luoghi solitamente chiusi al pubblico.
“Insieme all’ingresso gratuito del 28 dicembre – dichiara il Ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, Massimo Bray – l’apertura straordinaria a Natale e Capodanno di molti musei e siti archeologici permetterà a cittadini e turisti di godere pienamente nel corso delle festività del nostro straordinario patrimonio culturale.”
Per informazioni: numero verde gratuito 800991199.

MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE
Aperti 24 e 31 dicembre fino alle ore 14.00
Chiusi 25 dicembre e 1 gennaio (MACRO Testaccio sarà chiuso 24-25 e 31 dic e 1 gen)
Musei Capitolini, Centrale Montemartini, Mercati di Traiano, Ara Pacis, Museo di Roma, Museo Napoleonico, Museo Barracco, Museo di Roma in Trastevere, Museo Bilotti, Museo Canonica, Musei di Villa Torlonia, Museo delle Mura, Villa di Massenzio, Museo della Civiltà Romana, Museo Civico di Zoologia, Museo Astronomico e Planetario, Museo della Repubblica Romana,.

Vedi anche:

Orari delle mostre a Roma a Natale e Capodanno

Picasso, Braque, Léger e il linguaggio internazionale del cubismo in mostra al Complesso del Vittoriano

20 Dic

Picasso, Braque, Léger e il linguaggio internazionale del cubismo
8 marzo / 23 giugno 2013
Complesso del Vittoriano, Via San Pietro in Carcere (Fori Imperiali) Roma

firmetutti

Dopo la mostra dedicata a Guttuso, il Complesso del Vittoriano ospita le opere dei grandi autori cubisti: Picasso, Braque, Léger e il linguaggio internazionale del cubismo è la mostra in programma per la primavera 2013.

I capolavori dei Maestri della Storia dell’Arte contemporanea saranno esposti dall’8 marzo al 23 giugno 2013 a Roma, nelle sale del Vittoriano.

PROGRAMMA IN VIA DI DEFINIZIONE

Cubismo è un’espressione con cui si è soliti designare una corrente artistica ben riconoscibile, distinta e fondativa rispetto a molte altre correnti e movimenti che si sarebbero successivamente sviluppate. Tuttavia il cubismo non è un movimento capeggiato da un fondatore e non ha una direzione unitaria. Il termine “cubismo” è occasionale: nel 1908 Matisse osservando alcune opere di Braque composte da “piccoli cubi” le giudicò negativamente, e Louis Vauxcelles l’anno dopo le chiamò “bizzarrie cubiste”. Da allora le opere di Picasso, Braque e altri vennero denominate cubiste.

etrqwet

I primi pittori propriamente cubisti sono considerati, per le opere che separatamente crearono nello stesso lasso di tempo (durante il 1907), Georges Braque e Pablo Picasso: in quell’anno Braque visitò la retrospettiva su Paul Cézanne presentata in occasione del Salon d’automne ed ebbe modo di conoscere Picasso, che stava lavorando al quadro “Les Demoiselles d’Avignon” . Nel 1911, lavorando assieme, i due pittori realizzarono opere molto simili: “Ma Jolie” e “La portoghese”. Essendo frammentate e definite in forme geometriche le due figure non erano più praticamente riconoscibili. Gertrude Stein disse in proposito che nell’arte cubista “l’incorniciatura della vita, la necessità che un dipinto esista nella sua cornice e rimanga nella sua cornice erano superate”.
Oltre a questi due indiscussi geni, Daniel-Henry Kahnweiler, che fu loro gallerista, include nel novero dei “quattro grandi”, ma in generale unici cubisti: Juan Gris e Léger. “Non a loro può richiamarsi lo scadere nell’ornamentazione e nella bella scrittura priva di senso che si viene oggi affermando in qualità di pittura accademica del nostro tempo. Michelangelo non è responsabile degli armadi in stile rinascimentale – ha detto Picasso alcuni decenni fa”.

Oltre a loro ne hanno fatto parte: Guillaume Apollinaire, Robert Delaunay, Marcel Duchamp, suo fratello Raymond Duchamp-Villon, Jacques Villon, Francis Picabia, Gino Severini. Altri importanti autori del periodo furono Albert Gleizes, Jean Metzinger, Marie Laurencin, Max Weber, Louis Marcoussis, Roger de la Fresnaye, František Kupka, Léopold Survage e Félix Tobeen.

MAGGIORI INFORMAZIONI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: